Seguici su:

Attualità

Per una visita gli invalidi devono andare a Caltanissetta: chiesta l’istituzione delle commissioni a Gela

Pubblicato

il

Gela – Gli invadili civili devono andare a Caltanissetta per fare una visita. Sembra una contraddizione in termini ma è così.

L’ Associazione H chiede che  sia istituita con urgenza una sede commissione invalidi civili. Lo fa attraverso i legali Maniglia e Cascino a seguito delle segnalazioni degli associati contro i gravi disservizi nel settore sanitario, coinvolgendo le autorità regionali. 

“Per l’ Associazione impegnata quotidianamente e da anni nelle istanze dei più deboli, è un argomento noto a molti ma nell’agenda di pochi – scrivono i legali Emanuele Maniglia e Angela Flavia Cascino – 

È singolare, infatti, che in un comune di circa 71000 abitanti, non sia presente una commissione deputata al riconoscimento dell’invalidità civile e che tutti i cittadini gelesi siano costretti a recarsi a Caltanissetta per essere esaminati dall’Inps. Il dato risulta ancora più allarmante se consideriamo che Gela è il centro di quel distretto naturale che comprende altri comuni quali ad esempio Niscemi, Butera, Mazzarino e Riesi. 

Vero è che l’INPS ha attivato un servizio di “accertamento medico legale sugli atti” – grazie al quale i cittadini possono inoltrare online la documentazione sanitaria nell’ambito di quelle posizioni in attesa di valutazione sanitaria di prima istanza o di revisione di cecità, sordità, handicap e disabilità – in virtù della nota  n. 3315 del 01 ottobre 2021 diramata dallo stesso istituto previdenziale, ma vero è anche che non solo il sevizio non è per tutti agevole ma anche che diversi sono ancora i casi in cui i cittadini sono costretti a recarsi fisicamente e personalmente a Caltanissetta, con conseguente notevole disagio stanti le condizioni cliniche e l’età degli stessi.

Non si può ignorare il fatto che uno spostamento di circa 70 km potrebbe risultare estremamente difficoltoso (se non addirittura impossibile o, comunque, pericoloso), per quei soggetti, ad esempio, affetti da gravi disabilità psicofisiche ed incontinenza sfinterica e nemmeno dovrebbe essere necessario menzionare la grave lesione che viene perpetrata alla dignità di un’intera cittadinanza e di ogni singolo interessato che avanza richieste all’Inps.

Questa associazione, certa di un doveroso ripristino a Gela delle Commissioni Inps per l’accertamento dell’invalidità civile, evidenzia e richiede, inoltre, a gran voce che talune categorie di malati, adeguatamente certificati, non debbano neppure spostarsi dalle proprie case ma  che siano i medici dell’Inps a doversi recare nel domicilio di questi ultimi.

Risulta superfluo ma vale la pena specificare che uno spostamento così importante, che riguarda alcuni utenti in particolare, va necessariamente eseguito con un mezzo di trasporto attrezzato e può comportare, quindi, una spesa per il cittadino che oscilla tra 150 € e 300 €. 

È proprio il caso di esclamare che…Oltre al danno, dunque, la beffa!

Ciò premesso, si invitano le autorità su citate ad istituire con urgenza una sede  commissione invalidi civilia Gela e, nelle more e per gli utenti muniti di idonea certificazione, che siano gli stessi medici dell’INPS a recarsi presso il domicilio dei soggetti sopra citati. 

Certi che i destinatari della presente vorranno onorare l’obiettivo comune di tutelare gli interessi dei cittadini, si segnala l’opportunità di comunicare ai firmatari l’avvio di una procedura e/o i conseguenziali provvedimenti e tutto quanto inerente la presente richiesta nell’interesse esclusivo degli associati e di tutti i cittadini che si riconoscono in questo contenuto”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Comitato di San Giacomo pulisce la scalinata – letamaio

Pubblicato

il

In una città sporca, invasa da erbacce in centro come in periferia, quando le segnalazioni e richieste d’intervento all’ente pubblico restano lettera morta, ecco che arriva l’azione volontaria dei comitati di quartiere o di semplici cittadini a mettere una pezza.Iniziative “fai da te” che si stanno diffondendo a macchia d’olio. Ieri mattina è sceso in campo il comitato di quartiere di San Giacomo: alcuni componenti con scope, palette e sacchetti hanno liberato da erbacce e rifiuti la scalinata di via Giufrida agli angoli con le vie Gioberti e Rattazzi. L’immagine di letamaio , evidente nella foto scattata prima dell’intervento ” fsj da te” è stata cancellata dalla buona volontà dei cittadini.

Continua a leggere

Attualità

Luigi Costa nuovo presidente del Lions del Golfo di Gela

Pubblicato

il

Un direttivo giovane attento alle tradizioni del Protocollo. Con lo sfondo imponente del Castello di Falconara, si è tenuta la XVII CHARTER del Lions Club del Golfo di Gela. Dopo la presentazione del cerimoniere, in apertura della serata sono entrati a far parte della famiglia lionistica Gaetano D’ Arma, Paolo Grimaldi e Carmelo Giudice. Il presidente uscente Francesco Trainito ha tracciato un bilancio dell’ anno sociale appena concluso: bilancio positivo nonostante i periodi di restrizioni da pandemia. Il treno di indumenti raccolti in poche ore, la raccolta di occhiali, i momenti culturali con le presentazioni dei libri e tante tante iniziative benefiche che hanno costellato l’ anno di vittorie finalizzate alla solidarietà verso i meno fortunati. Poi il presidente Trainito ha passato il testimone a Luigi Costa che ha presentato il suo giovane direttivo: sarà coadiuvato da Federica Casisi cerimoniere, segretario Francesco Incardona, tesoriere Rosario Spina. Primo vice presidente il Alessandro Guarnera, secondo vice presidente il Maurizio Salerno.

Ecco il momento del passaggio della campana

“Il programma delle attività sarà presentato dopo l’ estate – ha detto il presidente Costa – posso anticipare che, pur mantenendo in linea con le direttive del club internazionale che si apre al mondo, noi cercheremo di occuparci delle criticità del territorio”. Il presidente di zona Benfatti ha fornito i numeri delle attività svolte ed il Governatore Gaetano Cuda ha chiuso la serata esprimendo il suo compiacimento per la nuova organizzazione del club servire. Il direttivo è composto da giovani provenienti dal Leo club di età compresa fra i 30 ed i 35 anni.

Continua a leggere

Attualità

Esami di Stato 2022, dopo gli scritti spazio alle prove orali

Pubblicato

il

È prevista tra lunedì e martedì prossimi la “partenza” degli esami orali della Maturità 2022. Ultimate le due prove scritte, i maturandi sono alle prese con il ripasso finale in vista del colloquio che concluderà il loro percorso di studi. Se la maggior parte delle scuole ha già archiviato gli scritti giovedì, soltanto oggi invece l’esperienza si è chiusa al Liceo artistico “Majorana” diretto da Carmelinda Bentivegna.

Il Miur infatti già da diversi anni ha articolato un esame più ampio per la materia d’indirizzo dei vari corsi dell’Artistico, così gli alunni sono impegnati per 18 ore totali divise in tre giorni, nei quali hanno dovuto ideare, impostare e progettare un’opera d’arte, relazionando poi sul significato dell’opera stessa e la sua eventuale futura ambientazione.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852