Seguici su:

Attualità

Ascom Sicilia ha incontrato il Prefetto di Caltanissetta

Pubblicato

il


Il presidente di Ascom Sicilia Caltanissetta e componente del direttivo regionale Giovanni Guarino, ed il presidente di Ascom Sicilia Gela Paolo Armando Grimaldi in rappresentanza dei già numerosi
associati, hanno presentato al Prefetto della Provincia di Caltanissetta Dott.ssa. Chiara Armenia la nuova associazione imprenditoriale siciliana.
Nel portare a S.E il Prefetto i saluti del presidente regionale Francesco Trainito e di tutti i numerosi associati, Giovanni Guarino e ArmandoGrimaldi si sono soffermati sugli innovativi servizi offerti da Ascom Sicilia.
Insieme ai servizi tradizionali: corsi formazione, tirocini formativi, convenzioni, assistenza sindacale, l’associazione intende aiutare gli associati anche nel:

  • MEPA – Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione – con attività di formazione e consulenza.
  • Attività di import-export anche con la ricerca di partner internazionali.
  • Creazione e gestione di uffici e segreterie virtuali.
  • Possibilità di utilizzo di meeting points.
  • Cyber security – Valutazione del grado di sicurezza dei sistemi informatici aziendali
  • Creazione di sistemi turistici territoriali integrati.
  • Processi di trasformazione digitale d’impresa.
    Il Prefetto. ha ascoltato con attenzione la presentazione concordando che è necessario cooperare unitariamente e senza divisioni, per la continua crescita del tessuto imprenditoriale provinciale ed affinché lo stesso possa acquisire una visione sempre più globale.Inoltre ha sottolineato che va posta una particolare attenzione a tutto il territorio provinciale, che, con le sue specificità, le prelibatezze eno-gastronomiche,il clima e l’ambiente salubre, il continuo processo di ammodernamento tecnologico in atto, la definizione
    delle zone economiche speciali, puó diventare un centro di attrazione fortemente competitivo.
    Il Prefetto ha proseguito sottolineando come le nuove tecnologie possano abbattere distanze e differenze dando valore alle persone ed alle loro qualità professionali ed ha espresso la certezza che il futuro possa invertire una tendenza, oramai diffusa, dell’abbandono dei nostri territori di tanti valenti giovani. Ed infine ha sottolineato che bisogna fortemente credere in un cambiamento certamente possibile e questa é la sfida piú ambiziosa.
    I due presidenti hanno concordato che questa è la strada da percorrere ed hanno confermato il loro impegno ad operare in tal senso. “Questa é la strada maestra dello sviluppo – hanno detto i 2 presidenti- e cioè la valorizzazione del Territorio, l’uso intensivo delle tecnologie digitali, la valorizzazione delle risorse umane, la sinergia e cooperazione, oltre gli schemi e le appartenenze, superando le divisioni, per il successo di un progetto di sviluppo”. I due presidenti hanno riferito al presidente regionale e tutti ringraziano il Prefetto per le sue parole e la stimolante energia emersa dalla riunione.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Buste di veleno per topi a terra alla villetta di Macchitella

Pubblicato

il

Bustine con veleno per topi nella villetta di Macchitella. Sfiorata la tragedia per una famiglia con bambini che si trovava sul posto.Avevano anche il loro cane, un pastore tedesco. A terra vicino alla nota fontanella c’era una bustina che il cane ha ingerito. Solo la tempestiva azione dei proprietari che hanno capito cosa era successi ha evitato al cane la morte.La segnalazione viene dal gruppo Gela Brainstorming che ha reso noto il caso lanciando l’allarme alla popolazione perché in quel guardino, vicino a quella fontanella giocano ogni giorno tanti bambini anche molto piccoli. I genitori li lasciano liberi di giocare e basta una minima distrazione per una tragedia.

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Il punto di partenza. Segui su www.radiogelaexpress.it

Pubblicato

il

Continua a leggere

Attualità

Niente royalties per il gasdotto Gela – Malta ma il sindaco non ci sta

Pubblicato

il

Via libera da Roma per il gasdotto Malta-Sicilia. Arriva così alle fasi finali un iter che, a maggio, aveva subito un’accelerazione con la firma del decreto di compatibilità ambientale da parte dei ministri Roberto Cingolani e Dario Franceschini. Il governo italiano, dunque, si è espresso a favore della realizzazione di un’opera del valore di oltre 200 milioni necessaria ad assecondare i bisogni energetici dell’Isola dei Cavalieri. Il gasdotto collegherà Delimara, a sud di Malta, a Gela. Alla luce della normativa attualmente vigente in materia, però, così come per il progetto Argo Cassiopea, ancora una volta il Comune non ha diritto a misure compensative quali le royalties. In sintesi: non ci guadagna nulla, e il Sindaco Lucio Greco proprio non ci sta.
“Tutti passano da Gela e usufruiscono delle nostre risorse, – afferma – ma noi non abbiamo diritto a vederci riconosciuti, per questi servizi, delle somme che potremmo reinvestire sul territorio, per apportarvi benefici tramite la promozione, la valorizzazione e le opere di risanamento ambientale. Sia chiaro che non lo accettiamo e non lo accetteremo mai. Non è possibile che l’Ente non tragga alcun profitto dalla presenza di reti e strutture tanto importanti, e abbiamo intenzione di rivendicare questo diritto. Sul fatto che, ad oggi, non siano previste royalties, Palermo e Roma devono passarsi una mano sulla coscienza e trovare un’intesa, cambiando le carte in tavolo. Lo devono fare a tutela del nostro territorio e come segno di vicinanza e rispetto ad esso, che, come sempre, si presta e si mette generosamente a disposizione. Chiediamo, dunque, l’istituzione di un tavolo ad hoc, per confrontarci in primis con la Regione e avanzare esplicitamente le nostre richieste al Presidente Nello Musumeci e all’assessore Daniela Baglieri. Non staremo alla finestra, semplici spettatori di questo indecoroso spettacolo”.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852