Seguici su:

Attualità

Tari: mano tesa verso le famiglie in difficoltà

Pubblicato

il

“La nostra amministrazione ha molto a cuore le famiglie in difficoltà e intende andare incontro ai nuclei il cui ISEE certifica un reddito basso, in vista del pagamento della terza rata della Tari”.

Così il Sindaco Lucio Greco e l’assessore ai servizi sociali, Nadia Gnoffo, hanno aperto, questa mattina, la conferenza stampa convocata per fare chiarezza sull’avviso del Settore Servizi Sociali pubblicato qualche giorno fa sul sito istituzionale del Comune, e che riguarda sia gli sgravi fiscali per chi ancora deve pagare che il rimborso per chi ha già provveduto al pagamento della tassa sui rifiuti. La Giunta Comunale, infatti, ha deliberato di destinare le risorse economiche del Fondo assegnato al Comune di Gela, pari a € 1.338.004.00, quali contributi a sostegno del pagamento delle utenze domestiche TARI anno 2021 a favore di famiglie/contribuenti in stato di bisogno alle condizioni che seguono:
– Regolarità pagamento utenza TARI anno 2020;
– Indicatore della situazione economica equivalente del nucleo familiare, risultante da valida certificazione ISEE, rientrante nei seguenti limiti:
VALORE ISEE %
DA € 0 A € 5.000,00                          60%
DA € 5.000,01 A € 10.000,00           50%
DA € 10.000,01 A € 15.000,00         40%
DA € 15.000,01 A € 25.000,00         30%

“E’ importante che la città sappia che intendiamo restituire i soldi in più che, erroneamente, sono stati versati e che nulla andrà perso per i cittadini più diligenti che hanno già pagato la tassa sui rifiuti.  Invitiamo chi abbia tutti i requisiti, dunque, – hanno dichiarato il Sindaco e l’assessore Gnoffo – a scaricare la domanda e a presentarla all’ufficio protocollo, insieme al proprio documento di riconoscimento in corso di validità. Il numero di protocollo che si riceverà al momento della presentazione della domanda servirà a verificare la propria posizione quando la graduatoria sarà stata stilata”.

“Su un altro aspetto vorrei fare chiarezza – ha poi proseguito il Sindaco – e cioè sul fatto che questa Tari è il frutto del PEF del biennio precedente. Le responsabilità delle somme ingenti che i cittadini sono chiamati a pagare, dunque, non sono in capo a questa amministrazione. Noi, per il futuro, stiamo lavorando per abbattere i costi e ridurli al minimo, perfettamente consapevoli della delicata situazione economica in cui versa la maggior parte delle famiglie gelesi. Il problema dei rifiuti è uno di quelli che, purtroppo, più si presta alla demagogia e alla strumentalizzazione, soprattutto da parte di chi è già in campagna elettorale, ma i cittadini devono sapere che sulla TARI, sulla raccolta differenziata e sulla situazione di Timpazzo stiamo facendo il possibile, nonostante l’enorme quantità di debiti che abbiamo trovato, seguendo la normativa alla lettera e mantenendo un filo diretto con la Regione. Siamo pronti al confronto con chiunque, forti della nostra coerenza e del nostro senso di responsabilità”.

Le domande per il rimborso o i contributi (scaricabili dal seguente link: http://portale.comune.gela.cl.it/openweb/pratiche/dett_registri.php?sezione=criteriBenefici&id=17128&codEstr=P_DIR) potranno essere presentate dal 13 al 27 dicembre 2021 oppure dal 28 dicembre 2021 all’11 gennaio 2022. Successivamente, sarà stilata una graduatoria, dando la preferenza, in caso di parità, ai nuclei familiari con almeno 3 figli. I fondi sono ad esaurimento. Per ulteriori informazioni contattare il segretariato sociale ai seguenti numeri: 0933 – 906796 / 906716.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Movida, ordinanza sindacale per la vendita di alcolici e diffusione musicale

Pubblicato

il

Il Sindaco Terenziano Di Stefano ha firmato una ordinanza sulla vendita di alcol e superalcolici durante la stagione estiva.

Facendo seguito alla direttiva emanata dal Prefetto di Caltanissetta. dopo la riunione del Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico sul controllo della movida notturna, il Sindaco ha stabilito che in tutto il territorio comunale, fino al 30 settembre :

dalle 23,00 di ogni giorno fino alle ore 6,00 successive, è vietata la vendita e la somministrazione, sia in forma fissa che itinerante, nonché la detenzione ed il consumo in luogo pubblico di bevande alcoliche e superalcoliche, in contenitori in vetro, anche se dispensate da distributori automatici. Il divieto non si applica all’interno dei locali e degli spazi pubblici legittimamente occupati dagli esercizi autorizzati di pubblica somministrazione.

Gli esercenti ai quali si estende il divieto di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche, oggetto del presente atto, sono i seguenti:

A) attività di somministrazione di alimenti e bevande, anche in forma temporanea;

B) circoli privati;

C) attività artigianali;

D) attività di commercio;

E) distributori automatici;

    2) vietata la somministrazione e/o vendita di superalcolici nella fascia oraria dalle ore 2.00 alle ore 6.00 di ogni giorno su tutto il territorio comunale;

    Regolamentata anche la diffusione musicale e musica dal vivo

    Fatto salvo il rispetto dei limiti di rumorosità, sia assoluti che differenziali, previsti dalle norme vigenti a carattere nazionale e locale, la diffusione di musica all’interno degli esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande di tipologia,  sia dal vivo che riprodotta, è sottoposta ai seguenti limiti orari:

     – Dal Lunedì al Giovedì fino alle ore 1,00 del giorno successivo, comunque nel rispetto dei valori limite assoluti e differenziali previsti per legge, esclusi i lidi balneari per i quali il limite orario è le ore 2,00 del giorno successivo;

    – Il Venerdì, Sabato e prefestivi, fino alle ore 02,00 del giorno successivo, comunque nel rispetto dei valori limite assoluti e differenziali previsti per legge esclusi i lidi balneari fino alle ore 3,00;

     – La Domenica ed i festivi infrasettimanali, seguiti da giornate lavorative, fino alle ore 01,00 del giorno successivo esclusi i lidi balneari balneari per i quali il limite orario è le ore 2,00 del giorno successivo;

    – Fa eccezione il periodo che va dal 9 al 22 Agosto durante il quale potrà osservarsi l’orario fino alle ore 03,00 del giorno successivo.

    L’attività musicale all’aperto (concerti musicali, intrattenimenti musicali e diffusione di musica mediante appositi impianti, etc.) sia dal vivo che riprodotta, negli spazi sia pubblici che privati, è sottoposta al limite orario delle ore 2,00 del giorno successivo.

    Resta vietato ogni tipo di diffusione musicale all’aperto, con qualsiasi mezzo, in ogni giorno della settimana nella fascia oraria compresa tra le 14,00 e le 17,00 esclusi i lidi balneari.

    – Alla prima violazione accertata conseguirà l’inibizione dell’attività musicale, sia all’interno che all’esterno del locale, per giorni 5 decorrenti dalla data di contestazione o notifica della relativa sanzione.

    – Alla seconda violazione accertata conseguirà l’inibizione dell’attività musicale, sia all’interno che all’esterno del locale, per giorni 20 decorrenti dalla data di contestazione o notifica della relativa sanzione.

    Continua a leggere

    Attualità

    Assegnati 14 Carabinieri in provincia di Ragusa

    Pubblicato

    il



    Ragusa – Al Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa sono stati recentemente assegnati 14 Carabinieri, 7 dei quali al termine del corso di formazione presso le Scuole dell’Arma e altri 7, già in servizio da qualche anno, nell’ambito delle procedure annuali di trasferimento.

    I Carabinieri, accolti dal Comandante Provinciale Colonnello Carmine Rosciano, sono stati destinati a rinforzare gli organici delle Stazioni di Ragusa, Modica, Vittoria, Acate, Comiso, Santa Croce Camerina, la Tenenza di Scicli ed i Nuclei Radiomobili delle Compagnie di Ragusa, Modica e Vittoria, reparti che rappresentano un valido punto di riferimento per la collettività, non solo per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica ma anche per garantire prossimità e sostegno alla popolazione

    Continua a leggere

    Attualità

    Rinnovato protocollo di collaborazione in Questura

    Pubblicato

    il

    Il Questore di Caltanissetta, Pinuccia Albertina Agnello, alla presenza del Capo di Gabinetto, ha ricevuto una delegazione della Sezione “Calogero Zucchetto” dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato composta dal Vice Presidente Orazio Martini, dal Consigliere Damiano Sferrazza e dal Responsabile dell’O.D.V. – Organizzazione di Volontariato e Protezione Civile della stessa Sezione, Francesco Capizzi, con la quale è stato sottoscritto e rinnovato il “Protocollo di Collaborazione” con la Questura sino al giugno 2025.

    Il protocollo è stato concepito anche nell’ottica di ottimizzare e assicurare una sempre maggiore efficienza a favore del cittadino, (citizen satisfaction), dell’attività amministrativa dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura che si occupa tra gli altri della ricezione delle istanze di rilascio dei passaporti. Grazie alla collaborazione tra il personale della Polizia in servizio attivo all’Urp e i dipendenti in quiescenza, associati e volontari della Sezione dell’Anps di Caltanissetta, si riuscirà a garantire una maggiore ricezione in ingresso delle istanze con conseguente numero di documenti di viaggio rilasciati.

    Il Sostituto Commissario Michele Gaetano Giarratana, già in servizio alla Sezione di Pg presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Caltanissetta, l’Ispettore Giovanni Fabio Tolini e il Sovrintendente Rita Cascino entrambi già in servizio in Questura, sono gli ex poliziotti che, ad oggi, hanno manifestato la volontà di fornire il loro contributo e ai quali il Questore ha espresso plauso e gratitudine per avere fatto questa scelta di “condivisione” del loro tempo libero con l’Amministrazione, a conferma del sentimento di appartenenza e del legame all’Istituzione, augurando loro un “buon lavoro”.

    Continua a leggere

    Più letti

    Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
    Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
    Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852