Seguici su:

Attualità

Caccamo presidente di Sicindustria, vice Manduca

Pubblicato

il

Palermo– Gianfranco Caccamo è stato eletto presidente di Sicindustria Caltanissetta. Imprenditore nel campo delle costruzioni civili e industriali e delle bonifiche ambientali, fondatore nel 1999 della Icaro Ecology S.p.A., Caccamo dal 2019 è stato reggente della delegazione degli industriali nissena e dal 2020 alla guida ad interim di Enna. 

“Semplificazione amministrativa, formazione, politiche attive mirando alla occupabilità e non alla occupazione”, questi tra i principali punti del programma di Caccamo che promuove “la cultura dello sviluppo superando la cultura del sussidio tramite la valorizzazione della tecnologia per non rimanere imbrigliati all’ideologia”. “Oggi si fa troppa retorica su temi cruciali” – continua Caccamo –“camminiamo ancora su una superficie scivolosa e non possiamo permetterci né di rimanere inermi, né di cadere. È fondamentale comprendere il presente mentre si costruisce un futuro differente. Abbiamo quindi il dovere di crederci: il rilancio del nostro territorio passa attraverso la caparbietà di chi vuol cambiare le cose e dare un futuro alle nuove generazioni”. Buon senso, approccio metodico, azioni concrete – queste le parole chiave del discorso di insediamento del Presidente Caccamo –“Combatteremo fino a che non sarà inutile combattere”.

Gianfranco Caccamo sarà affiancato dal vicepresidente con funzioni vicarie Ignazio Manduca (Elettrocostruzioni S.r.l.) e dal Consiglio di Delegazione composto da Pietro Fici, (Gruppo Campari); Orazio Scerra, (Ergo Meccanica S.r.l.); Stefano Terrana, (Gruppo Enel S.p.a.); Vincenzo Geraci, (Coedin S.p.A., Geraci Group S.p.A.); Carlo Montella, (Eni Rewind Spa), Emanuele Pintaudi, (Ditta trasporti Pintaudi). E poi, quattro gruppi di lavoro. Relazioni industriali: presieduto da Marco Cannarella, (Eco Rigen S.r.l).; Trasporti e infrastrutture, presieduto da Maurizio Damante, (G.S.E. S.r.l); New energy e sostenibilità: presieduto da .Francesco Franchi, (Ra.Ge. S.p.A., Gruppo Eni S.p.A).; Diversità e inclusione: Gioacchina di Cataldo, (FEEM, Gruppo Eni S.p.A). A Gianfranco Caccamo le congratulazioni di Alessandro Albanese, presidente di Confindustria Sicilia, e di Gregory Bongiorno, presidente di Sicindustria.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Grosso topo assale bimbo di sei anni in centro storico: le considerazioni della madre ex consigliera

Pubblicato

il

Madre esce dal portone di casa in pieno centro storico con il suo bambino di sei anni e il piccolo viene assalito un topo di “dimensioni mostruose” 

Lo racconta in un post l’ex consigliere comunale Sara Cavallo. L’episodio è avvenuto stamattina. 

“Che amarezza vedere una città degradata priva di pulizia, di derattizzazione dove i cani randagi  fanno da padroni” – commenta Sara Cavallo oggi componente di Fratelli d’Italia.Che aggiunge: ” la paura del bambino è stata tale che dalle grida non ha più voce. Mi auguro che non avrà conseguenze di salute”

“Invito il sindaco e tutta l’amministrazione a dimettersi perché incapaci di garantire l’ordinario soprattutto in termini di pulizia, in una città dove tutto ciò dovrebbe essere normale.Prima o poi si vota!”.

Questo racconto della disavventura del figlioletto dell’ex consigliera affidato ad un post su Facebook ha suscitato reazioni di protesta per le precarie condizioni igieniche in cui versa la città 

Continua a leggere

Attualità

Turismo culturale: in Sicilia + 7,82%

Pubblicato

il

Il patrimonio storico-archeologico siciliano attira. Sono stati 37.237 i visitatori che hanno affollato i parchi archeologici e i musei regionali domenica 14 e lunedì 15 agosto facendo registrare quasi tremila presenze in più, con un incremento del 7,82 per cento, rispetto alle stesse giornate del 2021. Sono questi i numeri forniti dall’assessorato regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, in base alla rilevazione degli ingressi in 61 luoghi della cultura siciliana. Nel dettaglio, sono stati 18.405 gli ingressi di domenica 14 e 18.832 quelli nella giornata di Ferragosto. Diecimila le presenze nei siti greci di Agrigento. A Gela meno di 600 persone hanno visitato la Nave arcaica e si canta vittoria.

Continua a leggere

Attualità

…e i morti posteggiati aumentano. Pienone anche al cimitero monumentale

Pubblicato

il

Prima il problema era la camera mortuaria di Farello piena di bare da un mese circa e adesso si è riempita anche la camera mortuaria del cimitero Monumentale. Ecco nella foto la situazione di oggi. Morti sotto l’aria condizionata per evitare complicazioni di natura igienico-sanitaria. E quando si aprono le porte partono le lamentele di chi ha abitazioni o attività sulla via Polizelo.  Si ripropone il problema del gennaio 2021 e febbraio scorso. Non sono bastati i 300 loculi realizzati qualche mese fa con tutti i problemi connessi: liquidi dei feretri, esalazione di cattivi odori. Ad oggi sono tutti occupati e i morti tornano a stazionare nelle camere mortuaria dei cimiteri Farello e monumentale. Ce ne sono parcheggiati poco meno di un centinaio. E si torna al punto di partenza. L’ amministrazione comunale aveva previsto la realizzazione di 830 loculi ed i lavori di un primo lotto sono già iniziati al cimitero di contrada Farello. Entro qualche settimana verranno consegnati 204 loculi. Non basteranno che per qualche settimana ma almeno chi ha esalato l’ultimo respiro di recente troverà il riposo eterno.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852