Seguici su:

Cronaca

L’attacco della consigliera Farruggia sulla discarica

Pubblicato

il

Gela – “Cosa è cambiato tra l’incontro di ieri alla Regione con i sindaci ed il presidente della SRR4 e l’assessore Baglieri, in quota UDC, e l’incontro tenutosi la scorsa settimana al comune di Gela con l’assemblea dei sindaci, ed ancora con l’incontro ad inizio mese, sempre in seno alla SRR4, in cui si è votato il nuovo CDA, che poi è stato un rinnovo del vecchio?

Nulla! Solo l’approccio del nostro sindaco. Ricordiamo che sono mesi che denunciamo ciò che stava accadendo con la discarica in c/da Timpazzo ed il nostro sindaco non ha preso posizione fino a quando non ha accusato la SRR4 del mancato coinvolgimento sulla questione e sulle decisioni che erano state prese rispetto al nostro territorio, poi c’è stata l’assemblea dei sindaci per eleggere il nuovo CDA e noi ci aspettavamo un grande cambio di passo, soprattutto grazie al sindaco di Gela che aveva denunciato determinate scelte della SRR4 a danno del territorio, ed invece no! Grazie al sindaco di Gela viene premiata la vecchia gestione con un rinnovo del precedente CDA. Ma non è finita qui, perché le cose sembravano talmente appianate che il nostro sindaco ha pure deciso di andare alla serata conviviale organizzata dalla impianti SRR e dalla SRR4 che piuttosto che investire sul territorio e soprattutto sulla sensibilizzazione alla cittadinanza rispetto alla gestione dei rifiuti o su un sistema di videosorveglianza sui siti delle discariche abusive o sul loro censimento, decidono, almeno così pare, di fare altro. Vorremmo dire al sindaco che la questione dei rifiuti è cosa seria che va affrontata con altrettanto serietà. Vorremmo ricordare al sindaco,  che l’assessore regionale Baglieri è in quota UDC, che è forza politica della sua maggioranza. Vorremmo spiegare al sindaco, che la credibilità politica si costruisce con tanta coerenza nelle scelte e tanto buon senso. Non bisognava essere attendisti in una situazione del genere prima di intervenire con forza; non serviva barattare un potenziale posto nel CDA della SRR4, che molto probabilmente non arriverà mai, con il rinnovo del CDA. Il sito di Timpazzo è molto problematico a livello ambientale e geologico. Continuando ad abbancare rifiuti, oltre a determinare l’ennesimo disastro ecologico, potrebbe compromettere le falde, che in realtà a Gela hanno già subito una forte contaminazione. Con la nuova Risoluzione in Senato, grazie al lavoro svolto dal senatore Pietro Lorefoice in commissione decima Industria, abbiamo rimesso al centro il piano di Risanamento Ambientale. La Regione Siciliana dovrà fare i conti anche con questo e cominciare a fare scelte diverse in merito al nostro territorio, ma affinché ciò avvenga serve una politica locale pronta a giocarsi il tutto e per tutto perché si concretizzi questo cambio di passo; una politica che non subisca più e non accetti che progetti di ampliamento della discarica di Timpazzo vengano approvati in totale non conformità con lo stesso piano regionale e soprattutto senza che siano state ottemperate le prescrizioni per il progetto della nuova vasca E del 2013. Il sindaco ha nella sua maggioranza tutte le forze politiche che attualmente decidono sulle sorti dei territori al governo della regione, non può avere alibi o continuare a giocare con diversi mazzi di carta. Quando poteva scegliere di cambiare, lui ha deciso di votare per il vecchio, questa è la realtà dei fatti!”

Virginia Farruggia

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Rissa in centro: un arresto e tre denunce

Pubblicato

il

Vittoria – Rissa in Piazza Manin. L’intervento degli Agenti della Squadra Volante del Commissariato di Vittoria metteva fine alla rissa e i poliziotti riuscivano a bloccare tre dei corrissanti. Si tratta di due tunisini rispettivamente di anni 34 e anni 31 e un algerino di anni 31.

Un quarto uomo coinvolto è stato identificato presso l’ospedale di Vittoria, dove si era recato a causa di una ferita da taglio che aveva riportata durante la rissa; si tratta di un cittadino algerino di anni trentaquattro.

Dai primi accertamenti è emerso che il cittadino tunisino trentaquattrenne fermato dagli Agenti era stato proprio quello che aveva provocato la ferita da taglio all’algerino che si era recato in ospedale.

Gli Agenti del Commissariato di Vittoria procedevano all’arresto del tunisino trentaquattrenne e alla denuncia in stato di libertà a carico degli altri tre. Sono tuttora in corso le indagini per risalire agli altri autori del reato.

Continua a leggere

Cronaca

Si è spento Elio Morello, il gelese di Busto Arsizio che amava la sua terra

Pubblicato

il

Era amato da tutti: dispensava consigli e si cimentava a giocare con i ragazzi dell’oratorio, sempre col sorriso. Amava il calcio e la sua inseparabile bicicletta “Graziella”, che ogni giorno lo accompagnava da Sacconago a Busto Arsizio. E’ stato un punto di riferimento il gelese Elio Morello, scomparso per cause naturali all’età di 69 anni. Da quasi quarant’anni in Lombardia, Elio amava le sue origini gelesi e della propria terra ne parlava in ogni occasione. I funerali si terranno oggi alle15.15 nella chiesa di Sacconago.

Continua a leggere

Cronaca

Travolto dal trattore, grave agricoltore licatese

Pubblicato

il

E’ ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, l’agricoltore licatese di 65 anni rimasto vittima oggi di un incidente in campagna. L’uomo stava arando il proprio terreno, in contrada Calanninsa quando ha perso il controllo del trattore che si è ribaltato, travolgendolo.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852