Seguici su:

Flash news

Festa del Tricolore Regionale con i big della politica

Pubblicato

il

Si è conclusa ieri sera la Festa Tricolore Regionale del partito FDI organizzata a Catania a cui ha partecipato una folta delegazione gelese con in testa il coordinatore cittadino Totò Scuvera.


Ad aprire la festa è stato il coordinatore Regionale Sicilia Orientale Salvo Pogliese, con un programma fitto di incontri e dibattiti con autorevoli esponenti del partito Nazionale e Regionale, con la presenza di Ignazio La Russa(Presidente del Senato), Francesco Lollobrigida (Ministro dell’agricoltura, della Sovranità alimentare e Forestale), Adolfo Urso (Ministro delle Imprese e del Made in Italy), Nello Musumeci ( Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del mare), Daniela Santanchè (Ministro del Turismo) con gli assessori Regionali Elvira Amata (Ass.re Beni Culturali), Francesco Scarpinato (Ass. reg. Turismo Sport e Spettacolo), Elena Pagana ( Ass.re reg. Ambiente e Territorio), Alessandro Arico (ass.re reg. all’infrastrutture).


E’ stato un momento di confronto e di analisi politica, in cui il Presidente del Sentato La Russa ha fatto una riflessione sull’immancabile tema del Ponte di Messina (“Stavolta lo faremo…”) e sulle autonomie differenziate.


Si è parlato di politica industriale italiana e siciliana con il Ministro Urso, il salvataggio del sito industriale della società Lukoil di Priolo esempio di politica industriale del mezzogiorno e della Sicilia.
Si parlato di Agricoltura con il Ministro Lollobrigida, ha parlato anche della PAC (piano strategico della Politica agricola comune) approvata nei giorni scorsi per 37 miliardi di euro, di un miliardo destinato alle fasce più deboli in aree del Paese dove ci sono bassi redditi, fondi per lo sviluppo e a favore delle filiere e del PNRR.
È stato anche un momento per festeggiare il fatto che he la destra è alla guida della nazione frutto della tenacia del nostro Presidente On. Giorgia Meloni e della coerenza della nostre idee, una scommessa importante che ci deve fare sentire orgogliosi e che dimostra come la coerenza paghi.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Pd: a Gela più voti per Paola De Micheli

Pubblicato

il

La mozione congressuale di Paola De Micheli risulta la più votata a Gela.

La scelgono 45 tesserati.

La De Micheli l’ha illustrata di persona in città durante un incontro al Gboil organizzato dall’ex segretario provinciale Peppe Di Cristina ma è di poche unità o stacco con i due big dati come in pole position cioè la Schlein e Bonaccini. I due vanno in parità: 37 voti ciascuno. Un solo voto per Cuperlo.

Nelle prossime settimane sarà allestito un gazebo per il voto ad uno dei due vincitori di questa prima fase e quindi per eleggere il segretario nazionale dei Dem.

Continua a leggere

Attualità

La Prefettura invita i cittadini a stare a casa per l’allerta arancione

Pubblicato

il

La Prefettura comunica che il Dipartimento Regionale di Protezione Civile ha diramato l’avviso meteo con il quale viene segnalato un livello di allerta “arancione” per rischio meteo idrogeologico e idraulico con previsione di forti temporali rovesci, anche a carattere nevoso sopra i 500 metri di altitudine.
La Prefettura ha già provveduto ad allertare i Sindaci al fine di assicurare una pronta attuazione delle misure previste nelle rispettive pianificazioni di emergenza, così da poter fronteggiare prontamente ed efficacemente eventuali situazioni di criticità che si dovessero registrare nel territorio provinciale.
Si raccomanda la popolazione alla massima prudenza e ad evitare di uscire di casa se non strettamente necessario.

Continua a leggere

Flash news

Interrogazione al ministro Valditara sulle scuole al gelo in Sicilia e a Gela

Pubblicato

il

“A Gela vi sono scuole dove gli impianti di riscaldamento non funzionano da decenni. La mancanza di fondi da parte del Comune crea una situazione di stallo non più tollerabile”. E’ quanto afferma Ketty Damante, Senatrice del Movimento 5 Stelle che ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara dopo il grave caso verificatosi alcuni giorni fa alla scuola Emanuela Loi di Palermo, dove una bambina è stata ricoverata in ospedale per ipotermia. La causa dell’evento è stata collegata ad un banale guasto all’impianto di riscaldamento nonostante le ripetute segnalazioni della preside al Comune e i diversi solleciti da parte della Prefettura.

“In realtà episodi come questi – spiega Damante – non sono isolati ma rappresentano una triste realtà consolidata nel territorio siciliano. Qualche giorno dopo si è verificato un caso analogo all’Università di Palermo. Ho interrogato il ministro, sia per sapere se è a conoscenza dei fatti recentemente accaduti sia per sapere se ha intenzione di intervenire nel merito della questione. Bisogna naturalmente tener presente che la manutenzione degli istituti scolastici spetta agli enti locali ma il diritto allo studio è costituzionalmente garantito e per questo il Governo non può girarsi dall’altro lato”.

Nel 2020 il governo Conte ha stanziato in un solo anno 10 miliardi per la scuola pubblica, e 9 miliardi per l’efficientamento energetico e per la messa in sicurezza sono previsti dal PNRR. Questo governo invece in legge di bilancio ha programmato tagli per 4 miliardi.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852