Seguici su:

Lotta alla pandemia

Chiusa la Terapia intensiva del Sant’Elia, i pazienti dirottati a Gela

Pubblicato

il

Caltanissetta —Chiude la terapia intensiva covid all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Il provvedimento è stato adottato per mancanza di personale. Sarà l’ospedale di Gela ad affrontare tutte le emergenze sanitarie della provincia, adesso si spiega il tutto esaurito che viene registrato da settimane e il futuro sarà anche peggiore.

” La notizia della chiusura della terapia intensiva Covid del Sant’Elia rappresenta l’ennesima
prova dell’incapacità della Direzione Strategica Nissena a gestire il Servizio sanitario della
nostra Provincia. – affermano il segretario generale della Cgil Rosanna Moncada ed il segretario Fp cgil Angelo Polizzi-
Ma ciò che va detto è che il reparto di terapia intensiva covid aperto nella prima fase della
pandemia è stato successivamente chiuso e il personale è stato impegnato negli altri reparti per
sostituire il personale spostato nei presidi minori senza peraltro attivare la mobilità interna.
Quindi di fatto non può aprire proprio perche il personale Covid destinato è già stato allocato
altrove
Il sistema sanitario nisseno in tilt per l’aumento dei contagi e per i ritardi nel tracciamento dei
soggetti positivi ha dimostrato l’incapacità della dirigenza sanitaria nissena nel prevedere i problemi e
affrontare la situazione di crisi che stiamo vivendo in questi giorni.
Chiediamo all’assessorato alla salute di intervenire tempestivamente in maniera incisiva affinché
questi dirigenti non siano più messi nella facoltà di decidere per la salute della nostra Provincia.
Sono mesi che cerchiamo di portare avanti attraverso un analisi critica proposte che guardino
all’emergenza dal punto di vista strutturale; siamo entrati in merito all’organizzazione del lavoro
relativamente al numero di personale assunto per l’emergenza Covid perche sembra dislocato in altri
reparti o spostato presso gli ambulatori. Il tentativo di reclutare altro personale attraverso il sistema
fallimentare del click-day ha nuovamente rappresentato le falle del sistema di reclutamento da parte
dell’ Asp nissena che non riesce neanche ad attivare in emergenza gli istituti contrattuali per assicurare
l’assistenza necessaria con la turnazione del personale in servizio siano essi infermieri o medici e invece
si cerca di sopperire, con costi elevati, con medici in pensione determinando un grave danno a scapito del personale che lasciato solo è comunque impegnato nella lotta alla pandemia e a gestire l’emergenza e dell’offerta sanitaria che non riesce assolutamente a sopperire i livelli essenziali di assistenza. Che si metta in atto una procedura immediata della stabilizzazione dei precari storici e dei precari assunti con l’emergenza per rispondere alle esigenze dell’organico. Serve

un vero e proprio intervento strutturale per dare risposte concrete
al territorio”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lotta alla pandemia

Coronavirus con parabola in discesa

Pubblicato

il

CALTANISSETTA: Il numero dei contagiati di ieri è di 4250. Nelle ultime 24 ore riscontro di 558 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 173 pazienti di Gela, 92 di Caltanissetta, 77 di Niscemi, 49 di San Cataldo, 46 di Mazzarino, 33 di Riesi, 22 di Vallelunga Pratameno, 12 di Mussomeli, 11 di Santa Caterina Villarmosa, 10 di Sommatino, 9 di Butera, 6 di Delia, 5 di Villalba, 4 di Serradifalco, 4 di Marianopoli, 2 di Milena, 2 di Montedoro e 1 di Sutera. Ricoverati in degenza ordinaria: 2 pazienti di San Cataldo, 2 di Caltanissetta, 1 di Gela, 1 di Mussomeli, 1 di Vallelunga Pratameno e 1 proveniente da fuori provincia. Dimessi dalla degenza ordinaria: 1 paziente di Caltanissetta e 1 di Gela. Trasferito dalla degenza ordinaria alla UOC Anestesia e Rianimazione 1 paziente di Caltanissetta. Dimessi da fuori provincia: 2 pazienti di Caltanissetta, 2 di Mussomeli, 1 di Campofranco, 1 di San Cataldo e 1 di Serradifalco. Deceduto 1 paziente di Caltanissetta positivo al SARS CoV-2. Guariti: 50 pazienti di Caltanissetta, 25 di Riesi, 24 di Gela, 16 di Niscemi, 8 di Mazzarino, 3 di Serradifalco, 2 di Montedoro, 2 di Mussomeli e 1 di Milena.

Continua a leggere

Lotta alla pandemia

Coronavirus: a Gela 240 pazienti e 552 guariti

Pubblicato

il

Caltanissetta: Scende a 4101 il numero complessivo dei contagiati di Gela. Nelle ultime 24 ore riscontro di 714 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 240 pazienti di Gela, 147 di Caltanissetta, 72 di San Cataldo, 71 di Niscemi, 25 di Mussomeli, 22 di Mazzarino, 20 di Vallelunga Pratameno, 17 di Sommatino, 17 di Riesi, 15 di Santa Caterina Villarmosa, 12 di Delia, 11 di Butera, 11 di Serradifalco, 8 di Campofranco, 5 di Milena, 5 di Montedoro, 5 di Resuttano, 4 di Acquaviva Platani, 4 di Marianopoli, 2 di Villalba e 1 di Bompensiere. Ricoverati in degenza ordinaria: 2 pazienti di Riesi, 1 di Gela, 1 di Santa Caterina Villarmosa, 1 di Vallelunga Pratameno e 1 di Mussomeli. Dimessi dalla degenza ordinaria: 4 pazienti di Caltanissetta e 3 pazienti di Gela. Deceduto 1 paziente di Serradifalco positivo al SARS CoV-2. Guariti: 552 pazienti di Gela, 168 di Caltanissetta, 88 di San Cataldo, 68 di Niscemi, 22 di Mussomeli, 18 di Campofranco, 15 di Serradifalco, 13 di Santa Caterina Villarmosa, 12 di Mazzarino, 12 di Riesi, 11 di Resuttano, 9 di Butera, 7 di Delia, 7 di Villalba, 3 di Vallelunga Pratameno, 3 di Marianopoli, 2 di Sommatino, 2 di Sutera, 2 di Montedoro, 1 di Milena e 1 di Acquaviva Platani.

Continua a leggere

Lotta alla pandemia

Il coronavirus e la solita flessione del fine settimana, con numeri modesti

Pubblicato

il

Caltanissetta – Week – end meno pesante in fatto di coronavirus. Boom di guariti con 218 persone negative. Il numero scende a Gela dai 4571 di sabato ai 4415 dell’ultimo report che si riferisce ad ieri. Nelle ultime 24 ore riscontro di 199 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 62 pazienti di Gela, 33 di Niscemi, 22 di Mazzarino, 17 di Riesi, 14 di Caltanissetta, 10 di Butera, 10 di Vallelunga Pratameno, 9 di San Cataldo, 7 di Mussomeli, 4 di Montedoro, 3 di Resuttano, 3 di Sutera, 2 di Santa Caterina Villarmosa, 1 di Marianopoli, 1 di Milena e 1 di Sommatino. Ricoverati in degenza ordinaria 5 pazienti: 1 di Caltanissetta, 1 di San Cataldo, 1 di Mussomeli, 1 di Gela e 1 proveniente da fuori provincia. Dimesso dalla degenza ordinaria 1 paziente proveniente da fuori provincia, guarito virologicamente. Deceduto 1 paziente di Milena positivo al SARS CoV-2. Guariti: 218 pazienti di Gela, 90 di Caltanissetta, 47 di Niscemi, 26 di San Cataldo, 17 di Mussomeli, 16 di Delia, 13 di Serradifalco, 11 di Santa Caterina Villarmosa, 9 di Sommatino, 7 di Butera, 5 di Riesi, 4 di Campofranco, 2 di Mazzarino, 2 di Villalba, 1 di Acquaviva Platani e 1 di Marianopoli.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852