Seguici su:

Lotta alla pandemia

Nuovo giro di vite per favorire il super green pass

Pubblicato

il

Super green pass per i mezzi pubblici e stop alla quarantena per i vaccinati con terza dose o seconda da meno di quattro mesi, se asintomatici, che sono entrati in contatto con un positivo. Dopo il via libera del Comitato tecnico scientifico, la cabina di regia riunita oggi dal presidente del Consiglio Mario Draghi ha deciso di azzerare la quarantena per chi ha ricevuto tre o due dosi da meno di 120 giorni di vaccino anti Covid e ha avuto un contatto con un positivo. Chiaramente nel caso di comparsa di sintomi scatterebbero tutti i protocolli del caso. Ora la palla passa al Consiglio dei ministri.

Ricapitolando, in cabina di regia si sarebbe ipotizzata la divisione in tre categorie:

i non vaccinati, per i quali continueranno a vigere le attuali regole (quarantena di 10 giorni)
vaccinati o guariti da oltre 120 giorni, per le quali la quarantena si ridurrà a 5 giorni e alle quali, al termine di questo periodo, sarà richiesto un tampone con esito negativo
vaccinati con terza dose o seconda da meno di 120 giorni (o guariti da meno di 120 giorni), per le quali non sarà più prevista la quarantena ma una forma di autosorveglianza (se asintomatici) e, al quinto giorno dal contatto con il caso positivo Covid-19, l’effettuazione di un tampone con esito negativo
Il parere del Comitato tecnico scientifico
Gli esperti del Cts si sono riuniti per oltre quattro ore oggi. Alla fine hanno dato parere positivo all’azzeramento della quarantena per chi ha avuto contatti con una persona positiva ma è vaccinato con tre dosi ed è impiegato nei servizi essenziali. Per gli altri che hanno ricevuto il booster, ma non sono impiegati in servizi essenziali, secondo il Cts la quarantena doveva essere ridotta a cinque giorni. Periodo al termine del quale gli esperti indicavano sempre come necessario un tampone negativo.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lotta alla pandemia

Covid: a Gela ieri risultavano 520 positivi

Pubblicato

il

Caltanissetta- Non si riesce a debellare il virus che conosce ancora interesse famiglie, medici e bambini. A Gela ieri risultavano 520 positivi. Nelle ultime 24 ore riscontro di 67 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 18 pazienti di Gela, 17 di Caltanissetta, 13 di Niscemi, 7 di San Cataldo, 5 di Butera, 5 di Mussomeli, 1 di Mazzarino e 1 di Milena. Ricoverati in degenza ordinaria: 1 paziente di Caltanissetta e 1 di Gela. Deceduto 1 paziente di Caltanissetta positivo al SARS CoV-2. Guariti: 29 pazienti di Gela, 20 di Caltanissetta, 5 di Milena, 4 di Niscemi, 2 di San Cataldo, 1 di Butera, 1 di Montedoro, 1 di Campofranco, 1 di Mussomeli e 1 di Villalba.

Continua a leggere

Lotta alla pandemia

Coronavirus: ieri a Gela 39 nuovi casi

Pubblicato

il

Caltanissetta: Nelle ultime 24 ore riscontro di 121 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 39 pazienti di Gela, 23 di Caltanissetta, 11 di San Cataldo, 9 di Niscemi, 9 di Vallelunga Pratameno, 7 di Mussomeli, 4 di Campofranco, 3 di Mazzarino, 3 di Milena, 3 di Riesi, 3 di Sommatino, 3 di Santa Caterina Villarmosa, 2 di Butera e 2 di Serradifalco. Ricoverati in degenza ordinaria: 1 paziente di San Cataldo e 1 di Gela. Dimessi dalla degenza ordinaria 1 paziente di Vallelunga Pratameno e 1 di Campofranco. Guariti da Covid-19: 33 pazienti di Gela, 20 di Caltanissetta, 12 di Niscemi, 5 di Milena, 4 di San Cataldo, 2 di Mussomeli, 2 di Serradifalco, 1 di Campofranco, 1 di Mazzarino e 1 di Santa Caterina Villarmosa.

Continua a leggere

Lotta alla pandemia

Coronavirus: numeri stabili

Pubblicato

il

Caltanissetta: A Gela il numero dei contagiati iero era di 523. Nelle ultime 24 ore riscontro di 154 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 39 pazienti di Caltanissetta, 36 di Gela, 16 di San Cataldo, 14 di Niscemi, 9 di Mussomeli, 6 di Serradifalco, 5 di Riesi, 4 di Campofranco, 4 di Delia, 4 di Milena, 3 di Sommatino, 3 di Sutera, 2 di Butera, 2 di Mazzarino, 2 di Santa Caterina Villarmosa, 2 di Vallelunga Pratameno, 1 di Marianopoli, 1 di Montedoro e 1 di Villalba. Ricoverato in degenza ordinaria 1 paziente di Caltanissetta. Dimessi dalla degenza ordinaria: 2 pazienti di San Cataldo, 1 di Niscemi e 1 di Gela. Deceduto 1 paziente di Niscemi positivo al SARS CoV-2. Guariti: 38 pazienti di Gela, 32 di Caltanissetta, 7 di Niscemi, 6 di Butera, 6 di Santa Caterina Villarmosa, 5 di San Cataldo, 2 di Campofranco, 2 di Mazzarino, 1 di Bompensiere, 1 di Milena, 1 di Montedoro, 1 di Riesi, 1 di Serradifalco, 1 di Vallelunga Pratameno e 1 di Villalba.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852