Seguici su:

Cronaca

Corte Conti, preoccupa il rilievo sulla Ghelas

Pubblicato

il

Forti preoccupazioni tra i consiglieri comunali per i pesanti rilievi  mossi dalla Corte dei Conti sulla “non sana”  gestione finanziaria del Comune. Il consiglio dovrà decidere se introdurre correttivi che in genere vanno indicati dall’amministrazione Non è tanto la parte relativa alle  somme che il Comune deve alla Tekra che preoccupa perché  cifre e circostanze sono fin troppo note a tutti. Uno dei rilievi della magistratura contabile su cui tanti consiglieri  da ieri chiedono notizie ed approfondimenti riguarda la ricapitalizzazione della Gela da  parte del Comune (che è socio unico)  che è diventato debito fuori bilancio. Greco ha sempre detto di aver ereditato una Ghelas  alle soglie del fallimento. Le perdite del 2018 erano tali che la municipalizzata o si liquidava mandando a casa 64  lavoratori o  si ripianavano i debiti per tenerla in vita. Greco scelse la seconda soluzione ma sui metodi usati per il salvataggio ci fu uno scontro durissimo in aula nel novembre di due anni fa  tra il sindaco Greco ed il presidente del consiglio Totò Sammito per la delibera sulla Ghelas portata in tutta fretta, l’impossibilità dei consiglieri di avere  con calma tutti i chiarimenti necessari a fugare il timore espresso da molti di possibili rilievi della Corte dei Conti. Tra la sfuriata di Greco e la risposta  dura di Sammito si arrivò alla fine ad avere  il numero minimo di consiglieri per far passare la delibera. Ora si  ritorna sul caso Ghelas. Il Presidente della commissione bilancio Pierpaolo Grisanti ha concordato  con l’assessore  al  bilancio Danilo Giordano un’audizione nei prossimi giorni alla presenza del dirigente Alberto De Petro con cui già ieri l’assessore ha avuto un incontro per leggere la  relazione della Corte dei Conti.  L’unico rilievo della Corte dei Conti che è superato riguarda i ritardi nell’approvazione degli strumenti finanziari. <Ho già dato le prime direttive per il bilancio 2022 –dice l’assessore Giordano –  anche quest’anno il Comune deve avere lo strumento finanziario in tempi accettabili>.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Vastissimo incendio in zona Mulino disueri

Pubblicato

il

Un enorme incendio sta dilaniato una vastissima area sita fra la ss 117 e la Sp 190 nella zona di Mulino Disueri. Il fuoco sta lambendo la zona in modo talmente pericoloso da rendere necessario.l’ interventodei Vigili del fuoco, del dipartimento della protezione civile con due elicotteri ed un canadair che hanno sorvolato anche il cielo di Gela.

Continua a leggere

Cronaca

Maxi sequestro di droga a Riesi. Arrestate 11 persone

Pubblicato

il

Smantellata a Riesi, un’organizzazione criminale dedita alla coltivazione di marijuana. Undici le persone raggiunte da misure cautelari in carcere, eseguite dai Carabinieri di Caltanissetta, coordinate dalla DDA della Procura Nissena. Nel corso delle indagini sono state ricostruite tutte le presunte fasi dell’attività illecita, dal trasporto delle piantine all’interno di plateau occultati in doppifondi ricavati su cassoni di camion, alla piantumazione e all’irrigazione. A riscontro delle indagini è stato effettuato uno dei più grandi sequestri di piante in Sicilia (ben 20mila) che avrebbero fruttato all’ingrosso circa 16 milioni di Euro.

Continua a leggere

Attualità

Stasera musica alle Mura federiciane

Pubblicato

il

Appuntamento con la musica stasera alle Mura federiciane su iniziative dell’Associazione ‘Amici della musica’: ospite della serata il giovane gelese Giuseppe Domicoli in programma   “Every breath you take” dei Police arrangiato per chitarra sola dal M° G. Signorile
“Yesterday” dei Beatles arrangiato per chitarra sola dal M° Giorgio Signorile
“La pagina di un diario” piccolo omaggio ad Anna Frank. Brano del M° Giorgio Signorile). Ecco il programma:

Mario Paturzo – Cavatina «Casta Diva che Inargenti» da Norma (1834)

Mauro Giuliani – Tema con variazioni sull’ Allegro Cantabile dall’Aria «Tu vedrai la sventurata» da Il Pirata (1828)

Emilia Giuliani – Belliniana n.1 op.2 (1834, I Capuleti e i Montecchi, Il Pirata, La Straniera)

Mauro Giuliani – Cavatina «Nel furor della Tempesta» e Cabaletta «Per te di vane lagrime» da Il Pirata (1828)

Emilia Giuliani – Belliniana n.6 op.11 (1836, Norma, I Puritani, Beatrice di Tenda)

Napoleon Coste – Fantasia per chitarra su Norma di Vincenzo Bellini op.16 (1843)

Andrea Amici – Bellini in the USA (2020)

Chitarra, 1860 Vienna Style Stauffer

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852