Seguici su:

Attualità

Cerimonia in ricordo del primo medico del Nisseno scomparso a causa del coronavirus

Pubblicato

il

«Abbiamo perso un valido collega, un apprezzato medico sempre vicino alla sua comunità e un padre premuroso, ma certamente non svanirà il ricordo del suo impegno al servizio del prossimo e di chi soffre».

Così il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito, ha ricordato il collega Calogero Giabbarrasi, 69 anni di Riesi, il primo medico del Nisseno prematuramente scomparso il 24 marzo 2020 a causa del coronavirus. Giabbarrasi svolgeva in paese l’attività di medico di medicina generale. 

 Oggi al cimitero di Riesi si è svolta la cerimonia commemorativa con la deposizione di una corona di fiori sulla tomba del medico e la preghiera di commiato di don Antonello Bonasera. Successivamente in piazza don Paolo Giacomuzzi, nel centro cittadino, è stato scoperto un cippo marmoreo alla presenza dei familiari del dottor Giabbarrasi, del sindaco Salvatore Chiantia, di Salvatore Pasqualetto consigliere OMCeO, di Roberto Leone consigliere OMCeO e presidente di Feder.S.P.eV, di medici e odontoiatri di Riesi. 

 Nel corso del suo intervento il presidente D’Ippolito ha ricordato con profonda commozione il medico Giabbarrasi, affermando che «l’OMCeO di Caltanissetta con questa giornata non vuole piangere la morte del nostro collega Calogero, ma onorare la sua vita ed esprimere la propria vicinanza alla famiglia e alla comunità riesina, partecipando sentitamente al dolore con un gesto che lo possa ricordare per sempre. Non dimentichiamo il suo sacrificio e degli altri 358 medici italiani che, dall’inizio della pandemia, ci hanno lasciati insieme ai tanti operatori sanitari caduti in servizio per aiutare il nostro Paese a uscire dalla lotta contro il virus – ha aggiunto D’Ippolito -. A loro rinnoviamo la nostra gratitudine per l’alto senso del dovere compiuto nell’esercizio della professione, come esprimiamo grande riconoscenza a tutti i professionisti della salute che in questi mesi sono impegnati nella ricerca, nella prevenzione, nelle cure e nella campagna vaccinale».Il nome del medico Calogero Giabbarrasi è tra quelli scolpiti sulla lapide del sacrario commemorativo dei camici bianchi scoperta nella sede dell’OMCeO di Palermo lo scorso 20 febbraio, in occasione della prima “Giornata nazionale del Personale sanitario, socio-sanitario, socio-assistenziale e del volontariato”. Un ricordo del medico di base di Riesi è presente anche nel memoriale pubblicato sul sito web della FNOMCeO in cui sono riportati i nomi di tutti i medici italiani scomparsi.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Apertura straordinaria dell’Ufficio elettorale

Pubblicato

il


Allo scopo di garantire l’immediato rilascio, entro 24 ore dalla relativa richiesta, dei certificati di iscrizione nelle liste elettorali (nonché per gli altri adempimenti inerenti la presentazione delle liste di candidati e delle candidature uninominali) l’ufficio elettorale del Comune resterà aperto nelle giornate di domenica 21 e lunedì 22 agosto, dalle ore 8.00 alle ore 20. 00. L’ufficio rimarrà aperto anche domani, sabato 20 agosto, sia di mattina che dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Apertura straordinaria anche oggi pomeriggio, sempre dalle 15.00 alle 18.00

Continua a leggere

Attualità

Ennesimo atto vandalico contro la Cgil. La solidarietà della politica

Pubblicato

il

Ennesimo atto vandalico contro la sede regionale della Cgil a Palermo. Si tratterebbe, come in diversi casi precedenti, di un attacco no vax.

La Cgil regionale ha già presentato denuncia alle autorità competenti per permettere lo svolgimento delle indagini e per individuare i responsabili.

“Un atto eversivo fatto da chi farnetica che in Italia ci sia una dittatura sanitaria. – dice il segretario del circolo PD, Giancarlo La Rocca – Il simbolo della W con il cerchio è una firma chiara e specifica di questo movimento. Prendersela con i sindacati perché hanno aderito alla necessità di vaccinare i lavoratori è una vigliaccata, anche se temiamo che la vera motivazione sia l’approssimarsi delle elezioni e quindi si imbrattano le sedi sindacali CGIL, simbolo di baluardo a difesa dei più deboli. Questo atto deve essere condannato fermamente e noi del PD Circolo Libertà CL lo facciamo duramente. Non è tollerabile che si attacchino le sedi sindacali che rappresentano il cuscinetto sociale contro conflitti di classe a tutela dei lavoratori.

Manifestiamo la massima solidarietà verso la CGIL per l’attacco subito e auspichiamo che gli autori vengano identificati dalle forze dell’ordine e puniti severamente”.

“Un ennesimo attacco alle organizzazioni sindacali da respingere con fermezza, un altro atto di vandalismo contro la Cgil di fronte al quale esprimiamo la nostra indignazione”. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo Pd all’Ars in merito a quanto accaduto a Palermo alla sede regionale della Cgil, imbrattata nella notte con scritte e simboli

Continua a leggere

Attualità

San Cataldo inserita fra ‘Le vie dei tesori’

Pubblicato

il

 San Cataldo è stata inserita nel percorso ‘Le Vie dei Tesori’, il Festival fondato a Palermo nel 2006 che trasforma le città in grandi musei diffusi, ed apre tesori al pubblico molti dei quali di norma sono chiusi, visitabili con un coupon unico. Lo ha annunciato l’Associazione Culturale Giuseppe Amico Medico. Due i siti sancataldesi che residenti e turisti potranno visitare: la Chiesa delle Anime del Purgatorio e la Chiesa di Santa Lucia che, in quella occasione speciale prevede la presenza dei Sanpaoloni, i giganti processionali della Domenica di Pasqua. L’accordo è stato possibile grazie alla sinergia e la collaborazione tra l’ associazione ‘Amico Medico’ e gli organizzatori dell’edizione nissena che quest’anno conta già la quinta edizione.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852