Seguici su:

sport

Nuova tappa a Gela del Sicily Ultra Tour

Pubblicato

il

Torna l’appuntamento con il Sicily Ultra Tour, l’ultramaratona su strada a tappe che partirà dalle Mura Timoleontee di Gela il 4 settembre per concludersi, sempre alle Mura, il 17 settembre. “Un Tour nella storia, nella bellezza e con un profondo tuffo nel passato attraverso il presente” si legge nel sito della kermesse sportiva, presentata questa mattina in conferenza stampa dal Sindaco Lucio Greco e dall’assessore allo sport Cristian Malluzzo. Con loro gli ideatori e organizzatori: l’ultramaratoneta Giuseppe Veletti e Antonio Tallarita, maratoneta gelese di fama mondiale.

Giunto alla seconda edizione, il Sicily Ultra Tour è passato dai 2 partecipanti dello scorso anno ai 6 di quest’anno, e per il futuro, non appena la pandemia da coronavirus sarà un lontano ricordo, promette di crescere sempre di più e di avere un respiro internazionale, risultato che, comunque, già quest’anno è stato ottenuto. 2 partecipanti, infatti, arrivano dall’estero, e precisamente da Germania e India. 83 i comuni che gli atleti attraverseranno, grazie ad un tracciato appositamente studiato per far visitare loro i siti archeologici più importanti e i borghi più caratteristici, nonché le meraviglie della costa siciliana. Il Sicily Ultra Tour, infatti, è un evento podistico di 14 tappe (per un totale di 786 km con una media di 56 km al giorno) lungo il perimetro dell’Isola, le cui partenze e i cui arrivi sono previsti proprio all’interno di parchi archeologici.

“Ci eravamo lasciati l’anno scorso – ha dichiarato il Sindaco Greco – con l’impegno ad organizzare una nuova edizione ancora più bella e ancora più ricca. Purtroppo, l’emergenza Covid non ci ha permesso di fare quello che avremmo voluto neanche questa volta, ma cerchiamo di essere ottimisti, di guardare al futuro con speranza e di gioire per il grande successo che, ne siamo certi, questa seconda edizione otterrà, frutto dell’impegno di due organizzatori d’eccezione che hanno dedicato allo sport tutta la loro vita. Noi vogliamo continuare a supportarli, perché riteniamo che l’evento possa garantire a Gela un importante ritorno di immagine. Questa è la migliore promozione che si può fare, esportando una città aperta, socievole, sportiva, pronta ad ospitare eventi sempre più importanti. Daremo il nostro contributo perché ci crediamo, e perché siamo convinti che, passo dopo passo, ci saranno benefici e ricadute anche in termini di turismo e di economia. Faremo, quindi, tutto quanto è in nostro potere per far in modo che il Sicily Ultra Tour possa crescere bene e velocemente, sicuri di essere sulla strada giusta”.

“Nel giro di un anno – ha aggiunto l’assessore Malluzzo – l’evento ha già assunto una valenza turistico – sportiva che ha valicato i confini della nostra regione, portando in Sicilia atleti che poi rimangono qui, per visitare la nostra terra, assaggiare la nostra cucina, conoscere e approfondire la nostra storia. Il Sicily Ultra Tour non è una semplice gara che passa da Gela, ma da qui parte e qui si conclude, quindi merita la cornice migliore e un’attenzione massima. Di certo, per essa si può e si deve fare di più, e questa amministrazione pronta a fare la sua parte”.

La parola è poi passata agli organizzatori, che hanno rimarcato come ci siano tante gare simili a questa, ma nessuna come questa. “Nessuna – hanno dichiarato Veletti e Tallarita – attraversa i luoghi meravigliosi che attraversiamo noi, e le cui immagini desideriamo esportare in Italia, in Europa e nel mondo, ambasciatori di una rara bellezza che merita di essere scoperta e conosciuta. Il Sicily Ultra Tour è un mix di sport e turismo, e questo abbinamento fa presa non solo sull’atleta ma anche sulle loro famiglie, che partono per accompagnarli e finiscono per innamorarsi di questa terra”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sport

Ecoplast volley, domani la festa per la promozione e l’intitolazione del tensostatico al prof. Urso

Pubblicato

il

Si terrà domani alle 19 al tensostatico di Macchitella la festa per la promozione in Serie D dell’Ecoplast volley Gela. La società gelese presieduta da Giovanni Blanco promuove un incontro con tutti i membri dello staff e gli atleti delle varie squadre, partendo dal vivaio fino al team che ha conquistato il successo. Ma sarà anche un evento aperto agli passionati di pallavolo, di sport e alla città.

«Chiudiamo quest’anno sportivo pieno di successi e soddisfazioni con un evento finale – spiegano i dirigenti –, che vedrà come cornice tutti gli atleti della società, dal minivolley al settore giovanile maschile e femminile per concludere con la prima squadra». Nell’occasione, si terrà anche la cerimonia di intitolazione della struttura all’indimenticato prof. Alessandro Urso, ideatore del progetto targato Pegasus che ancora oggi è il pilastro dell’attività sportiva (e sociale) dell’Ecoplast volley Gela.

Continua a leggere

sport

Il 9 luglio il Padelega

Pubblicato

il

Sta scalando tutte le vette dello sport per indice di gradimento. Va di moda e tutti lo praticano. È il padel, lo sport del momento. Il 9 luglio è previsto un evento organizzato dalla politica, in particolare dalla Lega locale e regionale, ci saranno il deputato alla Camera Alessandro Pagano, il coordinatore regionale Nino Minardo ed il vice segretario federale Andrea Crippa. Un torneo aperto a tutti gli sportivi , i simpatizzanti di Lega e padel concepito per tornare a vivere, fare sport, avere un approccio positivo con la politica in una cornice estiva ed invitante

Continua a leggere

sport

Ssd Gela, prime riconferme e grande lavoro per il Melfa’s Gela camp. Rientrate le dimissioni del dg Spadaro

Pubblicato

il

Due riconferme importanti nel giro di 24 ore in casa Ssd Gela, dove prende forma sempre più l’organico che lotterà per raggiungere i vertici del prossimo campionato di Promozione. Prima è arrivato l’annuncio della riconferma del giovane centrocampista classe 2003 Nicolò Di Bartolo, quindi uno dei più attesi: quello del bomber e capitano Davide Ascia, che con i suoi 26 gol ha trascinato quest’anno la squadra biancazzurra. Nel frattempo la società presieduta da Maurizio Melfa ha presentato ufficialmente in conferenza stampa la prima edizione del Melfa’s Gela camp, in programma dal 27 giugno al 1° luglio tra il PalaLivatino e il Centro sportivo di via Recanati.

Tecnici importanti del calcio siciliano come Pippo Romano, Pino Rigoli, Pietro Infantino e Fofò Ammirata, coadiuvati dalla presenza dello staff biancazzurro, guideranno le attività teoriche e pratiche delle giovani promesse locali nate tra il 2004 e il 2009 che prenderanno parte all’iniziativa. Un’occasione nella quale è stato lo stesso presidente Melfa a far rientrare il caso delle dimissioni del direttore generale Salvatore Spadaro, che alcuni giorni aveva annunciato di voler fare un passo indietro a causa di presunte divergenze gestionali all’interno della società. «Un plauso ai nostri dirigenti – ha dichiarato Maurizio Melfa –, nello specifico un ringraziamento al direttore generale Salvatore Spadaro e al mister Paolo Bentivegna, che hanno permesso l’organizzazione del Melfa’s Gela Camp, un evento che puntiamo a far diventar una tappa fissa importante negli schemi di crescita del progetto durante i prossimi anni».

«Per alcuni giorni – spiega Spadaro – i fari del grande calcio saranno puntati sui giovani talenti della nostra città e del comprensorio, siamo entusiasti soltanto all’idea di poter ospitare gli osservatori delle migliori cantere nazionali. Squadre come Atalanta, Fiorentina, Sampdoria, Torino e Perugia vengono qui perché conoscono quanto di buono il nostro territorio è in grado di esprimere». «Ci aspettiamo tanta attenzione – conclude Bentivegna – e invitiamo alla partecipazione a tutti i ragazzi nati tra il 2004 ed il 2009 perché ne varrà certamente la pena».

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852