Seguici su:

Flash news

Servizio in house: difficile il passaggio di cantiere. La Cgil contesta e indice un’assemblea

Pubblicato

il

Se a Gela sul servizio dei rifiuti si è ancora in alto mare, non vanno meglio le cose nei 5 Comuni più piccoli della Srr dove il servizio in house dovrebbe partire il 1 Gennaio ma l’intesa sui lavoratori è lontana. Un passaggio di cantiere difficile da gestire. La Cgil lancia l’allarme sul futuro della gestione dei rifiuti. La Segreteria Generale CGIL rappresentata da Rosanna Moncada ed il responsabile Provinciale del settore Igiene ambientale FP CGIL Paolo Anzaldi lanciano l’allarme manifestando la loro preoccupazione sulla proposta formulata dalla Impianti SRR ATO 4 Caltanissetta Provincia Sud relativamente all’assunzione dei lavoratori impegnati nella raccolta dei rifiuti ancora dipendenti della Ditta Tekra in servizio presso i comuni delle cosiddette 5 terre.
“Ci viene comunicato che la SRR impianti – scrivono Moncada e Anzaldi – nelle more di acquisire un parere da parte dell’ ANAC in merito a una proposta da parte sindacale sulla possibilità di applicare la clausola sociale di cui all’ articolo 50 del T.U Appalti, procederà all’assunzione dei lavoratori attraverso il ricorso a un contratto di somministrazione di lavoro tramite società
interinale.
Siamo letteralmente sbigottiti perché non solo la Impianti Srr formulerà un quesito su unchiarimento e un parere ANAC che la stessa ha fornito al tavolo sindacale e che conteneva il riferimento all’’applicazione della clausola sociale, ma , in merito alle dichiarazione da parte dell’amministratore unico ingegnere Giovanna Picone che rassicura che i lavoratori saranno assunti con lo stesso livello e anzianità di servizio ci domandiamo se è ammissibile e come potrà una società a partecipazione pubblica garantire ,attraverso la società interinale alla quale sarà demandata l’assunzione di questi lavoratori , il livello e la
anzianità di servizio, considerato che ,trattandosi di una procedura selettiva aperta alpubblico, si tratterebbe non solo di nuova assunzione ma dovrebbe procedere garantendo i principi, anche di derivazione comunitaria, di trasparenza pubblicità e imparzialità.
Di certo lo invieremo noi il quesito all’ANAC su quanto stia accadendo e, nelle more , abbiamo convocato un assemblea dei lavoratori per domenica 12 Dicembre presso la sededella Camera del lavoro di Sommatino per condividere un percorso di sit-in davanti ciascun Comune delle 5 terre per rappresentare ai Sindaci la gravità di quanto si sta verificando,perché a quanto pare non riscontriamo alcuna particolare sensibilità e attenzione da parte
della politica locale nei confronti del destino di questi lavoratori”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Alla ricerca di fondi per ristrutturare l’ Ipab Aldisio

Pubblicato

il

C’è un bando dell’Assessorato regionale alla famiglia che consente ai Comuni, in forma singola o associata, di partecipare per ottenere fondi utili al restauro di edifici da usare per servizi alle fasce deboli.

Il sindaco Lucio Greco ed il commissario dell’Ipab Antonietta Aldisio Giuseppe Lucisano hanno siglato un protocollo d’intesa per partecipare al bando, con il Comune come ente capofila, e chiedere i fondi per completare i due padiglioni dell’edificio di via Europa inutilizzabili fino ad oggi. Si potrà così creare un centro diurno per anziani ma anche ospitare un numero maggiore di anziani in quella che è l’unica struttura del territorio dedicata a questi soggetti fragili. In caso di finanziamento sarà il Comune a curare l’appalto dei lavori. L’iniziativa punta a rilanciare la struttura ampliando le attività – e di conseguenza i posti di lavoro  – dopo le turbolente vicende che si sono verificate due anni fa.

Continua a leggere

Flash news

Festa dell’Atletica siciliana, riconoscimenti per Contrafatto e Zito

Pubblicato

il

Il prossimo 30 gennaio a Palermo, nella prestigiosa cornice del teatro Politeama Garibaldi, si terrà la Festa dell’Atletica siciliana in occasione del suo centenario. Un evento nel corso del quale saranno assegnati riconoscimenti ai campioni dell’atletica che si sono distinti in particolar modo nell’ultimo periodo. Tra coloro che riceveranno il premio dalla Fidal regionale, organizzatrice dell’evento, anche gli atleti gelesi Monica Contrafatto e Francesco Zito.

La podista della Nazionale ha conquistato lo scorso settembre a Tokyo la seconda medaglia di bronzo paralimpica, dopo quella di Rio 2016, nei cento metri. Zito invece è reduce da un 2021 ricco di successi in campo regionale e nazionale, diventando detentore di numerosi record siciliani e italiani nella categoria M65.

Francesco Zito durante una delle premiazioni del 2021. In alto, invece, Monica Contrafatto al Villaggio Olimpico di Tokyo

Continua a leggere

Attualità

“Scusate il disturbo”, il maestro Iudice partecipa al progetto artistico-solidale

Pubblicato

il

Il maestro Giovanni Iudice partecipa con una propria opera, all’asta per Sotheby’s, all’iniziativa solidale “Scusate il disturbo”. Un progetto artistico che abbraccia l’attenzione ai problemi di salute mentale, in favore della onlus “Il volo” di Monticello Brianza: una cooperativa che sostiene giovani con Disturbo borderline della personalità.  

La prima parte dell’iniziativa è prevista online in programma dal 21 gennaio al 4 febbraio, mentre il momento in presenza è fissato per il 7 febbraio al Piccolo teatro Grassi di Milano. Il pittore gelese prende parte a “Scusate il disturbo” con un’opera realizzata lo scorso anno e intitolata “Il mare di Gela”, pastello su base litografica metodo Glicèe (retouche) 41×60 cm.

(Nella foto, l’opera “Il mare di Gela” con cui Giovanni Iudice partecipa all’asta benefica)

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852