Seguici su:

Attualità

Emesso il bando per i servizi ai disabili

Pubblicato

il

E’ stato emesso l’avviso pubblico che riguarda i comuni del Distretto Socio-Sanitario D9 (Gela, Niscemi, Butera, Mazzarino) e la locale ASP per l’attivazione del Patto di Servizio finalizzato all’assistenza e all’integrazione delle persone disabili nell’ambito familiare e sociale, nonché nei percorsi dell’istruzione scolastica e/o professionale. L’assessore ai Servizi Sociali, Nadia Gnoffo, e la dirigente del settore, Maria Morinello, rendono noto che sono aperti i termini per la presentazione delle istanze, da parte dei soggetti disabili adulti gravi e da parte dei genitori e/o tutori di minori disabili gravi di età compresa tra 0 e 18 anni non compiuti, residenti nei Comuni facenti parte del Distretto, per l’erogazione del beneficio. A seguito della presentazione delle istanze verrà predisposto il Patto di Servizio per l’individuazione dei servizi, che potranno essere erogati secondo due modalità: 

  • assistenza diretta: il servizio è direttamente fornito dal Comune
  • assistenza indiretta: attraverso l’erogazione di un buono assegnato dal Comune all’interessato (o suo familiare) al fine di fruire del servizio richiesto. In tal caso, l’interessato (o suo familiare) sceglierà autonomamente la figura professionale che dovrà fornire il servizio.

La richiesta va presentata all’ufficio protocollo del Comune di residenza entro e non oltre il 30 luglio 2021. Il modulo può essere ritirato presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune di residenza del disabile o scaricato dal sito del comune. L’istanza dovrà essere compilata in tutte le sue parti e corredata da copia del documento di riconoscimento del richiedente e/o del beneficiario, certificazione ISEE in corso di validità e verbale della commissione attestante la disabilità grave (da presentare in busta chiusa). A seguito della presentazione della richiesta, si provvederà all’accertamento del grado di non autosufficienza del soggetto disabile grave da parte dell’Unità di Valutazione Multidimensionale, alla presa in carico dello stesso e all’elaborazione di un piano personalizzato. Saranno escluse le istanze incomplete o pervenute oltre il termine prefissato.“Continua l’impegno di questa amministrazione nei confronti dei soggetti più fragili della nostra comunità. Attraverso questo avviso pubblico, – commenta l’assessore Nadia Gnoffo – contiamo di arrivare a quante più persone possibili, cui erogare servizi di qualità con il duplice obiettivo del miglioramento della qualità della vita e di un’integrazione sempre più semplice, laddove possibile. Un ringraziamento va agli uffici del settore che rappresento, precisi, puntuali ed attenti alle categorie in difficoltà. Il livello di civiltà di una comunità si evince anche dall’attenzione che riserva ai suoi concittadini diversamente abili e dal modo in cui riesce ad assisterli ed inglobarli, e noi faremo sempre quanto è nelle nostre possibilità per non farci trovare impreparati”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Da ascoltare. In  cerca di soluzioni

Pubblicato

il

Continua a leggere

Attualità

Antiracket con il punto interrogativo

Pubblicato

il

Si svolgerà oggi alle 18 l’assemblea dei soci dell’associazione antiracket Gaetano Giordano per eleggere il direttivo da cui poi si sceglierà il presidente.

Tredici i candidati. Tre giorni fa il Prefetto di Caltanissetta ha cancellato l’associazione dall’albo prefettizio ma gran parte degli iscritti rimasti ritiene di dover andare avanti lo stesso procedendo con le elezioni per poi presentare ricorso contro il decreto. Pare inoltre che l’ex presidente Renzo Caponetti stia lavorando per fondare una nuova associazione.Una situazione in divenire con risvolti non prevedibili.

L’unico dato certo è che l’immagine di Gela ha subito un grave danno per gli errori e gli scivoloni di un’associazione considerata un modello italiano.

Continua a leggere

Attualità

Il ministro Salvini: ecco i fondi per la tangenziale di Gela

Pubblicato

il

395milioni di euro per il completamento della tangenziale di Gela.

“I fondi ci sono: la Corte dei conti ha registrato la delibera Cipess del 27 dicembre scorso, con la quale è stato approvato l’aggiornamento 2022 del Contratto di programma Anas del valore di 4,5 mld, rendendo così disponibili le risorse per emanare i bandi. Lo schema di progetto anche. I lavori interesseranno le statali n. 626 e n. 115, relativi ai lotti 7 e 8 di completamento della tangenziale gelese. Un’arteria strategica, che collegherà strade fondamentali per la viabilità locale, aprendo due varchi essenziali verso Catania e Caltanissetta ed il resto della Sicilia. Vogliamo far ripartire i cantieri e sbloccare opere. Non ci fermeremo”. Lo dice il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852