Seguici su:

Attualità

Italia nostra interviene sull’emergenza incendi

Pubblicato

il

Ancora una nefasta stagione degli incendi in Sicilia: su questo tema interviene il presidente regionale di Italia nostra Leandro Janni
Non possiamo accettare che si ripeta il disastro ambientale e paesaggistico del 20Nei mesi scorsi, avevamo sollecitato il governo Musumeci a destarsi rapidamente dal “sonno della ragione”, prima che si potessero ripetere gli errori, gli sprechi e le omissioni, gravi, degli scorsi anni. Italia Nostra, che fa parte del Coordinamento “SalviAmo i Boschi Sicilia”, ha scritto da tempo al presidente della Regione Siciliana, presentando molteplici analisi e proposte per una efficace ed efficiente gestione dei boschi e del patrimonio vegetale regionale. Stiamo altresì collaborando all’interno di una “Consulta Regionale per l’Ambiente”, una più ampia aggregazione di associazioni, impegnata, tra diversi obiettivi, a combattere il fenomeno degli incendi, perché di certo non possiamo accettare che si ripeta il disastro ambientale e paesaggistico del 2021, con circa 80.000 ettari di territorio bruciati. E abbiamo persino attivato un servizio di vigilanza e tutela ambientale, nel Palermitano.
In Sicilia sono attualmente al lavoro poche migliaia di operai, del tutto insufficienti. L’attività di prevenzione (viali tagliafuoco, rimozione della legna e dell’erba secca dalle stradine e dai bordi dei boschi, ecc.) potrebbe ridurre i danni in maniera significativa se si realizzasse da marzo a metà giugno. Invece, ogni anno, l’attività di prevenzione inizia a luglio, quando ormai, di fatto, serve a ben poco. E non possiamo più ascoltare le ineffabili dichiarazioni del presidente Musumeci che, invece di riconoscere la propria inefficienza, scarica la responsabilità sui Comuni.
Di certo, il giorno in cui avranno, nell’organico della Regione Siciliana, un laureato in Scienze forestali e saranno consapevoli della necessità di “Piani di gestione” si potrà iniziare a parlare di lotta agli incendi.
Segnaliamo, infine, che raramente si individuano i criminali che appiccano gli incendi, e ciò è dovuto anche al gravissimo depotenziamento del Corpo Forestale Siciliano, che aveva circa 1.200 agenti e, adesso, ne ha appena 300, con il conseguente abbandono o svuotamento di molti “distaccamenti”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Giovanissimi rotariani incontrano militari USA

Pubblicato

il

Il Rotary Club Gela assieme ai ragazzi dell’Interact Club Gela ed ai bambini del Rotary Junior incontreranno sabato 10 Dicembre al PalaLivatino di Gela, i Marinai Americani del U.S. Naval Hospital di Sigonella.
Il progetto è destinato a tutti i bambini e si tratta di una giornata dedicata all’interazione interculturale tra i bambini del Rotary Junior e i Militari Americani in una serie di percorsi di ginnastica motoria e giochi divertenti curati dalla maestra Filippa Ciaramella, e la contemporanea interazione tra i ragazzi dell’Interact ed i militari americani che si occuperanno della simultaneità della traduzione Inglese-Italiano in un’affascinante esperienza d’interculturalità linguistica.

Continua a leggere

Attualità

Terremoto: le indicazioni del sindaco in diretta sui social

Pubblicato

il

Il sindaco Lucio Greco, in diretta sui social, ha confermato che le scosse di terremoto avvertite alle 21.20 in città non hanno causato danni a persone o cose.

Il primo cittadino ha reso noto che il Coc comunale è operativo ed è in contatto con la Protezione civile.

Ha poi invitato i cittadini, in caso altre scosse, a raggiungere slarghi, piazze e luoghi in cui non vi siano case.

Continua a leggere

Attualità

Terremoto avvertito anche in città

Pubblicato

il

Scosse di terremoto sono state avvertite in tutta la città alle 21.20 .Chi era in casa ha notato lievi vibrazioni di oggetti.

Il terremoto ha avuto come epicentro la città di Mazzarrone in provincia di Catania con un’intensità di magnitudo 4.2.

In città non si segnalano al momento danni a persone o cose ed è stata subito allertata la Protezione civile.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852