Seguici su:

Cronaca

La Polizia denuncia sorvegliato speciale sorpreso con arnesi da scasso

Pubblicato

il

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un trentaquattrenne, sorvegliato speciale della pubblica sicurezza, gravato da pregiudizi penali, per falsa attestazione a un pubblico ufficiale sulla sua identità personale, possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, porto di armi od oggetti atti ad offendere e violazione inerenti gli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Stanotte, nel corso dei servizi di controllo del territorio, l’equipaggio della Polizia di Stato ha sorpreso l’uomo in via Colajanni, vestito di nero e travisato. Sottoposto a controllo il fermato ha fornito false generalità agli agenti e, a seguito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello e con arnesi da scasso. Condotto in questura, dopo gli accertamenti eseguiti della polizia scientifica, è stato compiutamente identificato, quale un sorvegliato speciale, gravato da numerosi pregiudizi di polizia. Il sorvegliato speciale, che ha l’obbligo di permanere presso la sua abitazione, non ha fornito ai poliziotti motivazioni plausibili circa la sua presenza in questo capoluogo. Nei confronti dell’uomo, che è residente in un comune dell’agrigentino, il questore Ricifari ha emesso il provvedimento di foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno a Caltanissetta. “Non si tratta di controlli fortunosi per le volanti; infatti, l’azione di vigilanza nel territorio – spiega il questore Ricifari – è sempre mirata a prevenire reati rilevando ogni indicatore quale, in questo caso, l’anomalo comportamento dell’individuo il cui atteggiamento per l’orario e la particolare vestizione ha richiamato l’attenzione degli agenti. Sono controlli di questo tipo che prevengono la perpetrazione ripetuta di furti ed altri reati ‘da strada’ che generano insicurezza nei cittadini

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Gelese stroncato da infarto, muore in Piemonte

Pubblicato

il

Colpito da infarto, è morto a Madonna dell’Olmo, a Cuneo, il gelese Alessandro Di Stefano, 44 anni, dipendente della Westport File Systems Italia di Cherasco in cui si occupava di automazione e collaudi. Era molto conosciuto e apprezzato anche nel mondo teatrale: faceva parte dell’Accademia Teatrale Giovanni Toselli ed aveva conseguito il diploma di attore cinematografico all’Accademia Artisti. Alessandro Di Stefano lascia la moglie Daniela e i tre figli Jacopo, Gioele e Arianna Catlina.

Continua a leggere

Cronaca

Incidente sul lavoro: muore un uomo di 48 anni

Pubblicato

il

GELA – Un terribile incidente si è verificato stamattina nelle campagne di contrada Spinasanta. Un uomo di 48 anni era intento a lavorare sul terreno della zona poco lontana da Gela, quando, per motivi ancora al vaglio della Polizia intervenuta sul posto il trattore che stava guidando si è incastrato fra i rami di uno degli alberi. Secondo una prima ricostruzione Tabbi’ avrebbe guardato verso la fresa ed il trattore si è incastrato in un albero. Il mezzo è diventato una trappola mortale per Francesco Tabbi’ di 48 anni. Il terribile incidente sarebbe accaduto intorno alle 11. All’ una Francesco non è tornato a casa per il pranzo. La moglie ha chiamato ripetutamente al suo telefono cellulare ma non ha ottenuto alcuna risposta. Preoccupata per il silenzio inusuale si è recata nell’area agricola dove ha trovato il marito riverso sul mezzo. Sono stati allertati i soccorsi ma per Francesco non c’è stato nulla da fare. In realtà Francesco Tabbi’ è titolare di una autocarrozzeria sita in via Crispi, ma il sabato era solito andare in campagna per lavorare nel suo terreno. Oggi è stata l ‘ ultima volta.

In serata le spoglie mortali di Francesco Tabbì sono state restituite alla famiglia per la veglia che precede le esequie

Continua a leggere

Cronaca

Autoarticolato si ribalta sulla 417

Pubblicato

il

Uno spettacolare incidente si è verificato stamattina poso dopo le 12 sulla SS 417 Gela – Catania, nei pressi del bivio per Niscemi. Per motivi ancora in fase di accertamento da parte delle forze dell’ordine un autoarticolato si è ribaltato adagiandosi su un fianco. Sul posto anche i vigili del fuoco ed il servizio sanitario. Il traffico è stato deviato ed, naturalmente, è rallentato per permettere agli agenti di effettuare i rilievi.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie