Seguici su:

Politica

Bennici: “la maggioranza lotta per mantenere le poltrone, unica fonte di reddito per molti”

Pubblicato

il

Una opposizione sterile, ferma nella sua posizione che tende a destabilizzare e che non propone….questa è il pensiero dell’amministrazione Greco…
Mi chiedo …ma a chi fa riferimento….?!?
Ritengo che sia solo un tentativo sbiadito di distogliere ancora una volta l’attenzione del proprio fallimento di governo attribuendo al solito la responsabilità ad altri.
Infatti rilevo che c’è molta confusione in chi governa la città … tale da far sì che qualche giorno fa un assessore ha disconosciuto una mozione votata all’unanimità dal consiglio comunale ,attribuendone il merito invece ad un club service .
In molti altri casi alle mozioni e alle proposte l’amministrazione non da seguito! Insomma uno scollamento totale tra il Consiglio Comunale e l’Organo Esecutivo.
C’è di più. A destabilizzare il governo della città ,non serve l’opposizione, lo fa benissimo la stessa maggioranza che lotta solo per avere o mantenere le poltrone che ad oggi rappresentano l’unica fonte di reddito per molti.
In merito all’ennesima dichiarazione di zona rossa e al conseguente danno economico di grande rilevanza, si chiedeva al Sindaco di questa città se era a conoscenza di quanti sono i vaccinati con una dose e quelli con due dosi e ciò in riferimento alle diverse fascie di età ed ancor di più nella distribuzione territoriale nei quartieri e nelle attività e nelle professioni!?!
Immagino che questi dati siano nella disponibilità dell’amministrazione che certamente avrebbe dovuto e potuto fare di più per spingere la comunità di Gela a vaccinarsi, determinando ad esempio percorsi particolari all’interno del Comune, per l’accesso agli uffici per i non vaccinati e solo in fasce orarie specifiche.
Lo stesso Comune avrebbe dovuto coordinarsi con gli altri enti pubblici a fare la stessa cosa, cosi pure con le grandi aziende suggerendo la collocazione provvisoria dei non vaccinati in posti di lavoro non in contatto con il pubblico…e via dicendo su moltissimi altri provvedimenti a sostegno…
E’ , comunque, dell’Amministrazione e non certamente del consigliere di opposizione, il compito di dare le opportune direttive per arrivare più celermente a garantire, in sicurezza, la libera circolazione di tutti i cittadini, facendo riferimento anche al possesso del green pass. Quest’ultimo, infatti, non può essere ricordato
solo per recarsi nei paesi limitrofi per effettuare acquisti ed usufruire dei lidi e ristoranti di Gela seppur in presenza di zona rossa
determinando, comunque, solo un danno gravissimo all’economia gelese .

A volte, ma come spesso accade alla Sua amministrazione, chi osa dire la verità viene subito additato come nemico della città.

Advertisement
clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash_news

Approvato il bilancio comunale: il miracolo dell’assessore Giordano sostenuto da 12 consiglieri

Pubblicato

il

Con 12 voti favorevoli della maggioranza, l’astensione dei due consiglieri di Libera Mente e 4 voti contrari dell’opposizione, è stato approvato il bilancio 2021: l’assessore Danilo Giordano con il settore Bilancio hanno fatto il miracolo. Mai prima d’ora un bilancio di previsione è stato approvato il 4 agosto. La lunga maratona sul bilancio è stata segnata da scontri durissimi soprattutto tra il sindaco e i consiglieri Scerra e Bennici e tra questi e i consiglieri di maggioranza.

Dei 12 emendamenti presentati dall’ opposizione ne sono passati solo 2 presentati dal consigliere Scerra che riguardano interventi sui disabili. Erano gli unici ad avere i pareri favorevoli. Scontri politici ci sono stati anche durante la trattazione del piano degli incarichi passato con 14 voti favorevoli. Ne erano previsti due, esperto ambientale ed avvocato ambientale, per 40 mila euro l’anno ciascuno. Libera Mente ha presentato un emendamento per garantire la trasparenza nelle due assunzioni

Continua a leggere

Flash_news

Il Pd replica a “bugie” e accuse di sindaco e giunta

Pubblicato

il

Ancora scontri politico sull’aumento della Tari . Al sindaco e alla Giunta replica il segretario provinciale PD Peppe Di Cristina. “Avremmo voluto evitare di controdedurre al signor sindaco, ma ci ha tirato per i capelli –  dice il segretario Dem – perché noi abbiamo fatto una critica ricordandogli di non ascriversi meriti per la decisione di non fare pagare la Tari alle attività commerciali.Gli abbiamo ricordato che quel risultato è figlio del governo Conte/ Gualtieri e del governo Draghi. Quest’ultimo ha previsto 600 milioni di euro nel decreto sostegni da ridistribuire ai comuni per questa finalità. Quindi l’equazione aumento Tari per tutti i cittadini per compensare le        categorie economiche più disagiate è falsa. Apriti cielo.Il sindaco si infuria e richiama le responsabilità delle amministrazioni passate per sottrarsi alle proprie responsabilità di oggi. Insomma se Gela è una discarica a cielo aperto,se Timpazzo è diventata la discarica della Sicilia, se il governo regionale definanzia progetti,se la gestione della sanità va a rotoli,se non c’è una idea di sviluppo,se ci si comporta da sudditi rispetto ai capi bastone della politica provinciale,se si antepongono gli interessi dell’appartenenza rispetto alla città,non c’entra il sindaco ma quelli che c’erano prima di lui”.” La storia ci insegna- continua-  che tutti quelli che per sottrarsi alle proprie responsabilità scaricano sugli altri ed in particolaresulle passate gestioni, dimostrano qui e ora di non sapere governare.Ma vorremmo ricordarle sommessamente che quelli che hanno governato la città negli ultimi 10 anni o sono in sua compagnia o si sono rifugiati a destra.Quindi cortesemente la smetta.Vuole un aiuto concreto per risolvere i problemi? Noi dall’opposizione non ci sottraiamo.Ripartiamo dalla Tari  e da Timpazzo.Faccia il sindaco della città, impedisca che gela diventi discarica regionale .Stanno scaricando centinaia di tonnellate di rifiuti.Si starebbero attrezzando per condannare la città con l’ampliamento della discarica e lei che fa? Polemizza con il PD reo di volere difendere i cittadini da un ingiustificato aumento della TariIl sindaco ha altre incombenze che ricorrere alla bassa polemica.Le assolva”

Continua a leggere

Flash_news

Maggioranza compatta due volte per il Documento unico di programmazione e il Piano delle alienazioni ma poi scivola

Pubblicato

il

La maggioranza del sindaco, compreso il gruppo Libera Mente, fa quadrato e fa passare il Documento unico di programmazione con 13 voti favorevoli. Nel pomeriggio approva pure il piano delle alienazioni dei beni comunali con 11 si e 4 astenuti ma poi, con soli 12 presenti e l’opposizione assente, è saltato il numero legale nel trattare il piano triennale delle opere pubbliche. E’ il bilancio della prima giornata della lunga maratona del bilancio comunale 2021 , per la prima volta nella storia degli ultimi decenni, in aula in agosto e non a fine anno. Dura la reazione dell’opposizione con gli interventi forti di vari consiglieri tra cui Scerra, Farruggia, Bennici, Ascia che hanno bollato il Dup come il libro dei sogno. Sei pagine di relazioni in cui Gela non c’è. Il sindaco si è difeso in aula elencando le tante cose fatte anche riparando al disastro ereditato dal passato ed ha solo accennato , per questioni di tempo, alla programmazione della sua amministrazione. Si ritorna in aula domani. La maggioranza ieri ha tenuto ma non è ancora autosufficiente come dovrebbe essere.

Continua a leggere

Più letti

Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852