Seguici su:

Attualità

Alla Meic services SpA arriva Giampaolo Russo: al “top player” affidata la presidenza

Pubblicato

il

La presidenza della Meic Services è stata affidata a Giampaolo Russo, il “top player” che consacra definitivamente la volontà dell’azienda di fare un salto dimensionale affrontando opportunamente nuovi mercati ed opportunità di crescita.

L’ing. Russo è l’attuale direttore generale di Assogas, con oltre 35 anni di esperienza in più settori ed aziende, come Banca d’Italia, Enel, Glaxosmithkline, Edison, Tap, e rappresenta una eccellenza assoluta del mercato dell’energia e sembra che sia già scoppiata l’alchimia tra Lui e la Meic Service S.p.A. A testimonianza del desiderio di internazionalità, menzione a parte merita l’esperienza in Tap (Trans-Adriatic Pipeline) Gasdotto TransAdriatico finalizzato a trasportare in Europa il gas naturale del giacimento di Shah Deniz II in Azerbaijan, dove il Neopresidente di Meic Services, ha costituito e gestito la sede italiana fino all’ottenimento dell’autorizzazione unica.

“Siamo onorati di avere un campione tra noi – dice il dott. Maurizio Melfa, amministratore delegato di Meic Services S.p.A – ma siamo anche certi ed orgogliosi del percorso fatto finora. In 33 anni di comprovata esperienza io e la mia famiglia abbiamo dato l’anima per raggiungere obiettivi un tempo impensabili. L’azienda, un tempo a matrice familiare, si è evoluta fino a diventare una S.p.A. nel 2019, con la nascita di un consiglio di amministrazione e la nomina del primo presidente, ing. De Gaetano, professionista di alto profilo, al quale va la nostra stima per il lavoro svolto nel breve percorso fatto insieme. Adesso siamo pronti per nuove sfide, che raccontano l’irrefrenabile voglia di crescita insito nel Dna della nostra azienda. Volendo fare il paragone con il mondo del calcio, un grande campione, ha bisogno di una squadra organizzata se vuole giocare in Champions League. Noi siamo pronti ad accogliere il nuovo presidente, dott. Giampaolo Russo, per provare a fare un ambizioso salto di qualità”.

A suggello della storica cultura di attenzione verso collaboratori, stakeholders e verso il territorio sul quale opera, la Meic Services si è trasformata nel 2020 in una Società Benefit, entrando di diritto nella ristretta cerchia delle eccellenze italiane: su tutto il territorio nazionale sono in numero ridotto le aziende che hanno questa connotazione, secondo le linee internazionali della sostenibilità d’impresa. Ed il 2021 sembra partito con i migliori auspici per l’azienda, che appena qualche giorno fa comunicava, con orgoglio, all’intera stampa nazionale, l’emissione in Sicilia del primo Minibond Sostenibile per le Pmi nel settore energia, sottoscritto da un colosso come Unicredit.

“Nella mia articolata vita professionale – dice il dott. Giampaolo Russo, neo presidente di Meic Services S.p.A – ho accettato molto spesso sfide impegnative, conseguendole tutte con la crescente consapevolezza dell’esigenza di rispetto, valorizzazione e motivazione delle persone. Persone con le quali condividere i valori sono fondamentali per un ottimo risultato. Per questo ho accettato con entusiasmo la proposta di Meic Services, realtà incentrata non solo sul necessario patrimonio di competenze tecniche ma animata da una trasparenza e carica di gruppo veramente peculiare! Sono certo che insieme faremo una grande squadra, con piena consapevolezza dell’esigenza di attribuire una giusta dimensione alla parola sostenibile, da ambientalmente a socialmente”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Grosso topo assale bimbo di sei anni in centro storico: le considerazioni della madre ex consigliera

Pubblicato

il

Madre esce dal portone di casa in pieno centro storico con il suo bambino di sei anni e il piccolo viene assalito un topo di “dimensioni mostruose” 

Lo racconta in un post l’ex consigliere comunale Sara Cavallo. L’episodio è avvenuto stamattina. 

“Che amarezza vedere una città degradata priva di pulizia, di derattizzazione dove i cani randagi  fanno da padroni” – commenta Sara Cavallo oggi componente di Fratelli d’Italia.Che aggiunge: ” la paura del bambino è stata tale che dalle grida non ha più voce. Mi auguro che non avrà conseguenze di salute”

“Invito il sindaco e tutta l’amministrazione a dimettersi perché incapaci di garantire l’ordinario soprattutto in termini di pulizia, in una città dove tutto ciò dovrebbe essere normale.Prima o poi si vota!”.

Questo racconto della disavventura del figlioletto dell’ex consigliera affidato ad un post su Facebook ha suscitato reazioni di protesta per le precarie condizioni igieniche in cui versa la città 

Continua a leggere

Attualità

Turismo culturale: in Sicilia + 7,82%

Pubblicato

il

Il patrimonio storico-archeologico siciliano attira. Sono stati 37.237 i visitatori che hanno affollato i parchi archeologici e i musei regionali domenica 14 e lunedì 15 agosto facendo registrare quasi tremila presenze in più, con un incremento del 7,82 per cento, rispetto alle stesse giornate del 2021. Sono questi i numeri forniti dall’assessorato regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, in base alla rilevazione degli ingressi in 61 luoghi della cultura siciliana. Nel dettaglio, sono stati 18.405 gli ingressi di domenica 14 e 18.832 quelli nella giornata di Ferragosto. Diecimila le presenze nei siti greci di Agrigento. A Gela meno di 600 persone hanno visitato la Nave arcaica e si canta vittoria.

Continua a leggere

Attualità

…e i morti posteggiati aumentano. Pienone anche al cimitero monumentale

Pubblicato

il

Prima il problema era la camera mortuaria di Farello piena di bare da un mese circa e adesso si è riempita anche la camera mortuaria del cimitero Monumentale. Ecco nella foto la situazione di oggi. Morti sotto l’aria condizionata per evitare complicazioni di natura igienico-sanitaria. E quando si aprono le porte partono le lamentele di chi ha abitazioni o attività sulla via Polizelo.  Si ripropone il problema del gennaio 2021 e febbraio scorso. Non sono bastati i 300 loculi realizzati qualche mese fa con tutti i problemi connessi: liquidi dei feretri, esalazione di cattivi odori. Ad oggi sono tutti occupati e i morti tornano a stazionare nelle camere mortuaria dei cimiteri Farello e monumentale. Ce ne sono parcheggiati poco meno di un centinaio. E si torna al punto di partenza. L’ amministrazione comunale aveva previsto la realizzazione di 830 loculi ed i lavori di un primo lotto sono già iniziati al cimitero di contrada Farello. Entro qualche settimana verranno consegnati 204 loculi. Non basteranno che per qualche settimana ma almeno chi ha esalato l’ultimo respiro di recente troverà il riposo eterno.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852