Seguici su:

Attualità

Impianti Srr: il bilancio di un mese di servizio

Pubblicato

il

Investiti da fiumi di giudizi positivi e non, da foto e commenti provenienti dai punti nevralgici della città, abbiamo concluso il primo mese di servizio preso la città di Gela.
Cosa è cambiato e cosa invece permane?
Ci chiariscono in coppia il CEO della Impianti Ing. Giovanna Picone e il resp.le del Servizio ing. Grazia Cosentino riportando anche la testimonianza oltre che del resp.le operativo Ing. Ugo Pepi e dei capi cantiere, dei cittadini che a gran voce sembrano soddisfatti dell’operato dell’Azienda ma sono consapevoli e fiduciosi di cio’ che ancora deve essere fatto prima di arrivare ad una gestione a regime.


Una delle mission della Impianti SRR è il rapporto diretto con la cittadinanza, l’accoglimento di eventuali suggerimenti provenienti dalla società civile, dalle associazioni, dai singoli utenti, la costruzione di una collaborazione costruttiva e, affinchè ciò possa avere applicazione, bisogna cominciare dalla comunicazione, dal tenere informati i cittadini.
“E’ per tale motivo che, oggi, intendiamo comunicare il lavoro svolto ad oggi dal 1° ottobre u.s., anche per sgomberare ogni dubbio sollevato da parti politiche, più o meno strumentale, dal quale restiamo sempre comunque estranei”- si legge in una nota inviata dall’ing. Plicone
Orbene, il servizio di raccolta e trasporto, al momento, non ha subito modifiche di calendario per evitare eventuali disagi alla cittadinanza e procede, quindi, in tal senso, nella ordinarietà del servizio.
Come appare agli occhi di tutti, ci è stata consegnata una città “distrutta” sotto tutti i punti di vista, in modo particolare, per ciò che ci riguarda sotto il punto di vista igienico- sanitario e del decoro urbano.
Abbiamo, quindi, dedicato unità esclusivamente alle attività straordinarie di scerbamento e spazzamento, cominciando dagli accessi alla città che rappresentano già dal primo impatto visivo il “biglietto da visita” della città stessa.
Tali attività hanno interessato, quindi, la via Venezia (con la contestuale pulizia delle caditoie che, dal materiale rinvenuto all’interno delle stesse, probabilmente non venivano ripulita da anni), la via dell’Acropoli, via del fiume Gela, Via Falcone, via Niscemi, Piazzale della stazione Ferroviaria, via Licata (tratto da McDonald’s a azienda ViCla), via gen. Cascino (in prossimità dell’ex Mattatoio Comunale, via Liszt, via Leoncavallo, via S.Valentino e S.Cristoforo, centro storico (via Cairoli, via Navarra, via Colombo, ecc), via Verga, via Matteotti (zona Bastione), via Dalmazia, via Feace. Dopo l’attività straordinaria di scerbamento, su tali zone è proseguita l’attività ordinaria con il passaggio della spazzatrice meccanica 3 volte a settimana ovvero con lo spazzamento manuale nelle vie del centro storico murato.


Si è proceduto, altresì, al lavaggio dei marciapiedi di via Palazzi in prossimità dell’Ospedale e di largo S.Biagio, nonché di via Matteotti e dello spazio antistante la scuola A.Aldisio in via Feace.
Interventi spinti di lavaggio (e i risultati sono evidenti ) del Sagrato della Chiesa Madre, piazza Umberto 1°, marciapiedi di via Bresmes, Piazza S.Francesco, viale Mediterraneo.
Last but not least, rimozione delle micro discarice (non tanto micro, per la verità) abusive presenti nel piazzale antistante e in tutte le vie di accesso al cimitero Farello, in via Polizelo, negli svincoli sulla S.S.115, in via Luchino Visconti, negli spazi adiacenti la Stazione ferroviaria, nel sottopass di via Falcone (accesso alla zona ind.le), nei pressi del PalaLivatino, in via Fazzello e in via gen.Cascino (ex centralina EAS).


Stiamo inoltre accelerando la consegna dei mastelli, la realizzazione del CCR da parte della Società,e andremovia via “correggendo il tiro” anche grazie alle segnalazioni dei cittadini.
I nostri dipendenti stanno lavorando con grande senso di responsabiltà , la città è anche la loro, e i capi cantiere si confrontano giornalmente con noi per perfezionare la gestione in funzione delle esigenze della città.
Ci rendiamo conto che, nonostante la gran mole di lavoro fin qui svolta l’amministrazione ma soprattutto i cittadini si aspettano altro, ma ciò che stiamo facendo è veramente tanto con le risorse disponibili, e con questo non vogliamo auto incensarci, ma ha quasi del miracoloso.

I cittadini possono stare sereni che tutta la città sarà interessata da interventi di pulizia straordinaria, a, proprio per le condizioni in cui versa la città non possiamo intervenire a “spot” sulla base delle infinite segnalazioni che arrivano.
Per tale motivo è stato predisposto un piano di suddivisione della città in zone su cui intervenire massivamente, a turno, per la pulizia straordinaria, terminata la quale si arriverà a regime per una gestione ordinaria del servizio.
Anche sui controlli del territorio è in corso l’istallazione di nuove telecamere.
Abbiamo più volte sollecitato l’amministrazione alla risoluzione del problema legato alla gestione del verde, e nulla togliendo all’operato dei pochi addetti in capo alla Ghelas,siamo disponibili ad operare in sinergia con gli stessi per evitare di vanificare lo spazzamento con la mancata potatura e per potere ridare decoro al verde urbano.

       

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Come difendersi dalle truffe agli anziani, incontro a Niscemi

Pubblicato

il

“Truffe agli anziani. Come difendersi?”: è il tema del tavolo dei lavori che si è tenuto presso la chiesa di Sant’Antonio di Padova di Niscemi, organizzato dal Presidente del locale Lions Club Francesco Montalto, al quale ha partecipato la Polizia di Stato.

Il Commissario Capo Vincenzo Spinello del Commissariato di Niscemi ha spiegato come comportarsi per evitare di incorrere nelle truffe, ha descritto le metodologie maggiormente usate dai truffatori, anche attraverso le piattaforme social online, e raccomandato a tutti di chiamare sempre il numero di emergenza 113 o quello unico europeo 112 per qualsiasi dubbio o necessità.

La Polizia di Stato da anni è impegnata nella campagna di contrasto e prevenzione contro le truffe agli anziani.

Continua a leggere

Attualità

Lunedì niente acqua a Caposoprano e Montelungo per lavori sulla condotta S.Leo

Pubblicato

il

Siciliacque ha comunicato che lunedì prossimo, 17 giugno, a partire dalle ore 05:00 interromperà la fornitura ai serbatoi di Caposprano e di Montelungo e al carcere di Gela per realizzare i collegamenti idraulici della linea San Leo della nuova centrale di sollevamento a servizio del potabilizzatore di Gela.
Per effetto di ciò Caltaqua a partire dalla stessa giornata di lunedì 17 giugno non potrà garantire la programmata distribuzione alle utenze di Caposoprano alto e basso; San Giacomo alto e basso; Fondo Iozza e Scavone. Garantita con servizio di autobotti la distribuzione al carcere.

Durante le ore di lavorazione la portata idrica normalmente indirizzata verso i serbatoi di Caposoprano e Montelungo sarà dirottata verso il serbatoio Spinasanta.
Caltaqua renderà tempestivamente noto ogni utile aggiornamento man mano che sarà reso disponibile.

Durante le ore di lavorazione la portata idrica normalmente indirizzata verso i serbatoi di Caposoprano e Montelungo sarà dirottata verso il serbatoio Spinasanta.
Caltaqua renderà tempestivamente noto ogni utile aggiornamento man mano che sarà reso disponibile.

Continua a leggere

Attualità

In Sicilia 147 comuni commissariati

Pubblicato

il

Palermo – Scattano i commissariamenti per 147 Comuni siciliani che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione 2024/2026. L’assessore delle Autonomie locali, Andrea Messina, ha firmato i provvedimenti di nomina dei commissari ad acta che dovranno provvedere a far adottare lo strumento di programmazione economica essenziale per autorizzare le spese degli enti locali.

Si tratta di un intervento sostitutivo necessario e obbligatorio da parte della Regione dal momento che l’approvazione del bilancio preventivo da parte del Consiglio comunale consente ai Comuni di programmare le attività e i servizi da offrire ai propri cittadini nel triennio.

«La nomina dei commissari ad acta è l’atto estremo cui abbiamo dovuto far ricorso dopo aver tentato, in tutti i modi possibili, di stimolare i Comuni ad adottare i bilanci di previsione con le procedure ordinarie, ovvero attraverso la proposta della Giunta e l’approvazione del Consiglio – sottolinea l’assessore regionale delle Autonomie locali, Andrea Messina – . I termini previsti dalla legge sono stati ampiamente superati e, con essi, anche l’ulteriore finestra che attraverso gli uffici del Dipartimento abbiamo disposto per verificare eventuali incongruità tra le informazioni in possesso dell’amministrazione regionale e l’effettiva attività politico-amministrativa svolta. I cittadini meritano rispetto e servizi efficienti».

Prima dell’insediamento i commissari provvederanno ad accertare ancora una volta lo stato del procedimento e, solo in caso di verificata inadempienza, si insedieranno con la legittimazione a svolgere tutte le attività previste dalla legge per l’approvazione dei bilanci sostituendosi agli organi inadempienti e richiedendo, dove mancante, il parere dell’organo di revisione economico-finanziaria

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852