Seguici su:

Flash news

Il piano di decommissioning di Eni è nel vivo della prima fase

Pubblicato

il

“La città di Gela dice finalmente addio ai vecchi impianti in disuso dell’Eni, quelli più impattanti da un punto di vista visivo e che lo furono in termini ambientali. Grazie all’impegno del Movimento 5 Stelle e dei suoi Ministri, continua così il piano di decommissioning nel comune siciliano. Importante tema che continueremo a portare avanti anche con il ministro per la Transizione ecologica Roberto Cingolani che incontreremo al più presto”.

A comunicarlo è il senatore gelese del Movimento 5 Stelle Pietro Lorefice che aggiunge: “Nel 2019, fu il ministro dell’Ambiente Cinque stelle Sergio Costa, insieme all’Ad di Eni Descalzi, a siglare l’intesa per il piano decennale: via vecchi impianti e bonifica delle aree”. Per quanto riguarda Gela, – continua il parlamentare- sono già iniziati i lavori per abbattere lo Snox, una delle due ciminiere (impattanti vessilli muti testimoni di una vecchia idea di sviluppo) che alla fine dell’estate non esisterà più.


Lo smantellamento del camino Snox è parte della fase 1 che prevede anche il decommissioning delle caldaie G100, G200 e G300 nell’Isola 4, le strutture trivelle dei due impianti coking (Isola 7), il decomissioning integrale degli impianti Motorfuel (305, Isola 8) e BTX (306, Isola 8), l’impianto acido solforico (Isola 2), Texaco lavaggio gas (Isola 5), il ciclo frigo dell’impianto di frazionamento aria (Isola 5) ed altre apparecchiature e parti d’impianti di altre isole che richiederanno il coinvolgimento di mezzi speciali di cui ditte gelesi sono munite. Il programma di decommissioning dettagliato – conclude Lorefice – è già in fase avanzata di implementazione e vedrà conclusa la Fase 1 entro il 2022, mentre si sta lavorando nella definizione del cronoprogramma della Fase 2”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Appaltati lavori della scuola Solito

Pubblicato

il

La Alcal srl con un ribasso di poco più del 30% si è aggiudicata i lavori di adeguamento sismico e consolidamento della scuola Enrico Solito di via Berchet.

Un obiettivo importante per l’assessore Romina Morselli che ha seguito l’iter fin dal primo giorno del suo insediamento al settore dei Lavori pubblici.

Ad agosto saranno due gli anni di chiusura dell’edificio della Solito dopo il cedimento di una parte del tetto.

Una situazione che rischia di far sparire una delle scuole storiche della città.

L’accelerazione dell’iter dei lavori è stata impressa come detto con l’insediamento della Morselli .Qualche anno ancora di sacrifici per avere una scuola sicura con un edificio a norma di legge

Continua a leggere

Attualità

Il Prefetto” cancella” dall’albo l’associazione antiracket

Pubblicato

il

Condizionamenti esterni, dinamiche interne poco chiare, mancanza di democrazia: l’associazione antiracket non è in grado di assolvere al compito e il Prefetto Chiara Armenia ha disposto la cancellazione dall’albo prefettizio.

Il provvedimento giunge tre giorni prima l’elezione del nuovo consiglio d’amministrazione.

Dopo le vicende dei mesi scorsi tra sospensioni e riabilitazioni ; dopo le indagini che hanno riguardato il presidente storico Renzo Caponetti, ora l’associazione è alla fine dopo 16 anni.

Continua a leggere

Attualità

Interrogazione sul servizio raccolta rifiuti

Pubblicato

il

Mentre Impianti e Srr annunciano il ricorso contro l’ordinanza del sindaco sulla proroga alla Tekra definendone il contenuto “surreale” le tre consigliere di Unità progressista Alessandra Ascia, Virginia Farruggia e Paola Giudice hanno presentato un’interrogazione al sindaco

Nel testo evidenziano le ultime vicende: il sindaco chiede tempi certi sull’avvio del servizio alla SRR Impianti che a sua volta chiede garanzie sui bilanci dell’ente, ad oggi fortemente in  crisi.

SRR Impianti dichiara di aver comunque affrontato il 50% delle spese relative all’acquisto del parco macchine previsto per il servizio al Comune di Gela.

I cittadini gelesi non sono mai stati coinvolti in misure di premialità legate alla corretta gestione della raccolta dei rifiuti.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852