Seguici su:

Politica

Covid, rientro a scuola. Lagalla: coniugare diritto allo studio e tutela della salute

Pubblicato

il

Con riferimento alla copiosa comunicazione dell’Ufficio scolastico regionale, l’assessorato regionale alla Istruzione e Formazione professionale comunica che il provvedimento regionale non contravviene in alcun modo alle disposizioni in materia di percentuali di studenti da ammettere in presenza alle scuole superiori.

Premesso che, in nessun caso, può essere presa in considerazione una partecipazione inferiore al 50%, la nota assessoriale tiene conto esclusivamente di eventuali ed oggettive situazioni di forza maggiore che ostino al raggiungimento della prevista percentuale minima del 70%, con possibili negative ripercussioni sulla diffusione del contagio e sul rispetto delle linee-guida imposte dai protocolli di sicurezza sanitaria.

«Il documento regionale – afferma l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla – richiamandosi anche a quanto sta accadendo in altre regioni italiane, si pone come atto di sensibilità e di virtuoso accompagnamento della Scuola siciliana al graduale conseguimento degli obiettivi fissati a livello nazionale, avendo riguardo alle effettive complessità organizzative rappresentate da non pochi dirigenti scolastici ed alle perplessità manifestate da tanti studenti e dalle loro famiglie. Nessuno più del governo Musumeci è attento al valore della didattica in presenza, ma occorre sapere coniugare, con accortezza e saggezza, diritto allo studio e tutela della salute. Pari sensibilità non sembra dimostrare il direttore dell’Usr, il quale probabilmente ritiene di affrontare, in solitudine, le insidiose variabilità dell’emergenza con mero e puntiglioso approccio burocratico. Verosimilmente, questa occasione è utile per richiamare tutti all’esercizio della leale collaborazione istituzionale che, al di là di singoli e discutibili comportamenti, è più che mai presente e condivisa nei consolidati rapporti tra governo regionale e governo nazionale».

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash news

L’ex consigliere Amato in campo per essere candidato alla Camera

Pubblicato

il

Angelo Amato si presenta alle Parlamentarie del M5S per un posto alla Camera.Consigliere comunale nel 2015 , Amato, nonostante la giovane età, si è distinto nelle battaglie su ambiente e rifiuti, acqua e politiche giovanili.
“La chiamata di Conte per leautocandidature alla camera
ha acceso in me la voglia di mettermi di nuovo in gioco per il m5s; la mia passione per la politica è viva e se mi darete la possibilità attraverso il voto sulla piattaforma rappresenterò il mio collegio e i siciliani con dignità e onore come ho già fatto in questi anni” – ha detto Amato che dovrà battagliare con l’uscente Dedalo Pignatone

Continua a leggere

Politica

Mancuso: “Con Schifani il centrodestra si è compattato”

Pubblicato

il

Palermo -“Ci aspettano cinque anni importanti, in cui dovremo fare i conti con una ripresa che non può e non deve più essere posticipata. Ci saranno da gestire le risorse del PNRR, fino al termine del ciclo dei finanziamenti.  Per farlo serve una guida autorevole e che unisca tutte le anime della coalizione di centrodestra in Sicilia. Ecco perché il senatore Renato Schifani è il candidato ideale per ricoprire tale ruolo. La sua esperienza all’interno delle Istituzioni e la sua credibilità per la sua lunghissima militanza in Forza Italia, ne fanno un baluardo di democrazia e affidabilità. Insieme al presidente Miccichè, il quale con scelte oculate sta guidando il partito in Sicilia con saggezza e risultati concreti. Adesso però rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo per dare finalmente ai siciliani un governo solido, capace di rispondere ai tanti quesiti lasciati in sospeso. Facciamolo senza dare credito a ingrati e opportunisti della politica, come Gaetano Armao, che da Assessore regionale in carica e ancora in quota Forza Italia perché non si è dimesso, si candida con Calenda e Renzi per evitare di sparire dalle scene”. Lo afferma il vicecapogruppo di Forza Italia all’Ars, on. Michele Mancuso.

Continua a leggere

Flash news

Partono le autocandidature nei Cinquestelle

Pubblicato

il

Partono anche in Sicilia le autocandidature del MoVimento 5 Stelle per l’Assemblea Regionale Siciliana in vista delle elezioni regionali del 25 settembre 2022.
Dalle ore 14.00 di sabato 13 agosto
alle ore 20.00 di martedì 16 agosto 2022 ciascun iscritto potrà avanzare la propria candidatura con le modalità indicate nel regolamento, approvato dal Comitato di Garanzia.Per la provincia di Caltanissetta la lista alle Regionali, candidature o no, é scontata la presenza del coordinatore siciliano Nuccio Di Paola, al Senato hanno dato la disponibilità Pietro Lorefice e ketty Damante

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852