Seguici su:

Flash news

Giudice a Liardi:”siamo oltre il ridicolo nella concezione delle istituzioni”

Pubblicato

il

Botta e risposta tra la consigliera d’opposizione Paola Giudice e l’assessore al patrimonio Ivan Liardi.

La contesa è iniziata con una nota della Giudice sui locali per uno sportello  in città che l’ ente cassa edile intende aprire e che jl Comune ancora non assegna.

Liardi ha replicato stigmatizzato le polemiche inutili della Consigliera perchè sarebbe bastato chiedere notizie al settore patrimonio per  sapere che i locali assegnati si trovano in via Feace.

La consigliera non ci sta e controbatte:

“L’amministrazione comunale di Gela pensa di avere sempre la verità a portata di mano su tutto e tutti ma la permalosità spesso acceca -dice – e accade che un sollecito al fine di dare  una risposta sia trasformato in accusa, polemica, suggerimento su ciò che un consigliere comunale dovrebbe fare e magari prima di scrivere chiedere anche il permessso.
Siamo oltre il ridicolo nella concezione delle Istituzioni.
Gli amministratori della Cassa Edile hanno deliberato la volontà di aprire gli uffici a Gela il 4 aprile, hanno subito inoltrato formale richiesta e da allora l’amministrazione comunale di Gela non ha dato nessuna risposta né al Presidente né al direttore dell’Ente, solo silenzio.

Apprendere dall’assessore Liardi l’individuazione degli uffici è una notizia nata a seguito del mio sollecito, ne approfitto per consigliare all’assessore di rispondere alle pec dell’Ente, di solito si è più veloci rispetto all’invenzione di una polemica che non esiste e non esisterà mai se ciò che è giusto fare, oltre che tanto normale, viene comunicato istituzionalmente.
L’amministrazione giusta ha perso l’ennesima occasione per avere uno stile Istituzionale adeguato a ruoli e funzioni ma questo non mi sorprende, purtroppo”

“Se impiegassero lo stesso tempo a cercare di amministrare degnamente – conclude- ne gioverebbe la città, abbiano l’umiltà di accettare dei solleciti da parte di chi è stato democraticamente eletto, come i consiglieri comunali, anziché ergersi a paladini di fantomatiche buone amministrazioni perché il fallimento è sotto gli occhi di tutti”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Incidente mortale sulla Gela – Scoglitti

Pubblicato

il

Un gelese Biagio Cocchiaro ha perso la vita a seguito di un incidente stradale che si è verificato nella strada che collega Gela a Scoglitti.

A nulla è servito l’arrivo dell’elisoccorso. Cocchiaro era ormai deceduto.

Sono in corso di definizione le modalità del sinistro.

Continua a leggere

Flash news

Casano lascia la casa di riposo Antonietta Aldisio

Pubblicato

il

Carmelo Casano lascia l’incarico di commissario dell’Ipab Aldisio.

Un incarico conferitogli dal governo Musumeci in un momento particolare della storia della casa riposo.

Un grande impegno profuso in questi mesi per rendere un buon servizio agli anziani.

Casano lascia per sopraggiunti motivi familiari. Il suo rammarico è di non avere potuto vedere appaltati i lavori per l’efficientamento energetico dei locali con un finanziamento da 1 milione di euro.

Al Comune sono da tempo arrivate le buste con le offerte delle ditte e i tempi di conclusione stringono: un anno appena.

Continua a leggere

Cronaca

In fiamme a San Giacomo Fiat Doblò di artigiano componente del comitato di quartiere

Pubblicato

il

Un furgone Fiat Doblò usato giornalmente da un artigiano gelese per il suo lavoro è stato incendiato durante la notte.

L’uomo, che è anche impegnato nel sociale essendo componente del direttivo del comitato di quartiere di S.Giacomo, aveva lasciato il mezzo in sosta sotto casa in via Guccione.

Le fiamme alte hanno distrutto tutta la parte anteriore del mezzo, annerito la saracinesca del piano terra e il prospetto dell’immobile davanti a cui il Doblo era posteggiato. Sul posto a spegnere le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco.

Grande dispiacere per l’episodio hanno provato tutti i componenti del comitato di quartiere che si stringono vicino alla vittima per incoraggiata ad andate avanti.

Nel contempo condannano il vile gesto e sostengono che il comitato non tollera queste azioni contro cui bisogna opporsi.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852