Seguici su:

Attualità

Macchitella: un lungo elenco di criticità. Il sindaco chiede tempo

Pubblicato

il

Il presidente del Comitato di quartiere Macchitella, Gioacchino Gradito,  insieme ad una nutrita rappresentanza dei suoi consiglieri, ha chiesto e ottenuto un incontro con il Sindaco Lucio Greco e l’assessore la decoro Urbano, Ivan Liardi. L’incontro, che si è tenuto ieri pomeriggio nella stanza del sindaco, è stata un’opportunità per i residenti del quartiere per esporre nei dettagli le criticità di uno dei pochi polmoni verdi della città.

Dal verde pubblico alla viabilità, dalla sicurezza al decoro urbano dai ripristini stradali alla riattivazione dell’acqua del biologico da utilizzare come acqua di annaffiamento. Le scorribande di ragazzi in motorino che disturbano la quiete pubblica. Tanti i punti che sono stati discussi e altrettanti gli impegno presi dall’amministrazione comunale.

Il Sindaco ha esordito con le solite scuse dell’amministrazione per i disagi causati dalla mancata manutenzione e cura del verde a Macchitella dovuti alla atavica mancanza di personale e mezzi. Insieme all’assessore al ramo , il Sindaco ha preso l’impegno che dopo il 22 luglio , data importante per la città per la mostra di Ulisse che farà tappa a Gela e che sta impegnando uomini e mezzi per rendere più gradevole il soggiorno di turisti che hanno scelto di vivere l’evento da vicino.

Entro fine luglio ci si rincontrerà con il comitato per definire e monitorare tutti gli interventi da eseguire nel quartiere, come ad esempio il ripristino dell’illuminazione di alcune aree della pista ciclabile , l’adozione di piccoli cassonetti che consenta a tutti di conferire negli appositi spazi piuttosto che gettare a terra rifiuti di ogni genere. Il Sindaco ha rassicurato i presenti che entro luglio insieme ai tecnici di Ghelas e alla presenza dell’assessore Liardi, i componenti del comitato saranno coinvolti per la definizione degli interventi, tempistica e modalità. Ognuno dei componenti ha avuto la possibilità di suggerire soluzioni immediate per dare un volto nuovo al quartiere che negli ultimi anni è stato totalmente abbandonato.

Staremo a vedere.

Ecco l’ elenco dei problemi presentata all’ amministrazione

Gent.mo Sindaco e Gent.mi Consiglieri

Desideriamo sottoporre alla sua attenzione le problematiche legate alla sicurezza/vivibilità e decoro del quartiere Macchitella e ringraziarla per l’opportunità di poterle esporre personalmente nel corso di questo incontro.

Le scrivo in quanto sollecitato dalle moltissime proteste e lamentele dei residenti del quartiere, oltre che come primo testimone di cosa avviene in questo quartiere

VIABILITA’

In particolare quelle legate alla situazione che si è venuta a determinare in Viale Enrico Mattei (nei pressi del costruendo Supermercato). I lavori che dovevano concludersi entro Giugno sono ancora attivi e non intravediamo alcuna soluzione immediata. Le notizie che abbiamo, spesso,  non provengono da fonti ufficiali e non sappiamo come interagire con i residenti che quotidianamente chiedono notizie.  Ci permettiamo segnalare che diverse autovetture percorrono il viale Enrico Mattei in senso opposto a quello di marcia per raggiungere la proprie abitazioni rischiando la propria incolumità e quella degli altri automobilisti che transitano in quella strada . Chiediamo informazioni utili da trasferire ai residenti e rassicurazioni che non si tratti di opere incompiute

PISTA CICLABILE

E un piccolo fiore all’occhiello del quartiere, nata sotto buoni propositi, allo stato attuale è in stato di abbandono. Non viene periodicamente spazzata  e ripulita di sterpaglie e arbusti vari che a volte impediscono il transito ai numerosi affezionati che effettuano quotidianamente la loro camminata salutare. Alcune aree della pista sono totalmente al buio e non è presente alcun contenitore di rifiuti che consenta anche a coloro che portano a passeggio i propri animali di conferire negli appositi contenitori i loro bisogni. Si richiede di intervenire con una turnazione programmata alla manutenzione dei pali dell’illuminazione pubblica e , dove assente, provvedere a nuove installazioni che siano garanzia di sicurezza per coloro che la percorrono. Si suggerisce l’impiego dei percettori di RdC per mantenere il decoro nelle aree circostanti la pista ciclabile.

VERDE PUBBLICO

La situazione del verde pubblico di macchitella è sempre stata oggetto di scontro con la pubblica amministrazione. L’erba nei pressi delle rotatorie è così alta che non consente una visuale sufficiente agli automobilisti che hanno difficoltà nella guida. L’ultima potatura delle siepi antistanti le rotatorie E’ STATO UNO SCEMPIO !!!le piante sono state letteralmente violentate da personale incompetente che ha fatto uso di mezzi e attrezzature inadeguate e inopportune. Il risultato è stato sotto gli occhi di tutti ma come spesso avviene in questa città ad accorgersene sono solo i residenti.

Diversi alberi in via caviaga sono danneggiati e pericolosamente instabili . Rami che flettono o addirittura già spezzati che giacciono sul ciglio della strada o all’interno dell’area verde comunale.

La maggior parte del verde è in stato di abbandono e credo che anche lei Sindaco sia dell’avviso che uno dei pochi polmoni verdi della città non può essere mortificato in questo modo. Le alte temperature e l’incuria hanno favorito il proliferare di zecche e addirittura bisce che ci ritroviamo davanti l’uscio di casa. Questo non possiamo permettercelo, il quartiere è un bene CHE APPARTIENE ALLA CITTA’ che va curato e custodito in condivisione con i residenti.

Le aree verdi antistanti le siepi e i viali che dalle via principali raggiungono le torri e le altre unità abitative sono colme di rifiuti di ogni genere, materiali di risulta abbandonato nei pressi delle palazzine che hanno concluso i lavori del superbonus (vedi via caviaga). Nessuno verifica la corretta applicazione delle procedure di smaltimento.

SIAMO PRONTI AD EFFETTUARE UNA GIORNATA ECOLOGICA NEL QUARTIERE PER DARE UN SEGNO CHE LA NATURA E IL VERDE CI STANNO A CUORE , MA L’AMMINISTRAZIONE DEVE GARANTIRCI LA FORNITURA DI ATTREZZI E MEZZI (SCOPE, RAMAZZE, RASTRELLI, SACCHI NERI, CAMION) PER DARE INIZIO A QUESTO PICCOLO MA SIGNIFICATIVO CAMBIO DI ROTTA. DEFINIREMO NEI PROSSIMI GIORNI AVREMO MODO DI DEFINIRE I DETTAGLI, SEMPRE CHE L’AMMINISTRAZIONE SIA INTERESSATA.

ACQUA ANNAFFIAMENTO

Il verde del quartiere, ai tempi della gestione ANIC, veniva puntualmente alimentato da risorse idriche dell’impianto trattamento reflui (biologico) attraverso una efficiente rete di distribuzione che arrivava nei pressi delle unità abitative.

Ci risulta che la rete non è più attiva. Si richiede un piccolo ma significativo intervento di ripristino della rete per assicurare che parte dell’acqua depurata, opportunamente trattata,  possa essere utilizzata per il verde pubblico. Attualmente  l’acqua depurata finisce in mare. Questa operazione stimolerebbe la piantumazione di nuovo verde e la cura dell’esistente da parte dei residenti che non possono , ovviamente, sopportare i costi legati al canone idrico ed ai consumi della nostra città.

RIPRISTINO MANTO STRADALE

A seguito lavori di realizzazione della FIBRA ULTRAVELOCE eseguiti per conto di OPENFIBER e di ENEL, abbiamo assistito alla distruzione di intere arterie stradali all’interno del quartiere. Eclatante la situazione in via Ferrandina nei pressi della cabina elettrica dove gli scavi sono stati effettuati per ben 3 volte. Le ditte hanno provato a ripristinare le condizioni originarie ma hanno ulteriormente danneggiato l’esistente. Si prega di visionare il report fotografico allegato per poter individuare eventuali responsabilità di questo scempio già segnalato all’assessore al ramo

EX CASA ALBERGO

Chiediamo sviluppi in merito ai lavori nell’ex casa albergo di via sabbioncello ed alla sua destinazione a seguito intesa tra Eni- Comune di Gela e Univerisità Kore di Enna

VIGILANZA E SICUREZZA

Nelle ore serali e in quelle notturne il quartiere diventa regno incontrastato di piccole bande di delinquenti che si aggirano tranquillamente nelle strade del quartiere. Diversi ormai gli episodi di furto delle chiavi di casa delle autovetture posteggiate con conseguente furto negli appartamenti. Si richiede una presenza più numerosa di forze dell’ordine, vigili urbani che possano essere un deterrente per questi balordi, soprattutto nei fine settimana. Si segnala musica ad alto volume nelle ore notturne nei pressi dei lidi e intere comitive a bordo di motorini che scorazzano a qualsiasi ora disturbando la quiete pubblica e il sono sacrosanto di chi ha lavorato per una intera settimana

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Il Centro Zuppardo inaugura il nuovo anno sociale

Pubblicato

il

Nuovo anno sociale, nuova esperienza formativa. La cerimonia di apertura dell’Anno sociale 2022 – 2023 del Centro di Cultura “Salvatore Zuppardo”

e dell’Ass. Betania OdV è fissata per

mercoledì 30 novembre 2022 – ore 19,00

presso il Santuario Maria SS. D’Alemanna  Gela .

Sarà presente il Vescovo Mons. Rosario Gisana

Continua a leggere

Attualità

Bollo auto, Mancuso (FI): “Prorogare al 2023 la scadenza”

Pubblicato

il

Palermo: “Domani 30 novembre 2022 è prevista per legge la scadenza dei pagamenti per i bolli auto iscritti a ruolo e notificati attraverso le cartelle di pagamento per gli anni dal 2016 al 2021.  Una scure che si abbatte a ridosso delle festività sulle tasche già vuote dei siciliani. Chiedo pertanto che il Governo e il Parlamento siciliano si impegnino a posticipare la scadenza al 28 febbraio 2023, al fine di evitare sanzioni e interessi come prevede la norma, dando ai siciliani la possibilità di tirare una boccata d’ossigeno”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia al Parlamento siciliano, on. Michele Mancuso.

“Ricordo – continua il Deputato azzurro – che l’art. 28 della L.R. 16/2022 prevede che non si proceda all’applicazione delle sanzioni e degli interessi per i pagamenti della tassa automobilistica la cui scadenza sia stabilita tra 1 gennaio 2016 ed il 31 dicembre 2021, purché il versamento sia effettuato entro il 30 novembre 2022. Credo però che in un momento di profonda crisi economica, in cui numerose famiglie siciliane sono vessate dal caro energia, oltre che da un carovita in continua crescita, sia necessario un intervento tempestivo delle Istituzioni”.

“Evitiamo che migliaia di cittadini trovino sotto l’albero le notifiche di pagamento dei bolli – conclude Mancuso. Sia loro garantito di usufruire delle agevolazioni che prevedono lo scomputo delle sanzioni e degli interessi, così da consentire a tantissime famiglie di risparmiare tra il 25 e il 30% rispetto alla notifica loro recapitata. Il Governo Schifani ha il dovere di cominciare sin da subito con il piede giusto, dando risposte concrete in termini di risparmio e agevolazioni economiche in favore di tanti siciliani”.

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Da ascoltare. Sanità ma non per tutti

Pubblicato

il

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852