Seguici su:

Flash news

Calcio, squadre gelesi domani in campo

Pubblicato

il

Tornano gli appuntamenti di campionato per le squadre gelesi. Domani Gela Fc, Ssd Gela e Gela calcio saranno in campo per cercare di fare bottino pieno e proseguire la marcia nelle zone altissime delle rispettive classifiche. Il Gela Fc sarà di scena alle 14.30 sul campo dell’Avola nell’ottava giornata di Promozione (girone D). Una gara tra due squadre che hanno percorsi estremamente diversi: terz’ultimi i siracusani con 6 punti, mentre i gialloneri comandano la classifica con 19 lunghezze. Importante per la formazione allenata da Ciccio Evola ritrovare il feeling con la vittoria dopo l’amarezza delle gare di Coppa Italia.

Impegno casalingo invece per l’Ssd Gela nel sesto turno del campionato di Prima categoria (girone G): i biancazzurri riceveranno al “Presti” la visita della Pro Chiaramonte e l’obiettivo è quello di proseguire nella striscia di vittorie consecutive che, ad oggi, è di cinque su cinque gare disputate. La gara è in programma alle 15.

Si giocherà la sesta giornata anche in Seconda categoria e il Gela calcio del neo tecnico Maurizio Nassi scenderà in campo alle 14.30 in trasferta contro l’Alimena. Mezzasalma e compagni cercheranno di portare a casa tre punti che sarebbero importanti per restare sulla scia della capolista Campobello.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Il Rapporto Spiagge 2024 di Legambiente: “Crescono gli eventi meteo estremi”

Pubblicato

il

Nelle aree costiere italiane crescono gli eventi meteo estremi: 816 registrati dal 2010 a giugno 2024 in 265 comuni costieri, 104 eventi solo nell’ultimo anno facendo registrare un +14,6% rispetto al bilancio dello scorso anno. È quanto rileva il Rapporto Spiagge 2024 di Legambiente. Il Mezzogiorno l’area più colpita della Penisola con al primo posto la Sicilia con 170 eventi (quasi il 21% del totale nazionale), seguita da Puglia (104), Calabria (82), Campania (78).

Con l’aggravarsi dell’erosione costiera, Legambiente propone al governo nazionale sette azioni per il futuro delle coste: “Tra le priorità – sottolinea Legambiente in una nota – l’attuazione del Piano Nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici e il finanziamento delle azioni previste, più interventi di rinaturalizzazione delle coste, approvazione della legge contro il consumo di suolo, un quadro normativo unico in Italia per l’affidamento delle concessioni balneari”.

Gli impatti di erosione ed eventi meteo estremi nelle aree costiere italiane sono stati presentati da Legambiente a Catania in attesa dell’arrivo in Sicilia della Goletta Verde, la storica campagna che solca i mari italiani per il monitoraggio delle acque e che dal 18 al 20 luglio sarà a Messina con un ricco programma di appuntamenti.

Continua a leggere

Flash news

L’ex sindaco:”il dissesto del Comune non poteva essere evitato”

Pubblicato

il

Dissesto del Comune: l’ex sindaco Lucio Greco non la pensa come il suo successore. Per Di Stefano il dissesto poteva essere evitato per Greco no. Per dimostrarlo Greco parte dal famoso oratore romano Quintiliano che recitava: “La più grande virtù del discorso e’ la chiarezza”.

“Per onore della verità e senza per questo voler polemizzare con alcuno, voglio ribadire e precisare, ancora una volta – dichiara – che il dissesto del comune di Gela non poteva essere evitato. Chi afferma il contrario dice cose inesatte. Come sempre, dimenticano l’esistenza di una relazione del collegio dei revisori dei conti, organo terzo, che certifico’ lo stato di dissesto del comune di Gela, le deliberazioni della Corte dei Conti, la relazione dell’IFEL e tante altre relazioni e atti ufficiali. Vale la pena pure precisare che gli aumenti dei tributi comunali non sono discrezionali ma obbligatori sino al massimo previsto dalla legge. Siamo pronti, in qualunque momento, ad un confronto pubblico per fare definitivamente chiarezza sull’argomento e sgombrare il campo dalle speculazioni politiche”

Continua a leggere

Cronaca

Cade in una vasca per l’irrigazione, tunisino annega a Vittoria

Pubblicato

il

Tragedia nelle campagne di contrada Resinè a Vittoria. Per cause da accertare, un tunisino di 28 anni è scivolato all’interno di una grande vasca colma d’acqua, morendo annegato. Il corpo è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Indagano i carabinieri

foto Franco Assenza

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852