Seguici su:

Flash news

I due consiglieri di Liberamente danno l’addio alla maggioranza

Pubblicato

il

I Consiglieri Comunali Vincenzo Casciana e Pierpaolo Grisanti, appartenenti al Gruppo Consiliare Libera_Mente escono dalla maggioranza. Una settimana dopo le dimissioni dell’ assessore da loro espresso cioè l’ing.Giovanni Costa , il gruppo consiliare ha deciso di chiudere l’esperienza tra le fila della coalizione che sostiene Lucio Greco. Casciana e Grisanti spiegano tutto in un documento politico in cui ripercorrono la vicenda. Questo il testo: “Come è noto, nel Novembre 2021, chiamati a dare il nostro contributo al Governo della Città, abbiamo avuto la possibilità di indicare una persona che potesse ricoprire il ruolo di Assessore in seno alla Giunta Greco.
Come è noto, l’Assessore da noi indicato è stato l’Ing. Giovanni Costa oggi dimissionario.
Prima di ogni cosa, ci preme ringraziare l’Ing. Costa in primo luogo per la disponibilità a ricoprire il ruolo all’epoca proposto e, in secondo luogo, per l’impegno profuso nell’esercizio della funzione in questi pochi mesi ricoperta; l’Ing Costa, difatti, sin dal primo giorno dal suo insediamento, ha immediatamente individuato criticità da noi stessi sconosciute e suggerito soluzioni fattive per il superamento delle stesse al fine di raggiungere degli standard di efficienza idonei a dare delle pronte risposte ai bisogni della comunità.
Consapevoli di quanto sopra e nel rispetto del ruolo di governo assegnato, abbiamo sempre notiziato il Sig. Sindaco di quanto riscontrato all’interno del Settore lavori Pubblici e Manutenzione rappresentando a quest’ultimo la necessità di apportare i dovuti correttivi. Tanto è vero che, nelle prime settimane del mese di Gennaio 2022, abbiamo consegnato al Primo Cittadino un documento Politico dettagliato nel quale, tra le altre cose, rappresentavamo la nostra indisponibilità a proseguire nell’esperienza di Giunta in assenza di determinazioni idonee a consentire il buon funzionamento del Settore oggetto di delega conferita all’Ing. Costa.
Tanto è stato fatto non a mezzo stampa ma, come correttezza e lealtà impone, nel massimo riserbo e nel pieno rispetto dello spirito di leale collaborazione che ci ha sempre contraddistinto nella nostra azione consiliare prima e amministrativa dopo.
Allo stesso modo, in questi mesi, concentrati sull’azione amministrativa, abbiamo sempre preferito non dar seguito e mai riscontrare le numerose dichiarazioni ostili provenienti da più parti, anche da alleati o presunti tali che sicuramente hanno mal digerito la nostra presenza al Governo della Città.
Da ultimo, però, le dichiarazioni pubbliche rese in data 4.2.2022 dal Sig. Sindaco hanno “di fatto” inclinato irreversibilmente il rapporto fiduciario con l’ormai ex Assessore; il Primo Cittadino, infatti, pur essendo pienamente legittimato a rispondere ad una precedente dichiarazione dell’Ing. Costa evidentemente non gradita, ha deciso di andare oltre la normale dialettica politica, mettendo in dubbio la buona fede e la lealtà dell’ex Assessore, lanciando financo dubbi su “presunte nefandezze passate” non meglio specificate.
Lette le suddette dichiarazioni, abbiamo deciso senza indugio e tentennamento, di porre fine all’esperienza di governo condividendo e appoggiando la volontà dell’Ing. Costa di rassegnare subito ed immediatamente irrevocabili dimissioni.
Nella presente, non vogliamo volutamente entrare nel merito delle diatribe relative alle dimissioni di Dirigenti del Comune che per certi versi e forse per volontà di qualcuno hanno avuto un ruolo in questa vicenda; siamo sicuri, infatti, che il tempo farà emergere tutta la verità e tutte le responsabilità.
Ringraziamo il Sig. Sindaco dell’attenzione ricevuta e di averci dato la possibilità di avere un ruolo attivo -seppur per solo tre mesi- nel governo della Città.
Quanto accaduto però, non ci consente né di proseguire nell’esperienza di governo, né evidentemente di continuare a far parte organicamente della maggioranza politica che sostiene la Giunta di Governo in carica.
Questa decisione, maturata all’esito di un lungo dibattito interno al gruppo, risponde all’esigenza di far chiarezza nei confronti della città e nei confronti degli altri movimenti e soggetti politici coinvolti in questa esperienza di governa.
Come sempre fatto, lontani dalle logiche stantie che non ci appartengono, non faremo mai mancare il nostro fattivo apporto a tutte le scelte ritenute utili e funzionali all’interesse collettivo dichiarandoci sin d’ora disponibili a qualsiasi confronto costruttivo sia con la maggioranza politica che sostiene il governo cittadino sia, se sarà richiesto con il Sindaco, così come, da ora in poi, saremo ancora più vigili e attenti nel valutare l’operato dell’azione politico/amministrativa di una Giunta di cui -per quanto sopra esposto- non siamo più protagonisti”

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Sezione scout “Rampulla”, concluso il memorial “Lucia Scicolone”

Pubblicato

il

Si è concluso il primo torneo di calcetto dedicato a Lucia Scicolone. Memorial organizzato per ricordare una donna impegnata nell’associazionismo, nel volontariato, nella cittadinanza attiva. Con una grande affluenza di pubblico si chiudono le finali di tutte le categorie, maschili e femminili, vissute con entusiasmo da tutti i partecipanti.

Tutti hanno ricevuto la medaglia, poi le coppe ai vincitori, la targa ricordo al Presidente di Sezione che l’ha inserita tra i numerosi cimeli della Sezione stessa. Con il canto di Sezione e le preghiere conclusive si è chiuso il torneo: «Adesso – dice il presidente della sezione scout “Rampulla”, Salvatore Vitale – tutti a lanciarsi verso le vacanze dei Branchi Lupetti, del campo degli Scouts e Guide e le attività dei Rovers e Scolte».

Continua a leggere

Flash news

Rinnova cresce e presenta il Gruppo giovani

Pubblicato

il


Il movimento “Rinnova” nato due settimane fa durante una convention ufficiale apre le porte ai giovani dando vita a una coesa rappresentanza riunitasi venerdì pomeriggio.
Un sostanziale gruppo di giovani ha preso parte all’incontro per cercare di discutere le problematiche giovanili,sociali,culturali e politiche provando finalmente a far prevalere la loro volontà,volontà che ad oggi è sempre stata marginale.
Durante il confronto sono state affrontante diverse tematiche riguardanti quelle che ad oggi sono le criticità vissute dalle nuove generazioni nel nostro territorio.
Gli obiettivi principali del gruppo mirano alla risoluzione delle problematiche presenti nella nostra città cercando di sfruttare le opportunità che altresì la stessa può offrire,mirando allo sviluppo del tessuto sociale,economico e culturale.
Sono stati già programmati i prossimi incontri in cui si discuteranno concretamente iniziative ed eventi.
“L’auspicio -dice Guido Amaru- è quello di vedere sempre più giovani coinvolti nel progetto RINNOVA, così che la voce di più soggetti possa prevalere quella del singolo, invitando questi ultimi alla partecipazione”.

Continua a leggere

Flash news

Romina,Lucio e Marco festeggiano senza Michele.Prove tecniche di campagna elettorale?

Pubblicato

il

Romina, Lucio e Marco : un tris da attenzionare.Erano soli, soletti ieri sera all’inaugurazione di viale Mediterraneo. Nessuno di Forza Italia. I rapporti politici tra Lucio Greco e il deputato forzista Marco Falcone sono antichi. Durante la prima candidatura di Greco fu  Falcone a far pendere la scelta di Forza Italia su Greco piuttosto che sull’ex senatore azzurro Pellitteri . Ed è legato a Falcone pure il presidente del consiglio Totò Sammito che si è candidato due volte nella lista civica di Greco, ora correrà per le Regionali ma, chissà perché, non ha ancora concretizzato il pluri annunciato passaggio a Forza Italia. Anche tra Romina Morselli e Marco Falcone c’è un rapporto politico forteA lui sindaco ed assessore si sono rivolti per fare sì che la giunta regionale approvare la delibera sul progetto Una via e tre piazze. Ci sono voluti due mesi ma l’obiettivo è stato centrato. In campagna elettorale, Falcone è venuto a raccogliere i frutti  nella Gela che non gli ha perdonato le vane promesse sul dragaggio del porto.Ma su questa vicenda non è solo. Tanta esultanza da parte del sindaco, della Morselli e del suo movimento per l’arrivo di Falcone con la delibera del progetto Una via, tre piazze in tasca. Ci avevano provato i  forzisti di Mancuso a spostare l’asse verso di lui per il progetto Una via, tre piazze ma la Morselli ebbe una reazione durissima così come il sindaco. Niente meriti a Mancuso e quasi una crisi politica per le fughe in avanti del capogruppo azzurro Saro Trainito.Ora Romina, Lucio e Marco hanno fatto.festa nel mezzo cantiere realizzato e con la delibera di un altro cantiere da aprire. Milena è lontana, Michele pure. Come non leggere nel taglio del nastro di viale Mediterraneo un segnale delle mosse politiche  in fieri  del sindaco e del suo movimento? L’assenza dei forzisti mancusiani la dice lunga.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie