Seguici su:

Attualità

Siciliacque, consegnati i premi: 16 riconoscimenti

Pubblicato

il

Palermo – Sono in totale 16 i figli dei dipendenti di Siciliacque che hanno ricevuto il premio “Franco Boccadutri” per i successi ottenuti sui banchi di scuola e all’università.
I riconoscimenti, relativi all’anno scolastico e accademico 2022-2023, sono stati consegnati a Maria Sara Ciuro, Tonia Ciuro, Ines Patti, Giulia Massirotti, Gaia Mongiovì, Ilenia Giuffrida, Antonina Pitarresi, Carlotta Santangelo, Andrea Lombardo, Giovanni Fasano, Giorgia Savoca, Tito Francesco Buscaino, Giuliano Benfante, Giuseppe Guarino, Matteo Vasapollo e Chiara Maria Alesso. Chi ha superato gli esami di licenza media con una votazione di almeno 9 su 10 e di maturità con almeno 90 su 100 ha ricevuto un assegno da 300 euro; mentre chi ha conseguito la laurea con almeno 105 su 110 è stato premiato con un assegno da 800 euro.  
I premiati hanno ricevuto l’assegno (in formato gigante) dalle mani dell’amministratore delegato di Siciliacque Stefano Albani, del presidente Salvatore Castrovinci e del responsabile delle Risorse umane Dario Cera. “Il merito fa parte del nostro sistema di valori, denominato Smart (Sostenibilità, merito, appartenenza, responsabilità e trasparenza). Questo è un piccolo riconoscimento ai giovani che, durante il percorso di studi, hanno dato prova della loro preparazione e che si candidano a diventare la classe dirigente del futuro” ha detto Albani, ricordando la figura di Franco Boccadutri: dirigente di Siciliacque scomparso nel 2020, appassionato di letteratura siciliana e in generale di cultura, protagonista per diversi anni di attività formative nelle scuole.  
La cerimonia di consegna dei premi è avvenuta a margine del tradizionale scambio di auguri fra il management e i dipendenti di Siciliacque. La società partecipata da Italgas e Regione Siciliana, gestore del servizio idrico di sovrambito nell’Isola, guarda al 2024 con rinnovato ottimismo dopo un anno ancora contrassegnato da diversi fattori d’instabilità, come l’elevato costo delle materie prime e dell’energia, ma anche da diversi risultati raggiunti. Su tutti l’aggiudicazione entro il 30 settembre delle tre opere finanziate dal Pnrr: il nuovo acquedotto Marsala, Mazara, Petrosino; il raddoppio del secondo tratto dell’acquedotto Garcia; il serbatoio d’accumulo a servizio dei sistemi acquedottistici interconnessi Garcia, Montescuro Ovest e Favara di Burgio, che sorgerà nella zona fra Erice e Paceco. “Si tratta del primo gradino di una scala ancora da percorrere – ha sottolineato Albani –. Adesso la sfida è ultimare i lavori entro il termine del 30 marzo 2026”. Il presidente Castrovinci ha rivolto infine un plauso ai dipendenti: “Il successo di un’azienda si misura dal lavoro di squadra e da criteri quali professionalità e serietà. Capacità abbondantemente presenti in Siciliacque, società riuscita a fronteggiare la siccità meglio di altre realtà italiane”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

“Ville e Giardini di Sicilia e Malta” a Villa Greca

Pubblicato

il

“Ville e Giardini di Sicilia e Malta” è il titolo del volume presentato a Villa Greca

L’evento ha visto come relatore il professionista Vincenzo Castellana, che ha intrattenuto il pubblico con una relazione di impatto .

Il volume “Ville e Giardini di Sicilia e Malta” rappresenta un’opera rilevante per la valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico del distretto.

La scelta di inserire Villa Greca con i suoi giardini all’interno del volume sottolinea non solo la bellezza e il valore storico di questo luogo, ma anche l’importanza di preservare e promuovere il patrimonio culturale locale.

La serata è stata ulteriormente arricchita dalla presentazione di tre nuovi soci rotariani: Franca Evangelista, Maurizio Prodi e Tiziana Ferrara. L’ingresso di nuovi membri nel Rotary Club testimonia l’impegno continuo per il servizio e la comunità.

A conclusione dell’evento, i presenti hanno avuto l’opportunità di gustare una varietà di cocktail , che hanno saputo deliziare i palati dei partecipanti con le sue creazioni.

Il Presidente del Rotary Club Silvio Scichilone, durante il suo intervento di saluto, ha voluto al suo fianco i coniugi Greca, chiedendo loro di intervenire per evidenziare la storia e l’importanza di Villa Greca. Le loro parole hanno aggiunto un ulteriore tocco di fascino e autenticità alla serata, rendendo omaggio alla villa che ha fatto da splendido scenario all’evento.

Un altro momento significativo della serata è stata la partecipazione del giovane studente belga, Milo, che sta frequentando il liceo scientifico a Gela nell’ambito del programma di scambio giovani promosso dal Rotary Club Gela. Milo ha condiviso con entusiasmo la sua esperienza e le impressioni dei mesi trascorsi a Gela, suscitando grande interesse tra i presenti. La presentazione del volume “Ville e Giardini di Sicilia e Malta” si è dunque rivelata un evento di grande successo, capace di unire cultura, storia e convivialità in una serata indimenticabile presso Villa Greca

Continua a leggere

Attualità

“Delia Roots Fest-Lu Castiddrazzu 2024”

Pubblicato

il

Delia – Giornata di festa con il “Delia Roots Fest-Lu Castiddrazzu 2024”. Oltre 60 visitatori, tra motociclisti, un numeroso gruppo di insegnanti, persone appassionate di trekking e anche cittadini che volevano riscoprire il territorio in cui vivono.

E’ giunto al termine il “Delia Roots Fest-Lu Castiddrazzu 2024”. Un grande Festival, nato dopo l’adesione dell’Amministrazione comunale all’associazione “I Borghi dei Tesori”, che in questi tre weekend di maggio, dall’11 al 26, ha esposto il nostro piccolo paese (insieme agli altri 45 borghi soci dell’associazione) a un flusso turistico inaspettato, grazie alle numerose attività organizzate in loco, tra le quali: passeggiate turistiche seguendo itinerari diversi con la guida di Paolo Busub; il laboratorio di cuddrireddri presso la nostra azienda “La Cuddrireddra di Delia Alaimo” con i meravigliosi Gioacchino e Melina, i quali, insieme ai loro figli, hanno creato momenti di entusiasmo e di divertimento, insegnando ai loro ospiti la lavorazione del nostro biscotto medievale; “Vivere Lu Castiddrazzu”, la Teatralizzazione della Bella Castellana, copione creato dai fratelli Montebello, Totò e Lillo, posta in essere presso il nostro bellissimo Castello (che a breve sarà tutto illuminato dopo quasi trent’anni) dal gruppo di giocolieri di stendardi e tamburi dell’Associazione Folklore Petiliano, orgoglio per noi deliani; -mle degustazioni di prodotti tipici a pochi passi da Delia presso il Forno del Borgo Santa Rita, della famiglia spinello.

Un’esperienza nuova per Delia, ma entusiasmante che l’amministrazione vuole ripetere annualmente, nella convinzione che questo e’ l primo passo per fare entrare Delia in una grande rete turistica territoriale, esaltandone le innumerevoli qualità. Hanno dato il loro contributo Laura Anello, Marco Coico, Michele Ruvolo e Pasquale Tornatore per avere da sempre creduto in Delia; Angelo Carvello, presidente della Proloco tramandatore della Storia di Delia, e il gruppo di ragazzi che stanno svolgendo il Servizio Civile presso l’ente.

Paolo Busub ha narrato con passione la storia di Delia, facendo parlare le mura, i reperti, i monumenti del comune .

La Fam. Alaimo ha avuto il coraggio di investire sulla tradizione e per l’amore e l’attenzione prestati nel tramandarla alle nuove generazioni. Un abbraccio ai membri dell’associazione folklore petiliano, orgoglio per noi deliani, per la professionalità e l’impegno messi in atto in ogni singola iniziativa volta a promuovere il nostro territorio.

L’assessore Deborah Lo Porto, ha creduto fin dal primo momento nell’Associazione Borghi dei Tesori, volta alla promozione del territorio e al ritorno alle radici, e a questo Festival, si è impegnata ad organizzarlo nei minimi dettagli coinvolgendo un grande staff di ragazzi e ragazze che hanno collaborato perché credono ancora nel territorio e sono pronti a scommetterci, impegnandosi giorno dopo giorno per migliorarlo.

Continua a leggere

Attualità

Convegno su “Foce del fiume Gela: transizione ecologica, culturale, storica e paesaggistica”

Pubblicato

il

Lunedì  27 maggio alle ore ore 15.30 presso la Pinacoteca di Gela, si terrà il convegno “Foce del fiume Gela: transizione m ecologica, culturale, storica e paesaggistica”. 

L’evento, promosso dal senatore pentastellato Pietro Lorefice, sarà un’occasione per approfondire temi quali: recupero aree foce e dunali, contratto di fiume e di costa, disinquinamento marino e costiero, biodiversità costiera e fondali, infrastrutture portuali, urbane e industriali.

Al dibattito parteciperanno, oltre al senatore Lorefice, anche Sebastiano Calvo, Ecologo – Biosurvey Srl, Gioia Gibelli, Casa dell’Agricoltura – FAl, Emilio Giudice, Direttore Biviere di Gela, Vera Greco, AIAPP, Gianluigi Pirrera, AIPIN – SIEP lale, Laura Scaduto, Ecologa Paesaggio, Giancarlo Teresi, Regione Sicilia,  Ferdinando Trapani, Università di Palermo – SIEP

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852