Seguici su:

Flash news

Musumeci esorta alla costruzione di alleanze di centrodestra e con i civici

Pubblicato

il

Favorire le alleanze di centrodestra e aggregare le tante forze civiche che operano sul territorio, riportando alla politica tante persone perbene». È questa la linea emersa dalla assemblea degli amministratori del movimento DiventeràBellissima tenutasi questo pomeriggio all’Hotel Biancaneve di Nicolosi, sull’Etna, in vista dell’imminente tornata elettorale autunnale. «La crescita costante del nostro movimento è sotto gli occhi di tutti: per questo ringrazio le decine di sindaci, gli assessori ed i consiglieri comunali, provenienti da tutta l’Isola, intervenuti nel dibattito di oggi», ha evidenziato il coordinatore regionale Gino Ioppolo, sindaco di Caltagirone.

«Abbiamo il desiderio di diventare il punto di riferimento degli amministratori locali siciliani, che oggi cercano un raccordo costante con la Regione Siciliana e che vivono difficoltà crescenti anche alla luce della grave crisi che attraversa gli Enti in tutta Italia», ha evidenziato il capogruppo all’Ars, Alessandro Aricó, presente all’iniziativa con i deputati Giorgio Assenza, Pino Galluzzo, Giusy Savarino e Giuseppe Zitelli e con l’assessore alla Salute Ruggero Razza.

«Nell’anno più difficile che ci siamo lasciati alle spalle- ha evidenziato Musumeci- il governo siciliano ha voluto investire sugli Enti locali con un intervento straordinario senza precedenti. Va detto che non basta, che la crisi finanziaria degli Enti più vicini ai cittadini merita un grande intervento nazionale, che noi abbiamo sollecitato al governo Draghi e che mi aspetto venga raccolto. Chiederò al ministro dell’Interno e al ministro dell’Economia di assumere impegni precisi. I quasi quattrocento comuni siciliani devono essere di nuovi protagonisti. Se la Regione fa la sua parte deve farla anche lo Stato».

Musumeci ha poi voluto ringraziare «tutti i consiglieri, gli assessori ed i sindaci che stanno lavorando con passione. Siete il riferimento del nostro radicamento territoriale, a voi guardiamo con fiducia per il presente e per il futuro. Se alcuni sondaggi dicono che il nostro è un movimento in crescita il merito è soprattutto di chi lavora sul territorio. A settembre- ha concluso Musumeci- terremo un grande congresso e sono convinto che assieme a voi ci saranno tanti altri amministratori che vorranno condividere il nostro prog

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

A Ferragosto 585 visitatori alla mostra su Ulisse.Il bilancio nel resto dell’isola

Pubblicato

il

Sono stati 37.237 i visitatori che hanno affollato i parchi archeologici e i musei regionali domenica 14 e lunedì 15 agosto facendo registrare quasi tremila presenze in più, con un incremento del 7,82 per cento rispetto alle stesse giornate del 2021. Lo rende noto l’assessorato regionale ai Beni culturali e all’identità siciliana, in base alla rilevazione degli ingressi in 61 luoghi della cultura siciliani. Nel dettaglio, sono stati 18.405 gli ingressi di domenica 14 e 18.832 quelli nella giornata di Ferragosto. Il grande afflusso di visitatori è stato reso possibile, sottolinea l’assessorato, grazie all’impegno dei lavoratori dei beni culturali che hanno garantito, come sempre, le aperture dei siti.

Il luogo più visitato rimane il parco archeologico della Valle dei Templi, ad Agrigento (9.953 nelle due giornate, con un incremento di 365 visitatori rispetto al 2021). Debutto quest’anno per la Biblioteca-Museo “Luigi Pirandello” che nei due giorni festivi ha fatto registrare 387 visite. Al secondo posto tra i luoghi della cultura più visitati il teatro antico di Taormina: 6.715 ingressi in due giorni, ben 863 in più rispetto a un anno fa. All’interno del parco archeologico di Naxos e Taormina, bene anche l’Isola Bella con 1.190 ingressi, oltre il doppio rispetto al 2021 (+617).

Incremento di 206 visitatori anche in un’altra area archeologica di grande richiamo, quella della Neapolis e dell’Orecchio di Dionisio a Siracusa: in totale nelle due giornate di metà agosto sono stati in 4.262 ad avere visitato le meraviglie della Magna Grecia. Bene anche due altri siti archeologici: a Selinunte 2.855 ingressi (+506 rispetto al 2021), a Segesta 2.258 (+376). A Catania segno positivo per le visite al sito del Teatro romano e dell’Odeon, 1.040 in totale nei due giorni (+158 rispetto all’anno scorso). Ingressi più che raddoppiati, inoltre, nell’area archeologica di Tindari: 520 contro i 233 dell’anno scorso. A Gela, infine, nelle due giornate festive sono stati 585 gli ingressi alla mostra “Ulisse in Sicilia. I luoghi del Mito”, inaugurata il mese scorso nel parco archeologico di Bosco Littorio. A Palermo c’è da registrare il balzo in avanti dei visitatori al museo d’Arte moderna e contemporanea Palazzo Riso (295 ingressi, + 208 rispetto al 2021).

Continua a leggere

Attualità

Civico 111, riparte la stagione artistica con la mostra fotografica “Prima rama”

Pubblicato

il

Nuovo appuntamento culturale al Civico 111. È prevista venerdì prossimo, 19 agosto, la personale di fotografia “Prima Rama” di Miriam Alè, fotografa gelese di respiro nazionale. Vernissage in programma alle 19.30 in via Senatore Damaggio 111, nel centro storico.

«Con grandissimo orgoglio presentiamo la tappa siciliana di “Prima Rama” – annunciano i responsabili del Civico 111 -, una mostra di altissimo livello con cui apriamo la nostra stagione artistica». 

Continua a leggere

Attualità

Si è insediato il nuovo vicario della Prefettura

Pubblicato

il

Questa mattina, il Prefetto Chiara Armenia ha dato il benvenuto al nuovo Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Caltanissetta, dottor Ferdinando Trombadore, 57 anni di Modica. Laureato in Giurisprudenza, proviene dalla Prefettura di Ragusa, presso la quale ha svolto le funzioni di Capo di Gabinetto. Nominato Viceprefetto nel 2020, ha ricoperto numerosi incarichi, tra i quali quello di Commissario Straordinario in diversi Comuni.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852