Seguici su:

Flash news

Question time: la maggioranza dà al sindaco la prima prova temporanea di fedeltà

Pubblicato

il

La  maggioranza mantiene l’impegno di congelare momentaneamente le ostilità e vota compatta contro le mozioni di Cinquestellw e Pd su rifiuti e sanità e poi fa venire meno il numero legale quando c’è da trattare il caso dei rifiuti a Timpazzo.Greco incassa così la prima prova fedeltà. Acceso il dibattito tra la grillina Farruggia e il sindaco sull’impianto di compostaggio a Brucazzi gestito da Ato Cl2 La prima contesta la procedura che  dovrebbe portare ad ampliare la capacità di trattare la frazione organica perché  l’impianto non dà vere garanzie sulla sostenibilità ambientale e poi genera cattivi odori, da anni segnalati dagli imprenditori insediati a Brucazzi. I grillini hanno ribadito che il progetto del  comnissario Lucisano peggiorerà la situazione. ” Fate disinformazione e terrorismo  – ha tuonato il sindaco – il progetto non prevede ampliamento del sistema di compostaggio. Èprevista un’ottimizzazione che consentirà di ridurre l’impatto delle emissioni e di fornire ai Comuni dell’ambito un sito sicuro per i conferimenti, senza doversi spostare in altri impianti, anche privati” .Ma la pentastellata Farruggia ha detto a Greco che la disinformazione la fa lui. “Noi  – ha detto – prima di presentare la mozione, abbiamo acquisito dati ed analisi tecniche. Sappiamo che quel progetto non migliorerà per nulla la situazione a Brucazzi, causando altri disagi agli imprenditori. Sarà un sistema che peserà di più anche per il  consumo energetico”. 

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Un rumore strano avvertito da tutta la città

Pubblicato

il

Un rumore avvertito in tutta la città simile a quello di una pentola in ebollizione. Chi si trovava nei pressi della bioraffineria ha visto uscire vapore

Tanta paura e preoccupazione tra i cittadini .Si pensa che l’episodio riguardi un problema alle valvole di sfiato degli impianti industriali.

Continua a leggere

Flash news

Rogo alla villa confiscata alla mafia:il sindaco stigmatizza il silenzio della politica

Pubblicato

il

Rogo alla villa confiscata alla mafia: in città non se ne parla.Come se non fosse accaduto nulla. Non ne parla la politica. Per il sindaco Lucio Greco questo silenzio é pesante come un macigno.

“Mi dispiace dover constatare come l’attentato incendiario ai danni della villa confiscata alla mafia e destinata, per fini sociali, all’associazione onlus “Casa Rosetta”, sia stato ignorato da quasi la totalità della classe politica gelese. Non mi sembra, questo, un bel modo di iniziare la nuova competizione elettorale” – esordisce il primo cittadino in una sua nota in cui evidenzia che “la classe politica non può ignorare che la nostra è una città ad alto rischio e non può lanciare il messaggio che certi problemi non riguardano la nostra funzione”.

“In questi giorni di frenetiche consultazioni- sottolinea il primo cittadino- di tutto si è parlato, ma di questo grave episodio, nessuno ha fatto sentire la propria opinione e il proprio sostegno alle forze dell’ordine e alla magistratura. Ci si è comportati, insomma, come se ci trovassimo di fronte a un fatto di ordinaria delinquenza e non invece di fronte ad un fatto inquietante ed emblematico di una certa cultura che spetta a noi respingere e combattere”.

“Non riuscire a cogliere certi preoccupanti segnali di manifesta illegalità, equivale a lanciare messaggi di totale sfiducia nelle istituzioni. Lo Stato c’è e ha dimostrato di esserci; spetta alla politica dimostrare di essere al suo fianco, nella convinzione che certe battaglie si vincono se si marcia tutti dalla stessa parte. Su tutto possiamo dividerci, ma non su questo”- conclude

Continua a leggere

Flash news

Lombardo chiama a raccolta gli autonomisti nisseni a villa Peretti

Pubblicato

il

Rappresentanza e partecipazione politica.Le sfide per il futuro: questo tema è stato dato alla conferenza programmatica del Movimento per l’autonomia nel Nisseno. Il leader degli autonomisti Raffaele Lombardo ha voluto che l’incontro si tenesse a Gela.

Appuntamento sabato 9 marzo alle 16.30 a villa Peretti con amministratori, consiglieri comunali, segretari di partito, sindacalisti. Cosa ci si aspetta da Lombardo? Che giri le carte, sgomberi il campo da ogni ambiguità e indichi ai suoi la via da seguire alla luce del sole per le prossime Amministrative.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852