Seguici su:

Attualità

Carenze di organici negli ospedali: la Cisl Fp chiede adeguamenti

Pubblicato

il

Carenza di organico all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta e al “Vittorio Emanuele” di Gela, la Cisl Fp chiede all’azienda sanitaria di porre in essere tutte le misure necessarie per garantire servizi agli utenti e rendere più sostenibili i ritmi di lavoro per i lavoratori.

Le note sono firmate dal segretario territoriale della Cisl Fp Giovanni Luca Vancheri, dal segretario aziendale Antonino Michele Guagenti, dal segretario del polo ospedaliero “Sant’Elia” Vincenzo Spoto e dal segretario area sud Asp 2 Luigi Romano

Per quanto concerne il “Sant’Elia”, le sigle sindacali evidenziano come le aree diemergenza (pronto soccorso e pronto soccorso covid) operino ad oggi “con un organico sottodimensionato rispetto ai dati riportati nella dotazione organica. Negli ultimi mesi, 4 unità infermieristiche per sopraggiunte esigenze sono state trasferite in altre unità operative come l’hub vaccinale. Oltretutto alcuni operatori godono di permessi relativi alla legge 104 con la conseguenza che fare dei turni di lavoro che consentano un’assistenza adeguata diventa alquanto difficile. Il personale che opera nelle aree di emergenza come quelle del pronto soccorso – continua la nota a firma di Vancheri, Guagenti e Spoto – è inevitabilmente sottoposto a pressioni lavorative che comportano la comparsa di stress psicofisico non indifferente, tutto ciò aggravato dalle diverse ondate pandemiche degli ultimi due anni di Covid”.

Andando ai numeri, a fronte dei 30 infermieri previsti dalla dotazione organica, in servizio se ne contano al momento 26, con turni che vedono in campo solo 4 unità invece delle 6 previste dato che i lavoratori hanno l’obbligo di smaltire le ferie dovute.

Situazione parimenti grave è quella che si registra a Gela, dove, nonostante l’impegno profuso dalla direzione strategica, i medici presenti all’ospedale “Vittorio Emanuele”  oggi operano  con dei limiti funzionali che non consentono di garantire un’offerta adeguata. “La Chirurgia – dicono nella loro nota Vancheri, Guagenti e Romano – è rimasta con pochissimi professionisti che non riescono a soddisfare la domanda di salute della cittadinanza. Prova ne è che il primario ha scelto di andar via e accasarsi presso altra azienda sanitaria. La stessa chirurgia, tra l’altro, condivide i locali con l’ortopedia dove anche qui i pochi professionisti rimasti tentano eroicamente di sopperire alla carenza con enormi sacrifici. Altresì non dimentichiamo la figura estremamente importante degli anestesisti che operano con turni estenuanti per garantire in questo particolare momento, sia le sale operatorie che la rianimazione. Non possiamo dimenticare la Psichiatria chiusa da ben due anni per la pandemia, che ha lasciato decine di pazienti senza un punto di riferimento fondamentale per la loro salute: la conseguenza è che i familiari hanno dovuto gestire la patologia del congiunto senza l’aiuto del professionista che da anni conosceva e seguiva il paziente”. 

Inoltre, stando a quanto il sindacato ha avuto modo di accertare, l’unità operativa di Otorinolaringolatria attualmente opera con un numero insufficiente di medici (tale da non riuscire a garantire la reperibilità) e l’ambulanza attualmente in servizio nell’intero territorio gelese “parrebbe che effettui l’attività lavorativa senza la presenza del medico a bordo, esponendo l’utenza a un grave rischio per la mancata presenza del professionista”.

La Cisl Fp, pur nella consapevolezza della criticità del momento storico, chiede una risposta alla governance, procedendo a bandi che siano attrattivi, offrendo anche ove possibile alloggio gratuito e una remunerazione superiore, così da attirare professionisti che di solito preferiscono lavorare nelle aziende delle aree metropolitane. 

In tal senso il sindacato chiede la proroga al 31 dicembre di tutti i contratti (sanitari e amministrativi) in quanto tale personale è oramai  divenuto indispensabile.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Pubblicato l’avviso per la Consulta dello sport

Pubblicato

il

Il Sindaco Lucio Greco e l’assessore Cristian Malluzzo rendono noto che è stato pubblicato l’avviso per la costituzione della consulta comunale per lo sport. Della consulta faranno parte il Sindaco (o l’assessore delegato) in qualità di presidente, il vice presidente esecutivo, il dirigente dell’omonimo settore, un rappresentante per ogni società o associazione sportiva che operi ed abbia sede a Gela e che risulti affiliata ad una Federazione riconosciuta dal CONI o ad un equivalente organismo nazionale, un docente designato quale rappresentante di ogni scuola e di ogni scuola dell’infanzia paritaria, il presidente di ciascuna consulta di quartiere, un rappresentante delle associazioni operanti a favore delle persone con disabilità, un rappresentante del CONI.

Anche le associazioni non riconosciute e i gruppi sportivi amatoriali potranno partecipare alle assemblee della consulta, ma senza diritto di voto.

La domanda di partecipazione va inoltrata tramite pec al seguente indirizzo: comune.gela@pec.comune.gela.cl.it o consegnata brevi manu all’ufficio protocollo di via Bresmes. C’è tempo fino al 3 giugno 2022. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 0933 906149.

“Vogliamo invitare tutte le associazioni e le società che abbiano i requisiti – affermano il Sindaco Greco e l’assessore Malluzzo – a prendere visione dell’avviso e a partecipare. Il settore dello sport ha subito un fermo non indifferente a causa della pandemia, ma nonostante tutto è riuscito a regalarci grandi soddisfazioni. E che dire della valenza sociale? Per i nostri ragazzi è un fondamentale veicolo per crescere bene, in salute e in compagnia, senza considerare che lo sport può essere un tramite anche per la promozione turistica. Ecco perché su di esso puntiamo molto come amministrazione, e avere una consulta operativa e attenta può realmente fare la differenza”.

Link dell’avviso: https://portale.comune.gela.cl.it/openweb/albo/albo_dettagli.php?id=10800

Continua a leggere

Attualità

Riflessioni sulla Deontologia all’ Ordine degli architetti

Pubblicato

il

Si sono svolti,con grande partecipazione degli iscritti, i due Seminari sulla Deontologia “Il nuovo regolamento dell’Ordine PPC di Caltanissetta”, tenuti il 23 e 24 maggio a San Cataldo e a Gela. L’ordine ha da sempre operato seguendo il principio della trasparenza e  della legalita’ e questa regolamento è un ulteriore passo in avanti che ha il fine di tutelare la partecipazione degli iscritti alla vita dell’Ordine. La presentazione del Nuovo Regolamento, è stata l’occasione per incontrare i colleghi in presenza, grazie all’allentamento delle misure Covid. La conclusione del Seminario ha sviluppato un interessante dibattito, grande partecipazione ed interventi interessanti proposti dai presenti, ha fornito nuovi stimoli per intavolare ulteriori discussioni e punti di riflessione legati, non solo alla Deontologia,soprattutto alla figura del professionista nel contesto lavoro, attività di architettura e sul territorio.
Il Consiglio dell’Ordine ringrazia tutti i relatori ed in maniera particolare l’architetto Salvatore Maria Alù per i chiarimenti relativi Inarcassa , l’architetto Fabrizio Lo Porto per i temi legati al Consiglio di Disciplina ,la questione etica e deontologica nella professione .
A tutti i partecipanti verranno riconsciuti 4 CFP previa iscrizione su iM@teria

Continua a leggere

Attualità

Aperti i termini per la costituzione dell’Albo distrettuale per servizi di sostegno

Pubblicato

il

L’assessorato ai servizi sociali rende noto che è indetta una procedura pubblica per la costituzione dell’Albo distrettuale dei soggetti accreditati ad erogare servizi di sostegno educativo scolastico ed extra scolastico in favore di nuclei familiari percettori di Reddito di Cittadinanza in condizioni di povertà educativa e di disagio sociale con figli minori residenti nei Comuni del Distretto socio sanitario D9 (Gela, Niscemi, Mazzarino e Butera), presi in carico dagli Assistenti Sociali di riferimento. L’avviso è pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Gela e dei Comuni afferenti il Distretto socio sanitario e sul sito istituzionale del Comune a questo link: https://comune.gela.cl.it/avvisi/

Tra i requisiti necessari per essere ammessi all’accreditamento, i candidati devono essere iscritti all’Albo regionale delle istituzioni socio-assistenziali. Le cooperative, invece, devono risultare iscritte nell’Albo delle società cooperative presso il Ministero delle attività produttive per il tramite degli uffici delle Camere di commercio. Il plico contenente la domanda di partecipazione, unitamente a tutti i documenti previsti dall’Avviso, dovrà pervenire entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 27/05/2022, all’Ufficio Protocollo del Comune di Gela. Il plico dovrà essere intestato al Comune di Gela, dovrà indicare la denominazione del concorrente e contenere la seguente dicitura “Domanda di partecipazione all’Avviso Pubblico per la costituzione dell’albo distrettuale dei soggetti accreditati ad erogare Servizi di Sostegno Educativo Scolastico ed extra scolastico”. L’albo dei fornitori accreditati rimarrà in vigore fino al 31.12.2022, salvo proroghe concesse dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

“Come amministrazione, – affermano il Sindaco Lucio Greco e l’assessore Nadia Gnoffo – crediamo fortemente in questo servizio, che è stato apprezzato dalle famiglie, soprattutto grazie all’impegno di operatori specializzati. Ci vogliamo rivolgere, ancora una volta, a tutte le associazioni e agli enti del terzo settore affinché partecipino e diventino parte attiva nella fornitura di questo servizio di educativa domiciliare nel quale riponiamo la massima fiducia perché fornisce un supporto concreto alle famiglie con minori che vengono seguite in orario extrascolastico. Non solo. Per i giovani diventa una seria opportunità di potersi spendere per il territorio e di aiutare le famiglie fragili della città: sicuramente una grande esperienza sia sotto il profilo umano che professionale”.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie