Seguici su:

Lotta alla pandemia

Covid: dal 1 aprile nuove regole

Pubblicato

il

Il nuovo decreto introduce regole diverse per il contenimento della pandemia e allarga le maglie per favorire il turismo. Il provvedimento pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale che entra in vigore l’1 aprile ha regole mirate per alberghi, ristoranti e bar che allentano i divieti in vista delle festività Pasquali soprattutto per gli stranieri. Ecco che cosa cambia a partire da venerdì 1 aprile. Ci sono disposizioni diverse soprattutto per green pass rafforzato ( che si ottiene con tre dosi di vaccino, oppure a sei mesi dall’ultima inoculazione per chi ha la seconda dose, oppure il certificato di guarigione ) e green pass base che si ottiene con un tampone antigenico (valido 48 ore) oppure molecolare (valido 72 ore) . Dal 1 maggio non sarà più obbligatorio esibire il green pass nè all’aperto, nè al chiuso.

Ecco tutte le nuove regole.

Nei ristoranti regole diverse per italiani e turisti

Dal 1° aprile al 30 aprile si entra senza green pass in ristoranti e bar all’aperto, feste all’aperto, cerimonie, alberghi e strutture ricettive.

Dal 1° aprile si entra con il green pass base (quindi solo il tampone) nei ristoranti e nei bar al chiuso per il servizio al tavolo e al bancone. La novità vale sia per gli italiani sia per i turisti stranieri. Dal 1° maggio non ci sarà alcun obbligo.

Gli alberghi senza obbligo

Dall’1 aprile l’ingresso negli hotel e nelle strutture ricettive è senza alcuna limitazione.

Nei ristoranti interni i clienti che alloggiano nella struttura non devono esibire il green pass.

Per mezzi pubblici obbligatoria la Ffp2

Dal 1° al 30 aprile per salire su autobus, metropolitane, tram e tutti gli altri mezzi del trasporto pubblico locale non servirà più il green pass. Bisognerà però indossare la mascherina Ffp2. Dal 1° maggio non ci saranno più obblighi.

Aerei, treni, navi

Dal 1° al 30 aprile per prendere aerei, treni e navi bisognerà mostrare almeno il green pass base (che si ottiene con un test antigenico valido 48 ore oppure molecolare valido 72 ore). Bisognerà indossare la mascherina Ffp2.

Dal 1° maggio non ci saranno più obblighi.

Cinema, teatri, sale da concerto

Fino al 30 aprile serve il green pass rafforzato, dal primo maggio il certificato non è più richiesto e cade l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2. da corrieredellasera.it

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lotta alla pandemia

Coronavirus: ieri 131 nuovi casi in tutta la provincia

Pubblicato

il

Caltanissetta: A Gela il numero dei contagiati sale leggermente e si assesta a 565. Nelle ultime 24 ore riscontro di 131 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 53 pazienti di Gela, 34 di Caltanissetta, 13 di San Cataldo, 10 di Niscemi, 7 di Butera, 3 di Mazzarino, 3 di Vallelunga Pratameno, 2 di Santa Caterina Villarmosa, 2 di Serradifalco, 1 di Delia, 1 di Mussomeli, 1 di Riesi e 1 di Sutera. Dimessi dalla degenza ordinaria: 2 pazienti di Caltanissetta, 1 di Gela e 1 di Niscemi. Guariti da Covid-19: 44 pazienti di Gela, 43 di Caltanissetta, 17 di Niscemi, 7 di San Cataldo, 4 di Mazzarino, 3 di Acquaviva Platani, 3 di Bompensiere, 3 di Delia, 3 di Milena, 2 di Butera, 2 di Campofranco, 2 di Marianopoli, 2 di Serradifalco, 2 di Vallelunga Pratameno, 1 di Mussomeli e 1 di Sommatino.

Continua a leggere

Lotta alla pandemia

Coronavirus: il numero dei guariti supera quello dei nuovi casi

Pubblicato

il

Caltanissetta – A Gela il numero complessivo dei casi di positività al Covid si attesta a 557. Nelle ultime 24 ore riscontro di 204 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 65 pazienti di Caltanissetta, 52 di Gela, 27 di San Cataldo, 14 di Niscemi, 7 di Mussomeli, 6 di Riesi, 5 di Sommatino, 5 di Mazzarino, 3 di Campofranco, 3 di Milena, 3 di Serradifalco, 3 di Sutera, 3 di Vallelunga Pratameno, 2 di Butera, 2 di Montedoro, 2 di Resuttano, 1 di Marianopoli e 1 di Villalba. Ricoverati in degenza ordinaria 4 pazienti: 1 di Caltanissetta, 1 di San Cataldo, 1 di Gela e 1 di Riesi. Dimesso dalla degenza ordinaria 1 paziente di Caltanissetta. Guariti da Covid-19: 87 pazienti di Gela, 86 di Caltanissetta, 76 di Butera, 62 di San Cataldo, 29 di Niscemi, 22 di Serradifalco, 20 di Delia, 19 di Sommatino, 14 di Mazzarino, 10 di Milena, 9 di Riesi, 8 di Campofranco, 8 di Santa Caterina Villarmosa, 6 di Sutera, 5 di Mussomeli, 3 di Vallelunga Pratameno, 2 di Acquaviva Platani, 1 di Montedoro e 1 di Resuttano.

Continua a leggere

Lotta alla pandemia

Coronavirus: due morti fra Gela e Niscemi e numeri in discesa

Pubblicato

il

Caltanissetta: A Gela il numero complessivo dei contagiati scende a 591. Nelle ultime 24 ore riscontro di 80 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 33 pazienti di Caltanissetta, 14 di Gela, 11 di Mazzarino, 5 di San Cataldo, 4 di Niscemi, 4 di Riesi, 3 di Sutera, 3 di Mussomeli, 1 di Marianopoli, 1 di Santa Caterina Villarmosa e 1 di Vallelunga Pratameno. Deceduti 2 pazienti positivi al SARS CoV-2: 1 di Niscemi e 1 di Gela. Guariti da Covid-19: 40 pazienti di Caltanissetta, 34 di Gela, 18 di Niscemi, 10 di San Cataldo, 7 di Mazzarino, 5 di Marianopoli, 5 di Butera, 3 di Serradifalco, 2 di Delia, 2 di Mussomeli, 2 di Santa Caterina Villarmosa, 2 di Vallelunga Pratameno, 1 di Campofranco, 1 di Riesi e 1 di Sutera.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie