Seguici su:

Attualità

Suolo pubblico con costi abbattuti del 50%

Pubblicato

il

La giunta municipale ha esitato favorevolmente e all’unanimità, rendendola immediatamente esecutiva, la delibera che stabilisce le agevolazioni per i titolari delle attività commerciali di somministrazione alimenti e bevande che devono pagare il canone per usufruire del suolo pubblico (da occupare con dehors, tavoli, sedie e ombrelloni facilmente rimovibili in caso di necessità) da domani, 1 giugno, e fino al 30 settembre 2022. Non è stato facile, data la delicata situazione finanziaria dell’Ente, ma il Sindaco Lucio Greco e gli assessori allo Sviluppo Economico Terenziano Di Stefano e al Bilancio Danilo Giordano hanno avviato una fitta interlocuzione con le associazioni datoriali al fine di trovare la soluzione migliore, e alla fine ci si è trovati d’accordo sull’abbattimento del 50% dei costi.

Gli operatori commerciali che già l’anno scorso hanno pagato il suolo pubblico, da lunedì potranno richiedere al Suap la quantificazione delle somme da pagare e, dopo averle versate, potranno direttamente procedere con l’occupazione. Quelli che, invece, devono fare richiesta per la prima volta, dovranno anche presentare la planimetria per indicare i metri quadrati che si intende occupare. Tutto dovrà passare dagli uffici del settore Sviluppo Economico; in caso di mancata comunicazione dell’effettivo spazio occupato, verrà applicata la tariffa piena.

“In questo modo, come promesso, – affermano il Sindaco Greco e gli assessori – siamo andati incontro alle legittime esigenze degli operatori commerciali del settore food, tra i più penalizzati dalle chiusure e dalle restrizioni dovute ai due anni di pandemia e che ora, finalmente, con l’estate alle porte, vogliono guardare al futuro con serenità e ottimismo. Vale la pena sottolineare che è stato possibile ottenere questo risultato grazie anche al cosiddetto “Decreto Tagliaprezzi”, che snellisce le procedure per richiedere l’occupazione del suolo pubblico, e all’ottima sinergia tra i settori Sviluppo Economico e Bilancio, la commissione Sviluppo Economico e le associazioni datoriali, che si sono sedute al nostro tavolo con spirito costruttivo e con l’intenzione di trovare la migliore soluzione per tutti”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Il Centro Zuppardo inaugura il nuovo anno sociale

Pubblicato

il

Nuovo anno sociale, nuova esperienza formativa. La cerimonia di apertura dell’Anno sociale 2022 – 2023 del Centro di Cultura “Salvatore Zuppardo”

e dell’Ass. Betania OdV è fissata per

mercoledì 30 novembre 2022 – ore 19,00

presso il Santuario Maria SS. D’Alemanna  Gela .

Sarà presente il Vescovo Mons. Rosario Gisana

Continua a leggere

Attualità

Bollo auto, Mancuso (FI): “Prorogare al 2023 la scadenza”

Pubblicato

il

Palermo: “Domani 30 novembre 2022 è prevista per legge la scadenza dei pagamenti per i bolli auto iscritti a ruolo e notificati attraverso le cartelle di pagamento per gli anni dal 2016 al 2021.  Una scure che si abbatte a ridosso delle festività sulle tasche già vuote dei siciliani. Chiedo pertanto che il Governo e il Parlamento siciliano si impegnino a posticipare la scadenza al 28 febbraio 2023, al fine di evitare sanzioni e interessi come prevede la norma, dando ai siciliani la possibilità di tirare una boccata d’ossigeno”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia al Parlamento siciliano, on. Michele Mancuso.

“Ricordo – continua il Deputato azzurro – che l’art. 28 della L.R. 16/2022 prevede che non si proceda all’applicazione delle sanzioni e degli interessi per i pagamenti della tassa automobilistica la cui scadenza sia stabilita tra 1 gennaio 2016 ed il 31 dicembre 2021, purché il versamento sia effettuato entro il 30 novembre 2022. Credo però che in un momento di profonda crisi economica, in cui numerose famiglie siciliane sono vessate dal caro energia, oltre che da un carovita in continua crescita, sia necessario un intervento tempestivo delle Istituzioni”.

“Evitiamo che migliaia di cittadini trovino sotto l’albero le notifiche di pagamento dei bolli – conclude Mancuso. Sia loro garantito di usufruire delle agevolazioni che prevedono lo scomputo delle sanzioni e degli interessi, così da consentire a tantissime famiglie di risparmiare tra il 25 e il 30% rispetto alla notifica loro recapitata. Il Governo Schifani ha il dovere di cominciare sin da subito con il piede giusto, dando risposte concrete in termini di risparmio e agevolazioni economiche in favore di tanti siciliani”.

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Da ascoltare. Sanità ma non per tutti

Pubblicato

il

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852