Seguici su:

Cronaca

Scoperte tre discariche abusive di eternit e scarti dell’edilizia

Pubblicato

il

La guardia di finanza ha scoperte tre diverse discariche abusive a Caltanissetta e a San Cataldo, in zone di periferia, grazie ad una ricognizione a mezzo di elicotteri. Le tre aree misurano 100, 300 e 500 metri quadri. Contenevano in totale 10 tonnellate di materiale abbandonato.

I militari, hanno rastrelato le periferie dei Comuni di Caltanissetta e San Cataldo: dopo una prima fase di osservazione del territorio hanno scoperto più aree destinate alla discarica abusiva di tonnellate di materiale, ritenuto dai tecnici tossico e nocivo, accumulato nel tempo in violazione della legislazione regionale e statale a tutela dell’ambiente. Le pattuglie sono intervenute nei primi giorni di febbraio, perimetrando le zone osservate al fine di garantirne la sicurezza.

E’ stato eseguito il sequestro preventivo, convalidato dal gip, su richiesta della Procura di Caltanissetta che coordina le indagini. I rilievi hanno permesso di accertare la natura dei materiali rinvenuti che compongono le discariche. Si tratta prevalentemente di eternit, amianto e residuato di materiale edile. Tutti questi elementi, in un avanzato stato di disfacimento, si presentano in un mosaico tossico di piccoli frammenti conficcati nel terreno.

«L’efficace operazione, svolta in piena sinergia fra la componente aerea e quella territoriale del Corpo, rientra – dicono le fiamme gialle in un comunicato – nel più ampio dispositivo di controllo eseguito a contrasto degli illeciti ambientali, che spesso prevede l’abbinamento di pattuglie aree e terrestri, in modo da consentire una più incisiva mappatura delle aree da sottoporre a controllo. Le pattuglie operanti, continueranno ininterrottamente gli accertamenti volti ad identificare i responsabili dell’attività illecita e sorveglieranno i contorni di territorio più sensibili alla realizzazione di tali condotte, operando di concerto con le istituzioni locali per l’effettiva bonifica delle zone contaminate, a tutela dell’ambiente e delle colture agricole del nisseno».

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Gelese stroncato da infarto, muore in Piemonte

Pubblicato

il

Colpito da infarto, è morto a Madonna dell’Olmo, a Cuneo, il gelese Alessandro Di Stefano, 44 anni, dipendente della Westport File Systems Italia di Cherasco in cui si occupava di automazione e collaudi. Era molto conosciuto e apprezzato anche nel mondo teatrale: faceva parte dell’Accademia Teatrale Giovanni Toselli ed aveva conseguito il diploma di attore cinematografico all’Accademia Artisti. Alessandro Di Stefano lascia la moglie Daniela e i tre figli Jacopo, Gioele e Arianna Catlina.

Continua a leggere

Cronaca

Incidente sul lavoro: muore un uomo di 48 anni

Pubblicato

il

GELA – Un terribile incidente si è verificato stamattina nelle campagne di contrada Spinasanta. Un uomo di 48 anni era intento a lavorare sul terreno della zona poco lontana da Gela, quando, per motivi ancora al vaglio della Polizia intervenuta sul posto il trattore che stava guidando si è incastrato fra i rami di uno degli alberi. Secondo una prima ricostruzione Tabbi’ avrebbe guardato verso la fresa ed il trattore si è incastrato in un albero. Il mezzo è diventato una trappola mortale per Francesco Tabbi’ di 48 anni. Il terribile incidente sarebbe accaduto intorno alle 11. All’ una Francesco non è tornato a casa per il pranzo. La moglie ha chiamato ripetutamente al suo telefono cellulare ma non ha ottenuto alcuna risposta. Preoccupata per il silenzio inusuale si è recata nell’area agricola dove ha trovato il marito riverso sul mezzo. Sono stati allertati i soccorsi ma per Francesco non c’è stato nulla da fare. In realtà Francesco Tabbi’ è titolare di una autocarrozzeria sita in via Crispi, ma il sabato era solito andare in campagna per lavorare nel suo terreno. Oggi è stata l ‘ ultima volta.

In serata le spoglie mortali di Francesco Tabbì sono state restituite alla famiglia per la veglia che precede le esequie

Continua a leggere

Cronaca

Autoarticolato si ribalta sulla 417

Pubblicato

il

Uno spettacolare incidente si è verificato stamattina poso dopo le 12 sulla SS 417 Gela – Catania, nei pressi del bivio per Niscemi. Per motivi ancora in fase di accertamento da parte delle forze dell’ordine un autoarticolato si è ribaltato adagiandosi su un fianco. Sul posto anche i vigili del fuoco ed il servizio sanitario. Il traffico è stato deviato ed, naturalmente, è rallentato per permettere agli agenti di effettuare i rilievi.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie