Seguici su:

Flash news

Ancora una volta in aula la maggioranza non esiste

Pubblicato

il

“Noi ci siamo, è la maggioranza che non c’è”: lo ha detto il consigliere leghista Emanuele Alabiso in apertura della quarta seduta in cui si cerca di approvare il Pef. Lo stesso consigliere ha detto che “si sente libero di votare come vuole ma la maggioranza non può bacchettare nessuno”. Il vicesindaco sul Pef ha detto che è una presa d’atto e però non approvando il Pef si crea un danno irreversibile perché i commercianti non possono avere sgravi.Anche il segretario generale ha detto che è un atto tecnico e i margini di modifica sono quasi nulli.In sostanza è una presa d’atto.

“Se così è come sostiene il vicesindaco e cioe che non votando il Pef di crea un danno irreversibile ai commercianti – ha detto la consigliera del M5S Virginia Farruggia – allora la maggioranza non presente è responsabile di quel danno irreversibile”. A gettare acqua sul fuoco è stato il capogruppo di Un’altra Gela Giuseppe Morselli .”Questa non è una delibera politica e i consiglieri d’opposizione non hanno minori responsabilità di quelli di maggioranza. Sono stati eletti per occuparsi dei problemi della città”. Così Morselli ha cercato di ottenere la permanenza in aula dell’opposizione. Una linea seguita pure dal capogruppo forzista Rosario Trainito. Di diverso tenore l’intervento del consigliere Rosario Faraci di Una buona idea .” Alla gente non interessa se c’è o no la maggioranza. I cittadini vogliono sapere perché pagando certi servizi non ci sono. Perché la Srr dà come eseguito il disserbo delle strade e l’erba in città è altissima”.

“La legge elettorale dà al sindaco il premio di maggioranza per governare e realizzare il suo programma.Se non ha più la maggioranza, non puo governare e ne tiri le conseguenze “.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash news

La politica tra una processione e una diretta social

Pubblicato

il

Tra una processione dell’Immacolata e una diretta social sul terremoto, il sindaco Lucio Greco ha trovato ieri anche il tempo di qualche breve incontro politico.

La crisi non è chiusa e l’unico dato certo ad oggi è che non può diventare reale il progetto di portare il centrodestra unito in un governo di fine mandato.

Le trattative si possono considerare concluse sotto questo punto di vista.

Non resta che trovare una maggioranza non politica con soggetti che vogliono evitare che la città sia commissariata affrontando con Greco il problema bilancio.

Gira e rigira siamo al quadro di 8 giorni fa e siccome non è responsabile lasciare la città senza governo, gli attori in campo decidano: o lo sfiduciano o lo aiutano ad affrontare questa fase delicata.

Continua a leggere

Attualità

Terremoto: le indicazioni del sindaco in diretta sui social

Pubblicato

il

Il sindaco Lucio Greco, in diretta sui social, ha confermato che le scosse di terremoto avvertite alle 21.20 in città non hanno causato danni a persone o cose.

Il primo cittadino ha reso noto che il Coc comunale è operativo ed è in contatto con la Protezione civile.

Ha poi invitato i cittadini, in caso altre scosse, a raggiungere slarghi, piazze e luoghi in cui non vi siano case.

Continua a leggere

Attualità

Terremoto avvertito anche in città

Pubblicato

il

Scosse di terremoto sono state avvertite in tutta la città alle 21.20 .Chi era in casa ha notato lievi vibrazioni di oggetti.

Il terremoto ha avuto come epicentro la città di Mazzarrone in provincia di Catania con un’intensità di magnitudo 4.2.

In città non si segnalano al momento danni a persone o cose ed è stata subito allertata la Protezione civile.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852