Seguici su:

Attualità

Al capezzale dell’economia in agonia

Pubblicato

il

Il vice sindaco Terenziano Di Stefano ha avuto un confronto con Rocco Pardo, Pasquale Gallina, Antonio Ruvio e Armando Grimaldi in rappresentanza di Confesercenti, Cna, Casartigiani e Confcommercio per parlare della situazione delle attività economiche in città.

Rocco Pardo, nel suo intervento si e’ collegato alla manifestazione nazionale voluta da Confesercenti denominata “ Portiamo le imprese fuori dalla pandemia” e ha chiesto una maggiore presenza di forze dell’ordine nel territorio. Una proposta è quella del poliziotto di quartiere nel centro storico e nei luoghi nevralgici del territorio. All’incontro hanno partecipato anche imprenditori del food del territorio, al fine di approfondire l’attuale situazione economica e le difficoltà delle imprese insistenti su tutto il territorio e, in particolare, riferimento alle vigenti misure contenitive dell’emergenza epidemiologica in atto. Nel corso dell’incontro sono intervenuti il direttore di Cna Pasquale Gallina, il presidente di Casaartigiani Antonio Ruvio il presidente di Fipe Prof. Armando Grimaldi tutti hanno rappresentato la situazione di grave crisi per molte delle imprese del territorio, paventando come molte aziende non intravedano la possibilità di uscita dalla crisi. Hanno evidenziato, altresì, come le attuali ulteriori restrizioni hanno influito pesantemente sulle attività di quelle imprese che già si erano impegnate economicamente per dotare i propri locali di adeguate misure di distanziamento e di sanificazione. Hanno, inoltre, segnalato la difficoltà di accedere ai ristori nazionali. Tra le situazioni di maggiore criticità hanno contemplato le attività del settore della ristorazione (pesantemente danneggiato) e chiesto al vice sindaco di farsi portavoce delle istanze del territorio nei confronti dello Stato. Inoltre si e’ parlato della programmazione della stagione estiva ed in modo particolare dell’area del lungomare. Il vice sindaco Terenziano Di stefano, a fronte della situazione rappresentata, ha concordato con gli intervenuti l’opportunità di acquisire un documento di dettaglio, congiunto e analitico, che tenga conto di una differenziazione tra gli aspetti riferibili all’intero contesto del Paese, che verranno sottoposti all’attenzione delle Autorità centrali e quelli, invece, tipicamente locali, rispetto ai quali procedere nell’immediatezza anche in prossime riunioni che coinvolgano Enti e istituzioni del territorio, tenendo a sottolineare che tutti sono chiamati, nel proprio ambito, ad impegnarsi per superare le situazioni di disagio sociale.    

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Da ascoltare. In  cerca di soluzioni

Pubblicato

il

Continua a leggere

Attualità

Antiracket con il punto interrogativo

Pubblicato

il

Si svolgerà oggi alle 18 l’assemblea dei soci dell’associazione antiracket Gaetano Giordano per eleggere il direttivo da cui poi si sceglierà il presidente.

Tredici i candidati. Tre giorni fa il Prefetto di Caltanissetta ha cancellato l’associazione dall’albo prefettizio ma gran parte degli iscritti rimasti ritiene di dover andare avanti lo stesso procedendo con le elezioni per poi presentare ricorso contro il decreto. Pare inoltre che l’ex presidente Renzo Caponetti stia lavorando per fondare una nuova associazione.Una situazione in divenire con risvolti non prevedibili.

L’unico dato certo è che l’immagine di Gela ha subito un grave danno per gli errori e gli scivoloni di un’associazione considerata un modello italiano.

Continua a leggere

Attualità

Il ministro Salvini: ecco i fondi per la tangenziale di Gela

Pubblicato

il

395milioni di euro per il completamento della tangenziale di Gela.

“I fondi ci sono: la Corte dei conti ha registrato la delibera Cipess del 27 dicembre scorso, con la quale è stato approvato l’aggiornamento 2022 del Contratto di programma Anas del valore di 4,5 mld, rendendo così disponibili le risorse per emanare i bandi. Lo schema di progetto anche. I lavori interesseranno le statali n. 626 e n. 115, relativi ai lotti 7 e 8 di completamento della tangenziale gelese. Un’arteria strategica, che collegherà strade fondamentali per la viabilità locale, aprendo due varchi essenziali verso Catania e Caltanissetta ed il resto della Sicilia. Vogliamo far ripartire i cantieri e sbloccare opere. Non ci fermeremo”. Lo dice il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852