Seguici su:

Attualità

Il sindacato Fisascat- Cisl ha proclamato lo stato di agitazione delle Guardie Giurate

Pubblicato

il

Gela -Turni estenuanti, disorganizzazione generale, cambi continui e le guardie Giurate ANCR non ci stanno. Il sindacato annuncia lo stato di agitazione. Il sindacato Fisascat- Cisl ha proclamato lo stato di agitazione delle Guardie Giurate dell’istituto di vigilanza privata ANCR che, in città, operano nei siti dell’Eni: Rage- Enimed- Green Stream. L’Istituto di vigilanza ANCR, è subentrata con il cambio di appalto della vigilanza dei siti Eni, nel Febbraio scorso. “Dopo questo lasso di tempo e svariate riunioni –  dice il Segretario Agrigento-CL-Enna Alfonso Bellomo – tra le rappresentanze sindacali e il management aziendale a cui, si sottoponeva e si tentava di riprendere il giusto equilibrio tra l’azienda e i dipendenti nonchè il rispetto degli accordi, ad oggi, i dipendenti, sono costretti a subire dei comportamenti fuori dalla logica del rispetto dei lavoratori stessi, infatti, le Guardie Giurate sono costrette ad effettuare, sistematicamente, turni di 12 ore e, in alcuni casi, anche oltre le suddette ore, senza alcun rispetto delle norme igienico-sanitarie anche per mancanza, in molte postazioni, di toilette; Turni non regolari, variazioni continue della turnistica e chiamate, da parte dell’azienda, a tutte le ore del giorno, per ritornare al lavoro, anche durante le giornate di riposo per coprire dei turni, destabilizzando la serenità e la stabilità familiare del dipendente; Ore di straordinario pagato in minima parte mentre il accumulato in banca ore senza il consenso e la sottoscrizione di un accordo; Indennità, spettanti, non retribuite come da CCNL di categoria. Lo stato di agitazione continuerà, fino a quando non si avranno notizie certe, da parte dell’azienda, atte a risolvere tutte le problematiche evidenziate per il bene e la serenità lavorativa”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Adozione di spazi publici: nuovo bando ma si va a rilento

Pubblicato

il

L’amministrazione comunale ci prova ancora a chiedere a cittadini, associazioni, parrocchie, attività economiche di adottare rotatorie, fontane, giardini e parchi giochi. In realtà, dopo che nel 2000 il consiglio comunale ha approvato il regolamento e i cittadini hanno risposto al bando, nessuno ha avuto finora l’affidamento richiesto. Ora un nuovo bando per 13 rotatorie ed otto giardini. Adottare ha un costo per chi sceglie di farlo che non è indifferente perché ogni tipo di spesa va a carico del richiedente che nulla può richiedere alla pubblica amministrazione da quando ottiene l’affido. Il Comune, insomma, si libera di pesi notevoli, dietro il principio di promuovere la cittadinanza attiva. Eppure chi ha chiesto   l’affido  non lo ha ancora avuto. Anche in questo caso lungaggini a non finire.

Continua a leggere

Attualità

Entro fine giugno la Srr avrà il nuovo presidente

Pubblicato

il

Le recenti elezioni amministrative in provincia di Caltanissetta hanno avuto una conseguenza sull’assetto dirigenziale della Srr. Il posto lasciato vacante dal sindaco uscente di Butera, Filippo Balbo , che ha ricoperto la carica di presidente, deve essere ricoperto. Il direttore della Srr ha indetto l’ assemblea dell’ ente per il 29 giugno per la costituzione del consiglio di amministrazione. Successivamente, e si prevede per il 30 giugno, sarà il CdA ad eleggere il nuovo presidente. In lizza ci sono I sindaci di Sommatino,Mazzarino ed il nuovo sindaco di Butera Zuccala’.

 La S.R.R., società per la regolamentazione del servizio dei rifiuti, dovendo svolgere un’attività che ha ricadute certe sul piano istituzionale (articolo 32 e 9 della Costituzione) ha la struttura di una società per azioni, in cui la funzione di realizzare un utile economico è comunque un dato caratterizzante la sua costituzione. Inoltre, l’attività di impresa della S.R.R. si caratterizza per una serie di prestazioni che, per statuto, è impostata su criteri di economicità, ravvisabili nella tendenziale equiparazione tra i costi ed i ricavi, per consentire la totale copertura dei costi della gestione integrata ed integrale del ciclo dei rifiuti

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Essere protagonisti delle scelte. Segui su www.radiogelaexpress.it

Pubblicato

il

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852