Seguici su:

Politica

Sindaco: “sarò costretto a rivedere molte cose…”

Pubblicato

il

La maggioranza scricchiola, all’ indomani delle elezioni regionali e lo fa su un tema spinoso come il trasporto dei disabili sul quale si litiga da anni. Il sindaco si pronuncia a sera inoltrata e dopo una riflessione durata un giorno dal ‘misfatto’ su quanto avvenuto ieri sera in consiglio comunale.

Sente la necessità di intervenire per mettere un punto fermo ad alcuni comportamenti che rischiano di gettare discredito sulla maggioranza e sull’attività amministrativa. Richiama all’ordine chi esce fuori dal seminato e minaccia di ‘ rivedere molte cose’. Vuole forse rivedere la posizione di taluni assessori?

“Discutere ed affrontare una vicenda delicata come il regolamento del trasporto dei disabili con spirito conflittuale – dice – non solo è poco edificante, ma fa perdere di vista i veri obiettivi.

Non si spiega e non è tollerabile che un confronto in aula, che dovrebbe procedere secondo un iter consolidato, si trasformi in una sorta di regolamento dei conti. Far parte di una maggioranza significa dialogare, cercare di comprendere le ragioni degli altri e, soprattutto, agire con lealtà e correttezza. Tutti devono comprendere che le nostre scelte politiche hanno delle ricadute sull’intera comunità e a nessuno è consentito far prevalere il proprio ego o gli interessi del proprio gruppo di appartenenza. Ciò che invece deve prevalere dev’essere il rispetto dell’intera coalizione.La città si aspetta comportamenti ed atteggiamenti responsabili, ed è compito di chi è stato chiamato a svolgere incarichi istituzionali agire con scrupolo, maturità e senso del dovere. Credo di essermi mosso, fino ad oggi, con cautela e moderazione, senza mai alzare i toni ed esasperare i rapporti. Ma se i risultati sono questi, forse sarò costretto a rivedere molte cose”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash news

Greco propone il patto di responsabilità all’opposizione di centrodestra

Pubblicato

il

Ultimo tentativo del sindaco Lucio Greco  per allargare il consenso attorno alla  sua amministrazione.  Ha pochi  giorni di tempo per esplorare  la volontà delle altre forze di centrodestra di  sostenere il suo governo  di qui alla fine del suo mandato evitando ulteriori traumi alla città in aggiunta a quelli che ha: il bilancio bloccato, il rischio del predissesto, i dirigenti che fuggono  dal palazzo ( per ultimo va via il  comandante dei vigili urbani Giuseppe Montana che  aveva pure l’interim agli Affari legali), il personale tecnico al lumicino con i progetti finanziati che vanno a  rilento.

 Greco dovrebbe al centrodestra che è all’ opposizione un patto di responsabilità per la città e non un appoggio politico alla sua Giunta. Non ci dovrebbe essere dunque la partecipazione diretta  di chi accetta  al governo locale ma un appoggio esterno su  atti e progetti  per la città a cominciare dal  bilancio. 

 Sono in attesa i pro Greco che non accetteranno però soluzioni che prevedano il  dover governare con chi ha firmato la mozione di sfiducia.

Continua a leggere

Politica

Centocinque milioni di euro per le imprese Siciliane

Pubblicato

il

Un pacchetto di misure, per complessivi 105 milioni di euro, destinate dalla Regione Siciliana a incentivare la competitività delle imprese dell’Isola. “Competitività Sicilia” è suddiviso in quattro assi di intervento – “Fare Impresa”, “Ripresa Sicilia”, “Connessioni – Luoghi per l’innovazione”,  “Cluster Sicilia”  –  finanziati con risorse Fsc e Poc. Gli obiettivi sono rafforzare la competitività del sistema imprenditoriale siciliano, favorire lo sviluppo di poli di specializzazione e il riposizionamento di settori produttivi tradizionali, sostenere l’innovazione e la creazione di startup e nuova imprenditorialità da parte di giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni. «Una corposa azione che guarda al futuro del nostro sistema produttivo», l’ha definita il governatore Schifani. Per l’assessore alle Attività produttive Edy Tamajo, che ha presentato il pacchetto alle associazioni di categoria, «ogni avviso sarà concertato, la nostra scommessa è accelerare e snellire le pratiche»

Il vicepresidente della Commissione Attività Produttive dell’ARS on. Giuseppe Catania esprime grande soddisfazione per il pacchetto di misure presentato oggi dal Presidente Schifani e dall’assessore al ramo Edy Tamajo.

Un pacchetto di misure, per complessivi 105 milioni di euro, destinate dalla Regione Siciliana a incentivare la competitività delle imprese dell’Isola. “Competitività Sicilia” è suddiviso in quattro assi di intervento –  

Gli obiettivi sono: rafforzare la competitività del sistema imprenditoriale siciliano, favorire lo sviluppo di poli di specializzazione e il riposizionamento di settori produttivi tradizionali, sostenere l’innovazione e la creazione di startup e nuova imprenditorialità da parte di giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni.

“La sfida dell’innovazione, a mio avviso, rappresenta la strategia più efficace per competere al passo con i tempi rispondendo ai nuovi bisogni dei consumatori”- conclude.

Continua a leggere

Flash news

Vertice di maggioranza domani: azzeramento o cos’altro?

Pubblicato

il

Una giornata cruciale quella di domani. Il sindaco Lucio Greco ha convocato un vertice di maggioranza. Si saprà così come il primo cittadino vuole andare avanti.

Greco azzererà la Giunta per dare un segnale alla nuova Dc e ad eventuali ” responsabili del centrodestra? I margini di manovra sono troppo risicati. Qualunque cosa decida, il sindaco rischia di perdere pezzi.

Una crisi la cui soluzione è un rebus.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852