Seguici su:

Cronaca

I controlli della polizia durante la zona rossa

Pubblicato

il

Gela – Vigilanza anti Covid delle Forze di Polizia nel corso della settimana: controllate 1300 persone, 45 delle quali sanzionate per violazioni delle misure di contenimento.

La squadra amministrativa del Commissariato ha sanzionato sei titolari di attività commerciali, disposta la chiusura temporanea di due Bar, uno per cinque giorni e l’altro, recidivo, per trenta.

Nel corso della settima nella zona rossa di Gela numerosi equipaggi della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale ed Esercito Italiano hanno intensificato i controlli finalizzati al rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza coronavirus. I predetti servizi, coordinati dal Commissariato di pubblica sicurezza, erano stati disposti nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal sig. Prefetto. Il bilancio dei servizi preventivi: controllate 1300 persone e 86 esercizi commerciali. 45 le persone sanzionate per violazione delle norme di contenimento della pandemia, le sanzioni hanno riguardato l’inosservanza del divieto di spostamento e dell’obbligo di indossare la mascherina. La squadra amministrativa del Commissariato di pubblica sicurezza ha sanzionato sei titolari di attività commerciali, poiché non trovati in regola con le misure di contenimento. Per due Bar, il “Caffè Svevia”, ubicato presso il lungomare Federico di Svevia e il “Bacio Nero” ubicato in Corso Vittorio Emanuele, con provvedimento del sig. Prefetto di Caltanissetta, è stata, inoltre, disposta la chiusura temporanea; cinque giorni per il primo e trenta per il secondo poiché recidivo alle violazioni e già chiuso in altre occasioni. Nel primo bar gli agenti hanno sanzionato il titolare poiché ha servito un cliente al banco, il secondo, invece, è stato sanzionato poiché trovato aperto oltre le ore 18.00. I controlli proseguiranno e saranno intensificati anche nel prossimo fine settimana in occasione del ponte del primo maggio in tutto il territorio della provincia. Il Questore Emanuele Ricifari: “L’azione di controllo è doverosa ancorché sia necessario comprendere le difficoltà degli esercenti. Proprio per rispetto della maggioranza di questi, rispettosi delle leggi e delle misure, non possono essere tollerate violazioni pericolose per la salute pubblica. E che contraddicono ai principi di una leale concorrenza. Grazie pertanto agli operatori di tutte le forze di polizia e, in particolare, della squadra di Polizia amministrativa del Commissariato di Gela impegnati in prima linea”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Vigili del fuoco in azione alla villa comunale

Pubblicato

il

Vigili del fuoco in azione alla Villa Comunale ‘Garibaldi’ per un focolaio d’ incendio segnalato sul nascere. La stagione degli incendi continua nonostante le temperature siano scese ma le sterpaglie sono ancora là pronte a prendete fuoco. La zona segnalata è l’ orto pascqualello, limitrofo alla Villa sede di un suggestivo anfiteatro di cui nessuna amministrazione comunale si è mai accorta se non per qualche sporadica richiesta di finanziamenti ancora in itinere.

Continua a leggere

Cronaca

Ladri gelesi in trasferta: due arresti ed altrettante denunce

Pubblicato

il

Due pregiudicati gelesi sono stati arrestati dai Carabinieri di Comiso e posti ai domiciliari per furto aggravato. I militari dell’Arma li hanno sorpresi mentre asportavano 200 chili di uva da tavola, dopo essersi introdotti in un terreno privato, mediante il danneggiamento di una recinzione, intestato ad un coltivatore agricolo originario di Vittoria. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Altri due gelesi di 58 e 32 anni, sono stati denunciati dai Carabinieri di Chiaramonte Gulfi, per il reato di furto in abitazione. In particolare, in Contrada Cifali, durante un servizio di perlustrazione del territorio, la pattuglia ha sorpreso i due malviventi mentre asportavano alcune derrate alimentari da una proprietà privata. La refurtiva è stata recuperata e consegnata alla legittima proprietaria.

Continua a leggere

Cronaca

Arrivano i finanziamenti dalla Regione

Pubblicato

il

Palermo – Sette milioni e 300 mila euro per il ricovero delle persone con disabilità psichica. La Regione Siciliana, tramite l’assessorato al Lavoro, alla famiglia e alle politiche sociali, ha autorizzato il pagamento delle somme ai Comuni siciliani per le rette che riguardano la permanenza nelle comunità alloggio dei 2.266 disabili psichici censiti in tutta l’Isola nel 2021.  La ripartizione delle somme tra i territori sul sito della Regione.

Spazio alle iniziative rivolte ai giovani, per le quali c’è a disposizione oltre un milione e 600mila euro. L’assessorato alla Famiglia e alle politiche giovanili ha ha approvato le graduatorie provvisorie dell’ Avviso pubblicato nel novembre scorso, con il quale sono stati selezionati 24 progetti. Il finanziamento è a carico della Regione e del dipartimento della Gioventù della presidenza del Consiglio dei ministri, attraverso il Fondo politiche giovanili anno 2019-2020.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852