Seguici su:

Politica

In Sicilia alle urne per le Regionali il 48,62% , dato superiore a 5 anni fa

Pubblicato

il

Per le elezioni regionali in Sicilia ha votato il 48,62 per cento degli aventi diritto, ovvero 2.249.870 votanti su 4.627.146 elettori. Il dato sull’affluenza del 2022 è comunque superiore a quello di cinque anni fa quando era stata del 46,75%.

Dai dati definitivi delle 23 di ieri la provincia con l’affluenza più alta è Messina, al 53,4% (nel 2017 era al 51,75%); a seguire Catania col 52,24% (51,56%) e Palermo al 50,14% (46,4%). Questo il dato per le altre province: Siracusa 48,37% (47,56%), Trapani 48,12% (45,43%), Ragusa 47,08% (47,28%), Agrigento al 41,46% (39,63%), Caltanissetta 40,81% (39,83%) e infine Enna al 39,99% (37,68%).

Lo scrutinio per il presidente della Regione e i deputati dell’Ars nelle 5.293 sezioni della Sicilia inizierà alle 14.

Settanta i deputati dell’Assemblea regionale siciliana che saranno eletti. Così la ripartizione dei seggi: 62 attribuiti con il sistema proporzionale puro e soglia di sbarramento al 5 per cento a livello regionale (16 a Palermo, 13 a Catania, 8 a Messina, 6 ad Agrigento, 5 a Siracusa e a Trapani, 4 a Ragusa, 3 a Caltanissetta e 2 a Enna); 1 seggio spetta al candidato alla Presidenza della Regione eletto e 1 seggio al candidato governatore arrivato secondo nelle preferenze.

Infine, 6 seggi vengono assegnati all’interno della lista regionale del candidato presidente (cosiddetto listino): si tratta, in sostanza, di una lista bloccata che funziona da premio di maggioranza e consente alla coalizione collegata al Presidente della Regione eletto di ottenere al massimo 42 seggi all’Ars. I seggi a tal fine non utilizzati sono distribuiti, con criterio proporzionale, alle liste di minoranza che abbiano superato lo sbarramento.

I dati relativi alle operazioni di scrutinio odierne, man mano che verranno trasmessi al dipartimento delle Autonomie locali dalle prefetture territorialmente competenti, saranno immessi sul sistema Idec (realizzato con la collaborazione dell’assessorato dell’Economia e della società Sicilia digitale), elaborati dal programma e pubblicati sul portale elezioni.regione.sicilia.it, in modo da assicurare un aggiornamento in tempo reale.

I risultati ufficiali saranno proclamati dagli appositi Uffici centrali circoscrizionali, costituiti presso i Tribunali dei nove Comuni capoluogo, e dall’Ufficio centrale regionale, costituito presso la Corte d’Appello di Palermo.

Ulteriori informazioni sono presenti all’interno del portale della Regione Siciliana nella sezione dedicata alle elezioni regionali del 25 settembre 2022.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

Commissione Antimafia all’Ars, Mancuso (FI) è tra i nuovi componenti: “Garantirò impegno contro un cancro sociale da estirpare”

Pubblicato

il

Palermo: Il deputatonisseno Michele Mancuso figura tra i componenti della Commissione Antimafia che comincua oggi la sua attivita’.

“La lotta alla criminalità organizzata parte sia a livello culturale che soprattutto istituzionale. Le due componenti sono complementari per estirpare un cancro sociale. Ecco perché non posso che essere onorato e orgoglioso per la nomina a componente della nuova Commissione d’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia e della corruzione in Sicilia. Molto è cambiato in questi anni, specie nella consapevolezza collettiva. Concordiamo però che altro c’è ancora da fare, a cominciare dalle nuove generazioni. Da parte mia posso garantire l’impegno e la serietà al servizio dei cittadini, per contrastare in modo chiaro e tranciante un fenomeno che in terra siciliana non può e non deve essere più consuetudine”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia al Parlamento siciliano, on. Michele Mancuso.

Continua a leggere

Flash news

La politica tra una processione e una diretta social

Pubblicato

il

Tra una processione dell’Immacolata e una diretta social sul terremoto, il sindaco Lucio Greco ha trovato ieri anche il tempo di qualche breve incontro politico.

La crisi non è chiusa e l’unico dato certo ad oggi è che non può diventare reale il progetto di portare il centrodestra unito in un governo di fine mandato.

Le trattative si possono considerare concluse sotto questo punto di vista.

Non resta che trovare una maggioranza non politica con soggetti che vogliono evitare che la città sia commissariata affrontando con Greco il problema bilancio.

Gira e rigira siamo al quadro di 8 giorni fa e siccome non è responsabile lasciare la città senza governo, gli attori in campo decidano: o lo sfiduciano o lo aiutano ad affrontare questa fase delicata.

Continua a leggere

Politica

Sottoscritta l’ intesa Stato-Regione per i lavori sulla Caltanissetta- Gela

Pubblicato

il

Intesa Stato-Regione per i lavori sulla Caltanissetta-Gela.

La firma dell’intesa Stato-Regione per i lavori sulla Caltanissetta-Gela è certamente una buona notizia.
È stato formalizzato nelle ore scorse, infatti, l’accordo tra il presidente della Regione Renato Schifani e il commissario straordinario dell’opera Raffaele Celia.
“Questo risulta essere un passaggio indispensabile e fondamentale per la presentazione del progetto definitivo. – dice il deputato di Fratelli d’Italia, on Giuseppe Catania-
Faccio un plauso al presidente Schifani per essersi celermente adoperato, si tratta di un passaggio importante che permetterà di completare l’iter per approvare il progetto definitivo dell’opera.
Il progetto interviene sui lotti 7 e 8 della strada statale 626 Valle del Salso (più conosciuta come Caltanissetta-Gela) e sul completamento della tangenziale di Gela tra la strada statale 117 bis e la stessa Ss 626.


L’auspicio che faccio è che entro breve termine si possano perfezionare tutti gli atti relativi al finanziamento e approvare il progetto definitivo, atteso che l’opera ha già ricevuto tutti i pareri necessari.
Non vi è  alcun dubbio che lo sviluppo economico del territorio nisseno non può che passare attraverso un imponente sforzo nel tentativo di recuperare il gup infrastrutturale accumulato, nei confronti di altre aree, in tutti questi anni”.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852