Seguici su:

Politica

Conte a Gela il 16 settembre

Pubblicato

il

L’ ex premier Giuseppe Conte a Gela venerdì 16 settembre

Sono previsti tre comizi, a Catania, a Gela e a Palermo, e incontri con la cittadinanza in tutte le provincie siciliane. “Più che un tour, quello programmato da Giuseppe Conte in Sicilia – commenta il candidato presidente M5S alla Regione Nuccio Di Paola – è un tour-de-force. E del resto non poteva essere diversamente, non passa ora che non mi arrivino richieste da attivisti, candidati e cittadini che mi chiedono di prevedere una visita di Conte nella loro città, o piccolo paesino ‘anche solo per un veloce caffè’. Ovvio che è impossibile. Per cercare di non scontentare nessuno ci siamo posti il paletto di fargli toccare tutte le province. Chi vorrà vederlo, almeno non dovrà fare centinaia di chilometri. C’è nell’aria un’atmosfera e un entusiasmo che ricorda i vecchi tempi. Del resto, come certificano quasi all’unisono i sondaggi, siamo il primo partito in Sicilia, Conte ci darà un’ulteriore fortissima spinta per vincere la fondamentale battaglia per la Sicilia”.

Ancora da definire le piazze dove il presidente M5S terrà i comizi, e le strade e le piazze dove incontrerà i cittadini. Queste le tappe.

Giovedì 15 Settembre.

Arrivo a Catania, dove, alle 21, 30 terrà un comizio.

Venerdì 16 settembre.

Seconda tappa alle 9,30 a Messina per un incontro con i cittadini. Breve pausa del tour siciliano per un toccata e fuga a Reggio Calabria, dove alle 11,30 è prevista una visita al museo. Ritorno in Sicilia nel pomeriggio per incontri con i cittadini a Siracusa, ore 17, e a Ragusa, ore 19,30. Alle 21, 30 è previsto il secondo comizio, a Gela, città del candidato presidente Di Paola.

Sabato 17 Settembre.

Incontro con i cittadini alle ore 10 a Enna, alle 12 a Caltanissetta, alle 16 ad Agrigento, alle 18,30 a Trapani e chiusura a Palermo alle ore 22 con un comizio.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Tutti insieme punta sul turismo e le zone balneari

Pubblicato

il

Puntare sullo sviluppo del turismo cominciando dalle zone balneari. Dal gruppo di “Tutti insieme” presieduto da Alessandro Vella arriva la proposta di un tavolo di concertazione con l’Ati idrica e Caltaqua.

A lanciarla è il vice presidente Vito Fraglica al termine di un incontro tenuto dal movimento in cui diversi residenti hanno chiesto chiarezza sui lavori per la rete idrica che sono in corso e  principalmente sul sistema fognario,  progetto atteso da anni. 

 Si è deciso di spingere sul governo regionale perché  attivi  uno specifico piano finanziario a copertura anche della rete fognaria. <Per questo motivo vogliamo farci promotori di un potenziale progetto di massima da portare direttamente sul tavolo dei competenti assessorati regionali alle infrastrutture e all’energia, nonché facendoci allo stesso tempo diretti interpreti del bisogno della comunità di un pieno ed efficace impiego degli attuali fondi assicurati dal Pnrr

Continua a leggere

Politica

Danilo Lo Giudice di Sud chiama Nord coordinatore regionale

Pubblicato

il

Oggi si è svolto a Palermo il coordinamento regionale di Sud Chiama Nord, un momento importante per il movimento durante il quale è stato eletto il coordinatore regionale unitamente alla segreteria regionale. 

Durante l’assemblea, è stato dedicato un momento di cordoglio per la perdita del padre del leader del movimento, Cateno De Luca.

Il movimento esprime il proprio più profondo cordoglio e vicinanza a Cateno De Luca e alla sua famiglia in questo momento di dolore.

Presente tutta la deputazione regionale di Sud chiama Nord. 

I lavori sono stati coordinati dal sindaco di Messina Federico Basile. 

Il Coordinamento regionale  composto dai membri delle segreterie provinciali e da quindici rappresentanti assegnati ai comitati in proporzione al numero di iscritti su base regionale al 4 febbraio 2024 (secondo metodo d’Hondt) così individuato ha proceduto  ad eleggere al suo interno il Coordinatore regionale per acclamazione. 

Con una successiva votazione, il Coordinamento regionale ha eletto al suo interno diciotto membri della segreteria regionale, di cui farà parte anche il Coordinatore. 

Nell’ambito della segreteria sono stati  individuati, su proposta del Coordinatore, tre Vice Coordinatori, un Tesoriere ed un Responsabile dell’organizzazione.

Ecco  i membri eletti:

Coordinatore Regionale: Danilo Lo Giudice

Vice Coordinatori: Edy Bandiera, Davide Vasta, Gino Macaddino

Tesoriere: Giuseppe Lombardo

Responsabile Organizzazione: Angelo Bellina

Ecco i membri della segreteria regionale:

Alberghina Francesco

Balsamo Ludovico

Bommarito Matteo

Buscemi Saverio

Crocè Clara

De Leo Alessandro

Di Rosa Giuseppe

Garro Nadia

La Vardera Ismaele

Lo Brutto Filippo

Monaca Paolo

Rotino Concetta

Sciotto Matteo

 L’onorevole Danilo Lo Giudice, Sindaco di Santa Teresa di Riva, ha espresso soddisfazione per l’avvenuta acclamazione unanime da parte dell’assemblea:  “Nonostante il momento particolare abbiamo il dovere di dimostrare di poter andare avanti anche quando Cateno non è presente. Questo è uno dei principi fondamentali che dobbiamo imparare, poiché rappresentiamo il movimento e ciascuno di noi è un pezzo importante di questa realtà. È vero che De Luca è il nostro leader, ma è anche lui che ci chiede di essere parte attiva del partito. Questa è la prima regola del nostro movimento: una partecipazione diffusa in cui ognuno ha la possibilità di esprimere le proprie idee.

È evidente che le nostre idee non sempre coincidono al 100%. Durante tutte le assemblee provinciali a cui ho avuto l’onore di partecipare, abbiamo sempre trovato dei momenti di sintesi. Il nostro obiettivo è far crescere il movimento. Oggi, siamo il primo partito in Sicilia. Questo non può essere considerato un traguardo, ma deve essere un punto di partenza. Dobbiamo dimostrare in ogni competizione elettorale che siamo sempre la prima forza politica in Sicilia, dando a Cateno la legittimità di essere eletto  presidente della Regione Siciliana. 

Anche in questa occasione che riguarda il coordinamento, abbiamo una grande responsabilità di fronte a noi. Dobbiamo portare avanti il movimento, farlo crescere. Siamo riusciti a superare i 15.000 tesserati , costruendo una rappresentanza territoriale forte e concreta, composta da persone serie, determinate e che amano davvero la nostra terra e il nostro movimento.

Spero di avere la forza e la capacità di proseguire questo percorso nel miglior modo possibile. Il mio impegno è massimo e lo sarà sempre. Sono felice di non sentirmi più solo in questo percorso. Ora, con la presenza delle segreterie e dei coordinamenti provinciali, mi sento più sereno e tranquillo, e questo ci darà la possibilità di lavorare ancora meglio. Avanti con forza!”

“Altro momento di grande partecipazione e democrazia.

Complimenti a ogni singolo componente della segreteria eletto oggi a Palermo e in particolare al neo coordinatore della Sicilia Danilo Lo Giudice che con impegno e abnegazione svolge un ruolo fondamentale per la crescita del Movimento.” Lo ha affermato  l’On. Laura Castelli, presidente di Sud chiama Nord che ha proseguito:” La giornata di oggi è dedicata proprio a Cateno De Luca che ha messo anima e corpo per arrivare a questo punto. Ma il lavoro non è finito, dovremo completare questo percorso di maturazione ed evoluzione giorno 1 e 2 marzo in occasione dell’assemblea nazionale di Taormina per lanciare definitivamente Sud chiama Nord in ottica nazionale e preparaci alle europee

Continua a leggere

Flash news

Di Dio (Pd) chiede ai vertici del partito di intervenire sul nuovo ospedale

Pubblicato

il

Il presidente Schifani ieri ha diffuso un comunicato in cui rassicura i Siracusani: i fondi per completare l’ospedale ci sono.Non una parola per il nuovo ospedale di Gela che fa parte dello stesso pacchetto di opere che si ritiene siano state tagliate dai fondi Fsc. La politica deve intervenire a difesa del territorio gelese.

Tra i primi interventi quello del componente del direttivo provinciale Pd Francesco Di Dio che ha investito del caso il segretario provinciale dei Dem, la deputazione, i componenti siciliani della direzione nazionale e la stessa segretaria nazionale.

“La costruzione di un grande Ospedale a Ponte Olivo (Gela) rappresenta per il comprensorio gelese, comprendente anche i Comuni di Niscemi, Butera e Mazzarino- sottolinea Di Dio- una opportunità storica che il territorio non potrebbe assolutamente perdere. A riguardo vi è incertezza circa la presenza dei fondi per circa 130 milioni di euro nel F.S.C. Fondo di Sviluppo e Coesione. Le Istituzioni, esponenti politici del territorio hanno intrapreso una giusta rivendicazione per la conferma dei fondi e la realizzazione di detta importante e storica opera. In merito si auspica che detta azione possa essere condotta con proficuo impegno in sinergia a prescindere i ruoli e le appartenenze poltiche”.

Ai vertici Dem viene chiesto di mettere in campo ognuno per il proprio ruolo, ma in sinergia, una forte azione agli Organi competenti per il mantenimento dei fondi e per una celere realizzazione dell’opera.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852