Seguici su:

Politica

Gran Sicilia denuncia la crisi idrica all’assessore Baglieri

Pubblicato

il

Il gruppo politico Gran Sicilia scrive all’assessore all’energia Daniela Baglieri sulle gravi crisi idriche che ormai ogni anno colpiscono diversi territori Siciliani, con riferimento al territorio della Piana di Gela segnaliamo la gravissima mala gestione degli invasi presenti ormai inutilizzati, con scarico a mare delle acque generosamente piovute negli ultimi giorni, per impossibilità di un corretto utilizzo per mancate manutenzioni degli invasi stessi. (Su una diga c’è stato un recentissimo servizio del Tg3 regionale, 

https://www.rainews.it/tgr/sicilia/articoli/2021/11/sic-piana-gela-protesta-agricoltori-diga-svuotata-37740b14-7781-4e71-8a62-cefc5bbc13aa.html?fbclid=IwAR2YPIXvy-fBB0QALUHb0CeCEZHqNmjUjkhq1D7SS-tWlzC4jON3Jbqpvfo)
Si segnala che diverse dighe del territorio sono destinatarie di finanziamenti. Nello specifico Diga Comunellihttps://opencoesione.gov.it/it/progetti/5mtra1d4024/

Diga Cimiahttps://opencoesione.gov.it/it/progetti/5mtra1d4023/

Diga Gibbesihttps://opencoesione.gov.it/it/progetti/5mtra1d4030/
I lavori dovevano essere già iniziati e in qualche caso terminati o prossimi alla conclusione e risultano, invece, non avviati.
Siamo preoccupati per i 20000000 di euro destinati alla diga Disueri per lavori che nelle previsioni dovrebbero cominciare a luglio del 2022https://opencoesione.gov.it/it/progetti/1si19917/

Preoccupati per il rischio di inutilizzo e perdita dei suddetti finanziamenti e, soprattutto, per il danno alle attività agricole del territorio già provate da un cumulo di condizioni avverse e cattiva gestione, oltre che da incendi vandalici, assenza di infrastrutture e sicurezza, inquinamenti vari e restrizioni post pandemia,Chiediamo di conoscere le ragioni per la mancata esecuzione dei lavori, se tali fondi sono già nelle disponibilità della Regione e se si intende ancora provvedere alla risoluzione di questi problemi di questo ricco ma martoriato angolo di Sicilia.Chiediamo di avere copia dei documenti che attestino l’effettiva destinazione di tali finanziamenti e l’aggiornamento dello stato dei lavori a data odierna. Manifestando sempre la volontà di collaborare per la proficua risoluzione dei problemi della nostra Sicilia

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Seduta urgente domani per il Pef dei rifiuti con aumenti della Tari per il 2024- 25

Pubblicato

il

Seduta consiliare d’urgenza domani alle 16 , ultimo giorno utile per approvare, il Pef cioè il piano economico finanziario dei rifiuti e le tariffe del 2024 -25.

La presidente Paola Giudice é stata costretta a convocare in tutta fretta la seduta per le 16 di domani.

Sarà la prima grossa patata bollente per il consiglio quella cioè di dover prendere atto di un Pef in tutta fretta ( superati i primi due termini di aprile e giugno in cui non si è fatto nulla resta solo la data di domani) e di dover dare il via libera all’adeguamento delle tariffe. In altri termini aumenterà la Tari soprattutto per le utenze non domestiche

Continua a leggere

Flash news

Bonus fieno:Catania (FdI) chiede più punti di consegna

Pubblicato

il

Bonus fieno:interviene l’on.Giuseppe Catania. Nelle scorse ore sono stati approvati gli elenchi degli allevatori che hanno diritto al “bonus fieno” erogato dalla Regione Siciliana, un provvedimento voluto dal presidente Renato Schifani con uno stanziamento di 20 milioni di euro per fronteggiare i danni causati dalla siccità.
In tutto sono interessate dai voucher 5 mila aziende con un totale di 200 mila unità di bestiame, alle quali verranno assegnati 70 milioni di chili di fieno.
Per le zone ricadenti nelle province di Enna, Caltanissetta, Catania (Calatino) e Siracusa il Dipartimento ha previsto che la consegna del fieno avvenga nella struttura Esa – Centro meccanizzazione agricola di contrada Santa Barbara ad Agira (Enna).


“Certamente è stato fatto uno sforzo incredibile dal Dipartimento Agricoltura e dal Direttore Generale Dario Cartabellotta a cui va il mio ringraziamento.
“Tuttavia, ritengo – dice il deputato di FdI- che occorra fare un ulteriore sforzo prevedendo che la consegna del fieno possa avvenire anche in posti diversi dal solo punto di prelievo ad oggi previsto (Centro meccanizzazione agricola di contrada Santa Barbara ad Agira). Ciò al fine di non appesantire e rendere più snella ed economica la procedura a beneficio delle aziende zootecniche del nostro territorio.
In questa direzione ho presentato al Dipartimento Regionale Agricoltura apposita nota formale in cui chiedo di aprire nuovi punti di prelievo, a noi più vicini, così come previsto dall’all. B al DDG n. 4236/2024.Conoscendo la sensibilità del Direttore Generale si attiverà celermente per questo obiettivo”

Continua a leggere

Politica

Butera: salta il consiglio comunale sulle nuove tariffe Tari – video

Pubblicato

il

Butera – A Butera si rischia di vanificare il taglio della Tari. Oggi non è stato possibile celebrare il Consiglio comunale sull’approvazione delle tariffe Tari che, dopo la deliberazione del Pef del 2024 di fine giugno, avrebbe previsto una consistente riduzione sui costi. Ma in consiglio comunale erano in sei consiglieri di cui due dell’opposizione si sono allontanati facendo cadere il numero legale.

Ecco cosa racconta il sindaco Giovanni Zuccalà

Il piano economico finanziario deliberato tre settimane fa determina una riduzione complessiva della tassa sui rifiuti, senza nulla togliere all’alta qualità del servizio offerta dal gestore Impianti Srr 4 . Una somma di circa 250 mila euro che abbatte i costi che gravano sui cittadini

L’approvazione in Consiglio Comunale del Piano Economico finanziario relativo al costo Servizi Rifiuti anno 2024, prevede una riduzione del 21%. Ciò avrebbe permesso, nel Consesso Civico di oggi , l’approvazione delle nuove tariffe Tari una consistente riduzione della tassa sui rifiuti per la popolazione buterese.

Ma il sindaco assicura: “domani ci sarà tutta la maggioranza e le tariffe verranno approvate!”

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852