Seguici su:

Flash news

L’appello e le paure delle mamme del gruppo pro Dad

Pubblicato

il

Dalle mamme del gruppo pro Dad riceviamo e pubblichiamo

I contagi degli ultimi mesi a Gela e la proclamazione della zona rossa, aveva fatto ben sperare noi genitori che essendo conclamato che molti di essi avvengono nelle scuole, il sindaco si adoperasse per chiuderle visto l’andamento preoccupante dei contagi nelle stesse.Il sindaco è la maggiore autorità che tutela la salute pubblica e, sebbene per chiudere le scuole occorre il parere dell’ASP, lui quale massima autorità locale può fare rimostranze perché si muova qualcosa.Non è possibile che con un contagio così alto si mette a repentaglio la salute dei nostri figli che mandiamo, ogni giorno, a rischiare solo perché l’ASP non dà parere positivo e non si sa bene perché.Ognuno, allora, si assuma la propria responsabilità per tutti i bambini che si ammaleranno e facciano loro i dolorosissimi tamponi cui dovrebbe essere sottoposta un’infanzia, che in alcuni casi, ha un’età più bassa di quattro anni. Nessuno ha ascoltato il nostro grido di aiuto tranne il dottor Saro Trainito che, si è solo reso conto dell’incongruità del sistema e si è fatto portavoce delle nostre esigenze.Ce ne fossero politici come lui che, mettendoci la faccia, si fanno portatori di un legittimo bisogno dei cittadini. Senza di lui non saremmo stati neanche ascoltati! Grazie Saro Trainito per quello che fai. Qui non c’entra il colore politico. I genitori vogliono legittimamente che si chiudano delle strutture che costituiscono il massimo dell’assembramento che è contrario alla zona rossa.Un’ incongruenza che il dottor Trainito ha perfettamente capito e senza aizzare o essere aizzato ha portato all’attenzione di tutti. Stiamo assistendo alla follia di docenti che entrano ed escono dalla quarantena per molte volte. I genitori positivi della classe di mia figlia sono già due. Che facciamo? Chiediamo il parere dell’ASP? Il sindaco non si può contattare, Saro Trainito si.che insista e ci aiuti. Siamo genitori veramente preoccupati e abbiamo bisogno di un uomo coraggioso Che si faccia promotore delle nostre richieste! Grazie dottore Trainito per quello che fa. Qui non è la politica ma il buon senso a prendere il sopravvento.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Appaltati lavori della scuola Solito

Pubblicato

il

La Alcal srl con un ribasso di poco più del 30% si è aggiudicata i lavori di adeguamento sismico e consolidamento della scuola Enrico Solito di via Berchet.

Un obiettivo importante per l’assessore Romina Morselli che ha seguito l’iter fin dal primo giorno del suo insediamento al settore dei Lavori pubblici.

Ad agosto saranno due gli anni di chiusura dell’edificio della Solito dopo il cedimento di una parte del tetto.

Una situazione che rischia di far sparire una delle scuole storiche della città.

L’accelerazione dell’iter dei lavori è stata impressa come detto con l’insediamento della Morselli .Qualche anno ancora di sacrifici per avere una scuola sicura con un edificio a norma di legge

Continua a leggere

Attualità

Il Prefetto” cancella” dall’albo l’associazione antiracket

Pubblicato

il

Condizionamenti esterni, dinamiche interne poco chiare, mancanza di democrazia: l’associazione antiracket non è in grado di assolvere al compito e il Prefetto Chiara Armenia ha disposto la cancellazione dall’albo prefettizio.

Il provvedimento giunge tre giorni prima l’elezione del nuovo consiglio d’amministrazione.

Dopo le vicende dei mesi scorsi tra sospensioni e riabilitazioni ; dopo le indagini che hanno riguardato il presidente storico Renzo Caponetti, ora l’associazione è alla fine dopo 16 anni.

Continua a leggere

Attualità

Interrogazione sul servizio raccolta rifiuti

Pubblicato

il

Mentre Impianti e Srr annunciano il ricorso contro l’ordinanza del sindaco sulla proroga alla Tekra definendone il contenuto “surreale” le tre consigliere di Unità progressista Alessandra Ascia, Virginia Farruggia e Paola Giudice hanno presentato un’interrogazione al sindaco

Nel testo evidenziano le ultime vicende: il sindaco chiede tempi certi sull’avvio del servizio alla SRR Impianti che a sua volta chiede garanzie sui bilanci dell’ente, ad oggi fortemente in  crisi.

SRR Impianti dichiara di aver comunque affrontato il 50% delle spese relative all’acquisto del parco macchine previsto per il servizio al Comune di Gela.

I cittadini gelesi non sono mai stati coinvolti in misure di premialità legate alla corretta gestione della raccolta dei rifiuti.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852