Seguici su:

Cronaca

Liardi risponde al segretario del Pd

Pubblicato

il

L’assessore Ivan Liardi ritiene necessario far sapere al segretario cittadino del Pd quanto tempo ci voglia, realmente, per far sì che un progetto possa diventare esecutivo e cantierabile. “In una sua recente dichiarazione afferma “Mi pare che la sua giunta (ndr: ossia quello del Sindaco Greco) si sia insediata a maggio del 2019 mentre il primo provvedimento della Regione risale al successivo novembre. Cosa ha fatto l’amministrazione in quei mesi?” – sottolinea Liardi –

Ecco, infatti. Da maggio, il 31 per l’esattezza, a novembre sono appena sei mesi. E’ opportuno rammentare che la questione con la Regione nacque nel gennaio del 2019 con la visita presso l’assessorato ai Lavori Pubblici di alcuni funzionari della Regione. A seguito di quell’ispezione, il Comune di Gela è stato diffidato a rispondere ad una nota che la Regione aveva inviato, entro 60 giorni dal suo ricevimento. Tale nota, purtroppo, durante la gestione commissariale, è rimasta inevasa, e da quella mancata risposta è arrivata la proposta di definanziamento dei famosi 33 milioni. Si rammenda, inoltre, che, dopo averci lavorato per alcuni mesi, il 22 gennaio 2020 in qualità di assessore ai Lavori Pubblici mi sono recato personalmente, insieme all’allora dirigente Tuccio, presso l’assessorato regionale alle Attività Produttive per depositare tre dei sei progetti definanziati che erano esecutivi e cantierabili, (ma che, ancora oggi, non sono finanziati) a seguito del termine concesso dalla commissione regionale al bilancio.

Se qualcuno immagina che progetti così importanti e complessi possano essere facilmente definiti nel brevissimo arco temporale di sei mesi significa disconoscere completamente la procedura sia dal punto di vista tecnico che burocratico, atteso che, è risaputo, servono anni per portare a casa questo tipo di risultati.

Ciò non significa fare lo scaricabarile o accusare “quelli di prima”. E’ la pura e semplice verità: l’amministrazione Greco ha fatto e continua a fare di tutto per salvare i progetti del “Patto per il sud”. Progetti estremamente datati e sui quali, quindi, non ha messo la firma, ma che ha comunque provato a tirar fuori dai cassetti in cui prendevano polvere, per cercare di non perdere queste somme. In quest’ottica, il ricorso era, ovviamente, l’ultima carta da giocare. Siamo sempre pronti e disponibili a qualsiasi confronto, al fine di chiarire esattamente come si sono svolti i fatti“.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Denunciati per ricettazione due minorenni

Pubblicato

il

Caltanissetta, controllati a bordo di un ciclomotore rubato, la Polizia denuncia due minorenni per ricettazione.

Uno dei due è stato trovato con un coltello e della marijuana, è stato segnalato anche per porto di coltello e per la violazione amministrativa dell’uso personale di stupefacenti.

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni due giovani per il reato di ricettazione. I predetti sono stati fermati da un equipaggio delle volanti mentre si trovavano a bordo di un ciclomotore. Dal controllo del mezzo e dei conducenti è emerso che uno di essi era in possesso di un coltello e di un piccolo quantitativo di sostanza stupefacente per uso personale. In merito al ciclomotore, i minori hanno riferito ai poliziotti che gli era stato dato in prestito da un conoscente. Di seguito ad ulteriori accertamenti gli agenti della Polizia di Stato hanno verificato che il ciclomotore a bordo del quale si trovavano i due minori era stato denunciato quale compendio di furto. Le ulteriori indagini consentiranno all’Autorità giudiziaria di stabilire la responsabilità dei due giovani indagati

Continua a leggere

Cronaca

Vastissimo incendio in zona Mulino disueri

Pubblicato

il

Un enorme incendio sta dilaniato una vastissima area sita fra la ss 117 e la Sp 190 nella zona di Mulino Disueri. Il fuoco sta lambendo la zona in modo talmente pericoloso da rendere necessario.l’ interventodei Vigili del fuoco, del dipartimento della protezione civile con due elicotteri ed un canadair che hanno sorvolato anche il cielo di Gela.

Continua a leggere

Cronaca

Maxi sequestro di droga a Riesi. Arrestate 11 persone

Pubblicato

il

Smantellata a Riesi, un’organizzazione criminale dedita alla coltivazione di marijuana. Undici le persone raggiunte da misure cautelari in carcere, eseguite dai Carabinieri di Caltanissetta, coordinate dalla DDA della Procura Nissena. Nel corso delle indagini sono state ricostruite tutte le presunte fasi dell’attività illecita, dal trasporto delle piantine all’interno di plateau occultati in doppifondi ricavati su cassoni di camion, alla piantumazione e all’irrigazione. A riscontro delle indagini è stato effettuato uno dei più grandi sequestri di piante in Sicilia (ben 20mila) che avrebbero fruttato all’ingrosso circa 16 milioni di Euro.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852