Seguici su:

Cronaca

Emergenza idrica Sicilia, Lantieri (FI): “Gli invasi sono pieni d’acqua. Le criticità per gli agricoltori nascono da una scarsa manutenzione e collaudo del Dipartimento regionale dell’energia”

Pubblicato

il

Palermo – “In questi giorni sono stata a colloquio con un nutrito gruppo di agricoltori di Regalbuto e Catenanuova, perché lamentano una carenza idrica ormai cronica per i propri campi, pur essendo la diga Jaguana colma d’acqua. Lo stesso problema si era presentato a giugno dello scorso anno con la diga Pozzillo. In quell’occasione mi sono battuta con successo per garantire 12 metri cubi d’acqua necessari per la fruizione del servizio irriguo nei campi sia della Piana di Catania, che del Consorzio 6 di Enna. Avevo anche raccomandato gli uffici regionali preposti di muoversi in tempo, per scongiurare tale disagio anche per il 2022. Il risultato? Gli agricoltori, pur consapevoli che gli invasi sono colmi d’acqua, sono in ginocchio a causa del clima torrido e della siccità nei campi. Così però non può continuare. Il Dipartimento regionale dell’energia deve assumersi le proprie responsabilità e ammettere che tali criticità sono figlie di una cattiva manutenzione e collaudo delle condutture. In 12 mesi dal mio sollecito, nulla è cambiato, anzi i disagi si sono amplificati. Adesso infatti non riguardano più solo una parte della Sicilia. Toccano tutto il territorio regionale ed è scandaloso. Se specie in estate, gli agricoltori non possono contare sull’acqua per garantire il proprio raccolto, si penalizza uno dei settori cruciali della nostra economia. Si corra subito ai ripari per evitare il peggio”. Lo afferma la deputata regionale di Forza Italia, on. Luisa Lantieri

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Caltanissetta, denunciato dalla Polizia di Stato: ubriaco, alla guida di un motociclo, si schianta contro un’auto in sosta

Pubblicato

il

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un uomo per aver provocato un incidente stradale mentre guidava sotto l’influenza dell’alcol e per essersi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti psicofisici per uso di sostanze stupefacenti. Gli agenti della Polizia di Stato, alle prime luci dell’alba di ieri, sono intervenuti in via Niscemi poiché un uomo alla guida di un motociclo, mentre transitava per la predetta via, si era schiantato contro un’autovettura parcheggiata al bordo della carreggiata. Il conducente del mezzo è stato soccorso da un’ambulanza del 118 e condotto al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia. Dagli accertamenti sanitari è merso che l’uomo aveva un tasso alcolemico superiore a quello consentito; inoltre lo stesso non ha permesso ai sanitari, nei tempi previsti, di completare gli accertamenti psicofisici per uso di sostanze stupefacenti. Oltre alla denuncia penale l’uomo è stato sanzionato amministrativamente per guida del mezzo con patente diversa da quella prevista e per mancata revisione del motociclo

Continua a leggere

Cronaca

Incidente in via Cripi: ragazzo a terra in attesa dell’ambulanza

Pubblicato

il

Un altro incidente notturno. Un ragazzo in motociclo si scontra con un Suv in via Crispi all’ altezza della via Bevilacqua. Ad avere le peggio, come sempre avviene in questi casi, il guidatore del mezzo a due ruote. Arriva sul posto la Polizia ma il ragazzo è rimasto a terra in attesa che arrivasse l’ ambulanza da Niscemi. La solita storia che si ripete. Non si conoscono le condizioni del giovane che attende per essere trasportato in ospedale, vigile ma dolorante. Lo stesso di quanto è accaduto qualche settimana fa. Il solito vecchio problema della mancanza di mezzi e della sanità che fa acqua.

Continua a leggere

Cronaca

In arrivo i temporali: il primo ha colpito Caltanissetta

Pubblicato

il

Il metro lo aveva previsto: un cedimento del campo anticiclonico africano a partire da domenica con l’arrivo di temporali a tratti intensi al Nord e potremo avere anche un calo delle massime di 7-8 grad

Il primo temporale è arrivato ed ha colpito  Caltanissetta e San Cataldo a partire dalle 15 di oggi fino a poco prima delle 16. In pochi minuti la centrale dei Vigili del fuoco ha ricevuto una trentina di richieste di interventi per alberi caduti, tombini saltati e case allagate. Gli alberi sono caduti in contrada Gurra Savarino e in via Stazzone.

Diverse persone hanno contattato i pompieri per l’allagamento delle loro abitazioni a Caltanissetta in viale Luigi Monaco e
via Due Fontane e a San Catalto in via Babbaurra. I vigili del fuoco sono intervenuti anche per la caduta di pensiline e crolli strutturali, ma non di grave entità. Non ci sono feriti

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852