Seguici su:

Attualità

“Una stanza tutta per sé”, inaugurazione alla stazione dei Carabinieri di Mazzarino

Pubblicato

il

Uno spazio dedicato all’ascolto delle vittime di violenze: alla stazione dei Carabinieri di Mazzarino nasce “Una stanza tutta per sé”. L’iniziativa è stata promossa dal Soroptimist club di Gela e dal Soroptimist di Niscemi, presieduti rispettivamente da Ausilia Faraci e da Marisa Mogliarisi. Dopo aver realizzato sei anni fa le stanze nelle caserme delle proprie città, i due club hanno lavorato in rete per raggiungere lo stesso obiettivo a Mazzarino attraverso una collaborazione proficua con l’Arma dei Carabinieri: alla cerimonia d’inaugurazione era presente anche il generale Rosario Castello, comandante della Legione Sicilia dell’Arma.

Un evento importante sia per i due club, che hanno operato nella logica di una cooperazione ampia e virtuosa, che per il Reparto territoriale dei carabinieri di Gela di cui è comandante Ivan Boracchia, nel cui perimetro rientra anche la comunità mazzarinese. Numerose le personalità istituzionali presenti: dal prefetto di Caltanissetta Chiara Armenia al procuratore della Repubblica Fernando Asaro fino al comandante provinciale dell’Arma Vincenzo Pascale e alle delegazioni delle altre forze dell’ordine impegnate nel territorio.

A rappresentare il Soroptimist nazionale la consigliera Antonella Rollo. Il progetto “Una stanza tutta per sé” si rifà al protocollo d’intesa siglato tra Arma dei Carabinieri e Soroptimist international d’Italia, che ha già permesso la realizzazione di oltre 200 stanze d’ascolto su tutto il territorio nazionale: luoghi in cui poter accogliere in piena sicurezza, in un ambiente confortevole e protetto, le donne che denunciano le violenze subite.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

La Verga di Caltanissetta prima al concorso di comunicazione

Pubblicato

il

Caltanissetta- Si sono classificati primi nel loro girone con uno spot di comunicazione sociale intitolato «La città di tutti … una città per tutti».

Sono cinque tra alunne e alunni della sezione E del primo anno della scuola media Giovanni Verga dell’Istituto Comprensivo Antonino Caponnetto di Caltanissetta.

Superata la fase interregionale dell’edizione 2024 del Digital Changemaking Contest che si è svolta lo scorso marzo al Real Collegio di Lucca, gli alunni della scuola Verga guidata dal Dirigente Maurizio Lomonaco, ritorneranno nella cittadina toscana il 29 e il 30 maggio prossimo per partecipare alla fase nazionale del contest che decreterà i Best Digital Changemakers 2024.

Continua a leggere

Attualità

A Ragusa lutto cittadino per la morte di Leone

Pubblicato

il

Ragusa – Dalle 15:30 alle 16:30 di domani, venerdì 19 aprile, in concomitanza con la celebrazione dei funerali del maestro Giuseppe Leone che si svolgeranno nella Cattedrale di San Giovanni, Ragusa sarà in lutto cittadino. Ad annunciarlo il sindaco Peppe Cassì.

“In segno di rispetto per le esequie, è stato stabilito di esporre le bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici e di sospendere le manifestazioni pubbliche eventualmente in programma in quell’arco di tempo. Invito inoltre tutti i ragusani, le attività commerciali, le organizzazioni di qualsiasi tipo e le scuole attive a sospendere le proprie attività in quella fascia oraria per unirsi simbolicamente in un piccolo momento di raccoglimento”.

Continua a leggere

Attualità

Comune di Butera mette all’asta borgo Guttadauro

Pubblicato

il

Butera – C’è tempo fino al 26 aprile per presentare l’offerta al Comune per acquistare il borgo fantasma.

L’amministrazione municipale, guidata dal sindaco Giovanni Zuccalà,ha messo all’asta con un prezzo di base di 716 mila euro il borgo Guttadauro dedicato ad un capitano fascista gelese.

Il borgo fu costruito nel 1940 ( con la piazza centrale, la chiesa, la scuola,la caserma dei carabinieri e varie strutture) ma è stato subito abbandonato e tutto è un rudere.

Il Comune di Butera ne ha avuto la proprietà nel 1970 ma non ci sono fondi per un intervento massiccio. La decisione presa è di vendere.

 

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852