Seguici su:

Politica

Pd e M5S: “un abuso delle prerogative del sindaco intervenire sul ruolo del consigliere”

Pubblicato

il

I consiglieri comunali del Pd Alessandra Ascia e Gaetano Orlando e del M5S Virginia Farruggia stigmatizzano le dichiarazioni rese dal Sindaco ieri e precisano che: “le attività del consigliere comunale, in quanto pubblico ufficiale come dice la legge, comprende di acquisire qualsiasi notizia e informazione che sia utile all’espletamento del proprio mandato, comprese le visite ricognitive del patrimonio comunale con relativo accesso agli atti. Tale diritto è espressione di una carica pubblica. Ai consiglieri comunali, pertanto, è strettamente funzionale all’esercizio delle funzioni di indirizzo e controllo degli atti degli organi decisionali dell’ente locale, consentito valutare, con piena cognizione, la correttezza e l’efficacia dell’operato dell’Amministrazione e di promuovere le iniziative che spettano ai singoli rappresentanti del corpo elettorale locale. Troviamo altresì un abuso delle prerogative del sindaco intervenire sul ruolo del consigliere
comunale, a meno che non voglia essere un esercizio di potere dittatoriale che vieti tutte le
regole democratiche. Ancora una volta notiamo che quando il sindaco è in difficoltà per problemi politici, vedi la
destituzione della Giunta, cerchi di sviare l’attenzione dalle sue inadeguatezze amministrative
a risolvere i problemi che attanagliano la città censurando i consiglieri comunali che svolgono
le proprie attività dietro impulso dei e per i cittadini. Per questo PD e MOVIMENTO 5 STELLE aderiranno a qualsivoglia iniziativa il consiglio comunale vorrà porre in essere per dissentire da tale operato del sindaco”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Irti capogruppo Dc

Pubblicato

il

“Anche a Gela importante città troppo spesso dimenticata dalla Politica ,la democrazia Cristiana ha il suo gruppo in consiglio comunale dimostrando la presenza in tutti i territori. La democrazia Cristiana farà anche in questo importante Consiglio comunale valere le ragioni al servizio della comunità” : lo ha dichiarato il segretario regionale della Dc Cirilllo.

Il commissario cittadino Giuseppe Licata è sicuro che la Dc saprà sempre agire nell’interesse del territorio con il suo gruppo consiliare composto da Armando Irti e Giuseppe Gustella.Al primo l’onere di guidare il gruppo in aula.

Prosegue il percorso di radicamento della DC in tutta la regione. Siamo sicuri che Irti e Guastella sono già pronti ad affrontare le sfide che li attendono, lavorando nell’interesse della gente e creando opportunità di rilancio per la comunità di Gela”, dichiara Licata

Continua a leggere

Politica

Mazzarino, costituito il gruppo della DC in Consiglio comunale

Pubblicato

il



MAZZARINO – La Dc cresce. A Mazzarino, è stato costituito il gruppo della Democrazia Cristiana in Consiglio comunale. Ad annunciarlo, Gaetano Petralia e Letizia Pistone eletti consiglieri alle scorse Amministrative. Il Capogruppo è Gaetano Petralia.

“Prosegue il percorso di radicamento della DC in tutta la regione. Siamo sicuri che Petralia e Pistone sono già pronti ad affrontare le sfide che li attendono, lavorando nell’interesse della gente e creando opportunità di rilancio per la comunità di Mazzarino”, dichiara Stefano Cirillo, segretario regionale della DC.

Continua a leggere

Flash news

L’ex sindaco:”il dissesto del Comune non poteva essere evitato”

Pubblicato

il

Dissesto del Comune: l’ex sindaco Lucio Greco non la pensa come il suo successore. Per Di Stefano il dissesto poteva essere evitato per Greco no. Per dimostrarlo Greco parte dal famoso oratore romano Quintiliano che recitava: “La più grande virtù del discorso e’ la chiarezza”.

“Per onore della verità e senza per questo voler polemizzare con alcuno, voglio ribadire e precisare, ancora una volta – dichiara – che il dissesto del comune di Gela non poteva essere evitato. Chi afferma il contrario dice cose inesatte. Come sempre, dimenticano l’esistenza di una relazione del collegio dei revisori dei conti, organo terzo, che certifico’ lo stato di dissesto del comune di Gela, le deliberazioni della Corte dei Conti, la relazione dell’IFEL e tante altre relazioni e atti ufficiali. Vale la pena pure precisare che gli aumenti dei tributi comunali non sono discrezionali ma obbligatori sino al massimo previsto dalla legge. Siamo pronti, in qualunque momento, ad un confronto pubblico per fare definitivamente chiarezza sull’argomento e sgombrare il campo dalle speculazioni politiche”

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852