Seguici su:

Attualità

Al via i lavori della biblioteca comunale

Pubblicato

il

Gela – Al via i lavori di ristrutturazione, ammodernamento e rifunzionalizzazione della biblioteca comunale di Gela, intitolata al filosofo e matematico greco Euclide. Gli interventi richiederanno da 6 a 8 mesi di tempo, e permetteranno di consegnare alla città una struttura all’avanguardia, capace di rispondere alle esigenze culturali della comunità.
I fondi investiti ammontano a circa 600.000 euro (derivanti dal PO FESR 2014 – 2020 asse 9 Misura 9.66 ) e, di questi, 420 mila euro saranno i soldi spesi per la ristrutturazione mentre 100.000 euro serviranno per l’acquisto dei nuovi arredi e delle attrezzature per il funzionamento.
Tutti coloro che, quando la biblioteca riaprirà le porte, vi si recheranno per le loro ricerche e i loro studi, potranno attingere ad un patrimonio di 35.000 volumi, parte dei quali inseriti nei beni bibliografici dalla Sopraintendenza di Caltanissetta. Non solo. In arrivo ci sono anche tutti i libri che saranno acquistati grazie ad un altro bando al quale l’amministrazione comunale ha riservato il massimo dell’attenzione, ottenendo oltre 9000 euro (9.204,87 euro per l’esattezza) dal Ministero della Cultura per acquisire nuovi testi universitari e opere di autori siciliani.
“Finalmente possiamo annunciare che la nostra biblioteca rivivrà e sarà nuovamente fruibile. In tanti, negli ultimi mesi, – affermano il Sindaco Lucio Greco e l’assessore alla Cultura Cristian Malluzzo – ci hanno scritto per sapere quale fosse il destino di questo importante immobile, e adesso possiamo dire loro che devono pazientare solo un altro po’, poi potranno ricominciare a consultare i volumi e a chiedere libri in prestito. Era il gennaio 2021 quando dalla Regione arrivava la notizia dell’imminente emanazione dei decreti di finanziamento. Ricordiamo, inoltre, come indica il dirigente Tonino Collura che ha seguito il procedimento, che per la biblioteca c’è in corso un altro iter, già finanziato. Si tratta del progetto “Gela Digital e – Culture”, per il quale sono stati stanziati 197.164,7 euro. La somma sarà utilizzata per la creazione della biblioteca digitale che, partendo da Largo San Biagio, approderà sul web. Come si vede, non stiamo lasciando nulla al caso, convinti come siamo che il rilancio e la rinascita di una città passino anche attraverso la formazione e il sapere. La riapertura della biblioteca era uno dei punti del nostro programma elettorale, e adesso ci siamo quasi”.
“Una volta completata l’azione di ristrutturazione e riqualificazione, – aggiunge l’assessore alle Attività Produttive Terenziano Di Stefano che ha monitorato tutto

l’iter – non sarà più una semplice biblioteca, bensì un vero Palazzo della Cultura. Sia all’interno che all’esterno ci saranno degli spazi dedicati agli eventi culturali. Il progetto, infatti, è nato proprio dall’idea di dare una seconda vita alla biblioteca, della quale poter usufruire sia in inverno, mediante le sale studio, che durante la bella stagione con gli appuntamenti all’aperto. Tutto, inoltre, sarà digitalizzato e una società fornirà libri on line, cosa che andrà ulteriormente ad arricchire il patrimonio di libri che abbiamo qui a Gela”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Comitato di San Giacomo pulisce la scalinata – letamaio

Pubblicato

il

In una città sporca, invasa da erbacce in centro come in periferia, quando le segnalazioni e richieste d’intervento all’ente pubblico restano lettera morta, ecco che arriva l’azione volontaria dei comitati di quartiere o di semplici cittadini a mettere una pezza.Iniziative “fai da te” che si stanno diffondendo a macchia d’olio. Ieri mattina è sceso in campo il comitato di quartiere di San Giacomo: alcuni componenti con scope, palette e sacchetti hanno liberato da erbacce e rifiuti la scalinata di via Giufrida agli angoli con le vie Gioberti e Rattazzi. L’immagine di letamaio , evidente nella foto scattata prima dell’intervento ” fsj da te” è stata cancellata dalla buona volontà dei cittadini.

Continua a leggere

Attualità

Luigi Costa nuovo presidente del Lions del Golfo di Gela

Pubblicato

il

Un direttivo giovane attento alle tradizioni del Protocollo. Con lo sfondo imponente del Castello di Falconara, si è tenuta la XVII CHARTER del Lions Club del Golfo di Gela. Dopo la presentazione del cerimoniere, in apertura della serata sono entrati a far parte della famiglia lionistica Gaetano D’ Arma, Paolo Grimaldi e Carmelo Giudice. Il presidente uscente Francesco Trainito ha tracciato un bilancio dell’ anno sociale appena concluso: bilancio positivo nonostante i periodi di restrizioni da pandemia. Il treno di indumenti raccolti in poche ore, la raccolta di occhiali, i momenti culturali con le presentazioni dei libri e tante tante iniziative benefiche che hanno costellato l’ anno di vittorie finalizzate alla solidarietà verso i meno fortunati. Poi il presidente Trainito ha passato il testimone a Luigi Costa che ha presentato il suo giovane direttivo: sarà coadiuvato da Federica Casisi cerimoniere, segretario Francesco Incardona, tesoriere Rosario Spina. Primo vice presidente il Alessandro Guarnera, secondo vice presidente il Maurizio Salerno.

Ecco il momento del passaggio della campana

“Il programma delle attività sarà presentato dopo l’ estate – ha detto il presidente Costa – posso anticipare che, pur mantenendo in linea con le direttive del club internazionale che si apre al mondo, noi cercheremo di occuparci delle criticità del territorio”. Il presidente di zona Benfatti ha fornito i numeri delle attività svolte ed il Governatore Gaetano Cuda ha chiuso la serata esprimendo il suo compiacimento per la nuova organizzazione del club servire. Il direttivo è composto da giovani provenienti dal Leo club di età compresa fra i 30 ed i 35 anni.

Continua a leggere

Attualità

Esami di Stato 2022, dopo gli scritti spazio alle prove orali

Pubblicato

il

È prevista tra lunedì e martedì prossimi la “partenza” degli esami orali della Maturità 2022. Ultimate le due prove scritte, i maturandi sono alle prese con il ripasso finale in vista del colloquio che concluderà il loro percorso di studi. Se la maggior parte delle scuole ha già archiviato gli scritti giovedì, soltanto oggi invece l’esperienza si è chiusa al Liceo artistico “Majorana” diretto da Carmelinda Bentivegna.

Il Miur infatti già da diversi anni ha articolato un esame più ampio per la materia d’indirizzo dei vari corsi dell’Artistico, così gli alunni sono impegnati per 18 ore totali divise in tre giorni, nei quali hanno dovuto ideare, impostare e progettare un’opera d’arte, relazionando poi sul significato dell’opera stessa e la sua eventuale futura ambientazione.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852