Seguici su:

Attualità

Ha contribuito nella catalogazione della Biblioteca: arrivederci a Vincenzo Tranchina

Pubblicato

il

Il 2022, su cui solo un mese fa venivano riposte tutte le speranze per il futuro, si è manifestato. Ha spazzato già via tanti protagonisti della vita sociale e commerciale di Gela. Personaggi che, chi più chi meno, hanno fatto parte della vita dei cittadini che popolano questa città in caduta libera per tanti argomenti, non ultimo la sensibile diminuzione del numero degli abitanti. Abbiamo cominciato a ricordare questo o quell’altro amico e adesso sono i nostri lettori a segnalarci le mancanza dei nostri concittadini che si sono distinti nel loro lavoro, nella vita sociale, negli studi.

Oggi è la volta di Vincenzo Tranchina che è mancato all’età di 80 anni. Dipendente del Comune di Gela, fervido cristiano, innamorato della figura di Papa Ratzinger, poeta per diletto e protagonista nella realizzazione della Biblioteca comunale, quando nel 1986 su disposizione dell’assessore alla Pubblica istruzione Tommaso Cammilleri il materiale dell’archivio comunale fu trasferito nei locali a pianoterra dell’ex lazzaretto del convento agostiniano destinato a divenire sede della biblioteca comunale. Dopo una radicale bonifica indispensabile per le carte che erano state accatastate in maniera provvisoria e semidistrutte da un acquazzone, le vecchie carpette furono sostituite, il materiale cartaceo fu sottoposto ad una prima catalogazione con l’aiuto del personale della biblioteca: il caposezione Vincenzo Tranchina ed i funzionari Salvina Blanco, Maria Di Bartolo e gli ausiliari Michele Gammino, Benito Faraci e Augusto Tignino. Nel 1988, durante il mandato istituzione del sindaco Ottavio Liardi, su proposta dell’assessore alla Pubblica Istruzione Giovanni Scaglione, venne concordato di catalogare ed inventariare gli atti dell’archivio. In questo frangente Tranchina trasformò il suo lavoro in una missione e oggi la sua impronta resta indelebile. Ecco una sua poesia:

VIENI FRATELLO – “E dopo la fatica, il riposo…. e dopo la croce, il cielo…. vieni fratello, il regno dei cieli è di tutti. E dopo il buio, la luce…. e dopo il pianto, il riso…. vieni fratello, l’amore di Dio è di tutti. E dopo il peccato’. Si è distinto anche nei concorsi di poesia.

Le esequie domani alle 11.30 nella chiesa San Giovanni Evangelista

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

La Regione da forfait sull’asse attrezzato

Pubblicato

il

Oggi si è svolto il tavolo tecnico per parlare dell’asse attrezzato dell’ex Asi, tratto fondamentale per collegare la zona industriale  alla nuova tangenziale. C’erano il Comune, l’Irsap, il commissario per la tangenziale Raffaele Celia e il sen. Pietro Lorefice che segue da tempo questa procedura.

Mancava la Regione che non ha partecipato neanche in videocollegamento rendendo necessario l’aggiornamento dei lavori. Si è fatto il punto sulla tangenziale.

L’opera ha un valore complessivo di 450 milioni di euro e il governo  deve trovare 79 milioni di euro, a copertura dell’aumento dei costi. Non c’è più il vincolo della gara entro dicembre perché ci sarà una proroga almeno fino a giugno del prossimo anno. Se  tutto filerà liscio  il bando potrebbe essere pubblicato entro fine anno. 

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Sempre scontri politici mai un poco di pace. Segui su www.radiogelaexpress.it

Pubblicato

il

Continua a leggere

Attualità

Convegno sulle reti di comunità per l’apprendimento

Pubblicato

il

Un convegno di alta formazione aperto agli insegnanti e agli educatori di tutto il territorio di Gela per una riflessione dal titolo: scuole e famiglie nell’era del Metaverso: reti di comunità per l’apprendimento e l’educazione emozionale.

Il convegno avrà luogo giovedi, 06 Ottobre 2022 ore 17:00 presso la Pinacoteca Comunale in Viale MediterraneoE’ uno dei tanti frutti del progetto The Youth City Factory realizzato in rete da diverse realtà associative, scuole e parrocchie. Un progetto che in questi anni ha offerto a tanti giovani opportunità educative e agli adulti delle occasioni uniche di alta formazione.

Il convegno si aprirà con gli indirizzi di saluto dell’ avv. Lucio Greco, Sindaco di Gela, di Terenziano Di Stefano, Vice Sindaco e Assessore per le Politiche Giovanili, dell’ arch. Antonino Collura, Dirigente del Comune di Gela, del prof. Maurizio Tedesco, Dirigente Istituto d’Istruzione Superiore “Eschilo” di Gela, del prof. Gianfranco Mancuso, Dirigente Istituto Comprensivo Statale “E. Romagnoli” della prof.ssa Viviana Morello, Dirigente Istituto Comprensivo Statale “S. Quasimo” di Gela e del dott. Salvatore Di Simone, Direttore del progetto The Youth City Factory. 

Tre relatori d’eccezione aiuteranno la riflessione della comunità educante di Gela, si tratta del  Prof. Mario Comoglio, Docente ordinario emerito Facoltà Scienze dell’educazione Università Pontificia Salesiana che affronterà il tema La scuola: comunità di apprendimento educativo; il Prof. Alessandro Ricci Docente presso Istituto di Psicologia Università Pontificia Salesiana che relazionerà su L’educazione emozionale nei contesti educativi e il Prof. Francesco Pira, Professore Associato di Sociologia Università di Messina che tratterà il tema Educare nell’era del Metaverso: la nuova sfida per scuola e famiglia. A moderare sarà il giornalista Domenico Russello.

Si tratta di un momento importante per sostenere le attività educative nel territorio di Gela e rinforzare contestualmente la reti sociali impegnate nell’educazione degli adolescenti.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852