Seguici su:

Flash news

La Cisl chiede un tavolo permanente sull’agricoltura

Pubblicato

il

Agricoltura della piana di Gela in ginocchio: per il segretario generale cislino Emanuele Gallo e per il rappresentante zonale Cisl Gela, Giuseppe Pellegrino «il confronto non è più rimandabile. Il Sindaco Greco coinvolga, per competenza, l’ Assessorato regionale all’Energia, la deputazione nazionale e regionale, l’imprenditoria locale, le forze sociali e un rappresentante degli agricoltori. La dura crisi che si registra nelle nostre campagne non ha bandiere ma bisogno dell’apporto di tutti».

La Cisl chiede di sapere che fine hanno fatto gli investimenti programmati per le dighe siciliane e inseriti nel Patto per Il Sud. Se le somme sono disponibili perché nonvengono utilizzate? «L’agricoltura di Gela, Niscemi, Butera e Mazzarino combatte battaglie a mani nude e deve anche sopportarela costante crescita di canoni consortili, vessatori e immotivati, ché non corrispondono i servizi lautamente
pagati. La tensione generata dagli incrementi tariffari ha provocato la forte presa di posizione di alcuni agricoltori che, esasperati, sono arrivati al punto di querelare l’Assessorato regionale all’Agricoltura. Tutto ciò sta decretando la morte della politica alla quale chiediamo un sussulto d’orgoglio – conclude Emanuele Gallo.

L’istituzione di un tavolo permanente, sollecitato al Sindaco Greco, è una buona occasione per rendersi utili. A repentaglio ci sono centinaia di posti di lavoro e larghe fette dell’economia del territorio 

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

A Ferragosto 585 visitatori alla mostra su Ulisse.Il bilancio nel resto dell’isola

Pubblicato

il

Sono stati 37.237 i visitatori che hanno affollato i parchi archeologici e i musei regionali domenica 14 e lunedì 15 agosto facendo registrare quasi tremila presenze in più, con un incremento del 7,82 per cento rispetto alle stesse giornate del 2021. Lo rende noto l’assessorato regionale ai Beni culturali e all’identità siciliana, in base alla rilevazione degli ingressi in 61 luoghi della cultura siciliani. Nel dettaglio, sono stati 18.405 gli ingressi di domenica 14 e 18.832 quelli nella giornata di Ferragosto. Il grande afflusso di visitatori è stato reso possibile, sottolinea l’assessorato, grazie all’impegno dei lavoratori dei beni culturali che hanno garantito, come sempre, le aperture dei siti.

Il luogo più visitato rimane il parco archeologico della Valle dei Templi, ad Agrigento (9.953 nelle due giornate, con un incremento di 365 visitatori rispetto al 2021). Debutto quest’anno per la Biblioteca-Museo “Luigi Pirandello” che nei due giorni festivi ha fatto registrare 387 visite. Al secondo posto tra i luoghi della cultura più visitati il teatro antico di Taormina: 6.715 ingressi in due giorni, ben 863 in più rispetto a un anno fa. All’interno del parco archeologico di Naxos e Taormina, bene anche l’Isola Bella con 1.190 ingressi, oltre il doppio rispetto al 2021 (+617).

Incremento di 206 visitatori anche in un’altra area archeologica di grande richiamo, quella della Neapolis e dell’Orecchio di Dionisio a Siracusa: in totale nelle due giornate di metà agosto sono stati in 4.262 ad avere visitato le meraviglie della Magna Grecia. Bene anche due altri siti archeologici: a Selinunte 2.855 ingressi (+506 rispetto al 2021), a Segesta 2.258 (+376). A Catania segno positivo per le visite al sito del Teatro romano e dell’Odeon, 1.040 in totale nei due giorni (+158 rispetto all’anno scorso). Ingressi più che raddoppiati, inoltre, nell’area archeologica di Tindari: 520 contro i 233 dell’anno scorso. A Gela, infine, nelle due giornate festive sono stati 585 gli ingressi alla mostra “Ulisse in Sicilia. I luoghi del Mito”, inaugurata il mese scorso nel parco archeologico di Bosco Littorio. A Palermo c’è da registrare il balzo in avanti dei visitatori al museo d’Arte moderna e contemporanea Palazzo Riso (295 ingressi, + 208 rispetto al 2021).

Continua a leggere

Attualità

Civico 111, riparte la stagione artistica con la mostra fotografica “Prima rama”

Pubblicato

il

Nuovo appuntamento culturale al Civico 111. È prevista venerdì prossimo, 19 agosto, la personale di fotografia “Prima Rama” di Miriam Alè, fotografa gelese di respiro nazionale. Vernissage in programma alle 19.30 in via Senatore Damaggio 111, nel centro storico.

«Con grandissimo orgoglio presentiamo la tappa siciliana di “Prima Rama” – annunciano i responsabili del Civico 111 -, una mostra di altissimo livello con cui apriamo la nostra stagione artistica». 

Continua a leggere

Attualità

Si è insediato il nuovo vicario della Prefettura

Pubblicato

il

Questa mattina, il Prefetto Chiara Armenia ha dato il benvenuto al nuovo Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Caltanissetta, dottor Ferdinando Trombadore, 57 anni di Modica. Laureato in Giurisprudenza, proviene dalla Prefettura di Ragusa, presso la quale ha svolto le funzioni di Capo di Gabinetto. Nominato Viceprefetto nel 2020, ha ricoperto numerosi incarichi, tra i quali quello di Commissario Straordinario in diversi Comuni.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852