Seguici su:

Flash news

FdI: “in maggioranza si litiga e si perdono i fondi della manutenzione stradale”

Pubblicato

il

Dai consiglieri di Fratelli d’Itala Vincenzo Casciana e Pierpaolo Grisanti arriva una critica sulla cattiva gestione della manutenzione stradale.

I due consiglieri fanno questa premessa: “Una buona ed efficiente Amministrazione – dicono- guarda alla rete viaria, considerandola come “la cartina di tornasole” per verificare anche il grado di crescita raggiunto dalla propria comunità.
Al giorno d’oggi, la qualità di vita all’interno di una città, si misura dal comfort e dai servizi a disposizione delle persone che vanno a passeggio per le vie del paese. Una cattiva gestione della manutenzione stradale, ha ripercussioni dirette sulla mobilità e sulla sicurezza dei cittadini, poiché strade prive della manutenzione ordinaria sono strade più lente e pericolose e spesso costituiscono un elemento determinante nella dinamica degli incidenti stradali”.


Poi citano il Decreto del Ministero dell’Interno del 14/01/2022 che ha assegnato ai Comuni 300 milioni per la manutenzione straordinaria delle strade comunali, dei marciapiedi e dell’arredo urbano, per gli anni 2022 e 2023. I commi 407-414 dell’art. 1 relativo avviso era stato pubblicato  sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana. Il provvedimento è previsto dall’articolo 1, comma 407, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024”. Il contributo veniva assegnato ai comuni in base alla popolazione , nel caso specifico Gela rientrava tra quelli compresi tra i 50.000 e i 100.000 abitanti per l’ assegnazione di un finanziamento pari a 160.000 euro.Il contributo per l’anno 2023 è stato assegnato ai comuni in misura pari alla metà del contributo per l’anno 2022.
Lo stesso decreto prevedeva che  gli enti beneficiari erano  tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 30 luglio 2022 per i contributi relativi all’anno 2022 ed entro il 30 luglio 2023 per quelli relativi all’anno 2023, a pena di decadenza, e che, nei casi di mancato rispetto degli stessi termini o di parziale utilizzo, verificati attraverso il sistema di monitoraggio delle opere pubbliche (MOP )”.


“Mentre in maggioranza litigano – continuano i due consiglieri- la citta’ continua a perdere finanziamenti .Alla data odierna non ci risulta nessun cantiere avviato relativo a quel decreto,se l’ inizio dei lavori fosse posticipato , al termine di scadenza previsto,  rischierebbe seriamente il definanziamento , creando l’ennesimo danno all’erario. Fondi persi grazie alla poca competenza tecnica  di chi amministra il Settore Lavori pubblici , il comune avrebbe beneficiato  di un contributo di 160.000 euro per l’anno 2022 e di 80.000 euro per l’ anno 2023 , quel finanziamento avrebbe permesso uno o più interventi di manutenzione straordinaria delle strade comunali, dei marciapiedi e dell’arredo urbano . Ma a chi amministra la Citta’ non sembra interessare, continua a tradire il legittimo desiderio e diritto dei cittadini di avere strade funzionali e decoro nelle zone urbane”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash news

Ok pure al piano triennale.In aula manca la nuova Dc

Pubblicato

il

Al governo con Greco le forze di centrodestra di opposizione non vogliono andarci ma la seduta consiliare appena conclusa fa emergere spiragli significativi sulla possibilità di un dialogo istituzionale e di una collaborazione in aula sugli atti più importanti per la città.

Grazie all’opposizione di centrodestra ieri in aula si è approvato oltre che le variazioni di bilancio anche il piano triennale delle opere pubbliche per mettere in sicurezza i finanziamenti già acquisiti.

Non è passata inosservata l’assenza della nuova Dc e neanche il tono ironico con cui Totò Incardona ha detto che “c’è chi è impegnato in trattative che potrebbe fare di giorno e chi va in aula con responsabilità a fare il proprio dovere”.

Una chiara frecciata alla nuova Dc da parte di chi è stato nell’ex maggioranza.

Chi ha sostenuto Greco gli fa sapere che i responsabili sono quelli che gli sono stati vicini e fedeli in questi anni.

Continua a leggere

Flash news

Passano le variazioni di bilancio: FdI e Lega tengono il numero legale

Pubblicato

il

Prima l’incontro indetto dal sindaco con tutti i consiglieri per dare chiarimenti, poi in aula il voto sulle variazioni di bilancio per 700 mila euro.

Il primo banco di prova per il sindaco senza maggioranza è superato grazie alla presenza dei fedelissimi (nonostante le critiche di questi giorni) e con l’aiuto di 4 astenuti dell’opposizione (Grisanti e Casciana di FdI e i leghisti Alabiso e Spata) senza i quali non ci sarebbe stato il numero legale. In aula c’era pure Forza Italia.

Hanno lasciato l’aula le tre donne del fronte progressista Virginia Farruggia, Alessandra Ascia e Paola Giudice .

“Non siamo stampelle di nessuno- dice la consigliera pentastellata Virginia Farruggia- ora diventa più chiaro chi è stampella e chi non lo è”.

Continua a leggere

Flash news

La nuova Dc critica verso una “Una buona idea”

Pubblicato

il

“In politica c’è chi lavora per costruire ponti ed abbattere i muri e chi , invece , lavora per distruggere..Questa è la differenza tra la nuova DC, partito in crescita e con una forte e qualificata rappresentanza nel governo regionale, e chi spacciandosi per civico , persegue interessi solo di tipo personale” : lo dice Natino Giannone coordinatore della nuova Dc riferendosi ai contenuti della conferenza stampa di sabato scorso di Una buona idea.
“Nel pieno di una crisi politica , organizzaxe una conferenza stampa e lanciare accuse a chi si sforza di rafforzare il quadro politico , appare una operazione irresponsabile e scorretta sul piano politico “- dice Giannone
“Un vice sindaco – aggiunge- se avesse veramente a cuore i problemi della città , avrebbe dovuto incoraggiare il nostro tentativo che , per quanto difficile , si rendeva necessario.

Non sappiamo quale sarà l’esito del nostro tentativo; di sicuro metterà a nudo le contraddizioni di qualcuno e le smisurate ambizioni di qualcun altro, che da sempre ha lavorato contro il sindaco e solo per se stesso”

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852