Seguici su:

Attualità

S.O.S. ospedale promuove una petizione

Pubblicato

il

Sit-in con raccolta firme davanti l’ospedale per sabato 29, domenica 30 e lunedi’ 31 gennaio. Presentazione esposto in procura martedi’ 1 febbraio. manifestazione cittadina il 19 febbraio: sono le iniziative che il comitato S.O.S ospedale promuove.

A fronte del gravissimo e, per larghi tratti, grottesco depauperamento dell’offerta ospedaliera del “Vittorio Emanuele III”, culminato con la chiusura della terapia intensiva ed il disumano trasferimento al Sant’Elia di Caltanissetta, di sette pazienti intubati e 12 infermieri, il Comitato Sos Vittorio Emanuele III proclama un “sit-in” con “raccolta firme” di tre giorni, a cavallo tra questo fine settimana e l’inizio della prossima, chiamando a raccolta quanti più concittadini vorranno, nelle giornate di Sabato 29, Domenica 30 e Lunedì 31 Gennaio, nel pieno rispetto delle regole vigenti in “zona arancione (covid)”, recarsi davanti l’ospedale di Via Palazzi (a Caposoprano) e sottoscrivere presso il gazebo appositamente allestito, l’esposto che lo scrivente Comitato ha già redatto e presenterà giusto l’indomani, vale a dire  Martedì 1 Febbraio, alla Procura della Repubblica italiana presso il Tribunale di Gela, .

L’invito è rivolto a tutta la cittadinanza, per una vera battaglia civica, a difesa della dignità umana individuale oltre che a tutela della salute pubblica. In proposito, il comitato intende informare e rassicurare i cittadini gelesi e del suo comprensorio che si sottrarrà al gioco di chi in questi giorni sta già pensando di poter gettare acqua sul fuoco e persino di fermare la protesta, con le solite false promesse, piccoli contentini e miseri palliativi vari. Verranno prese in considerazione, semmai, solo interventi di sistema e strutturali, in pianta stabile ed a carattere permanente. Al vaglio del Comitato ci sono anche altre iniziative ed è stata già fissata in calendario un manifestazione cittadina per Sabato 19 febbraio.

“Non posso che complimentarmi per l’iniziativa del comitato “Sos Vittorio Emanuele”  la raccolta firme, davanti all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela – dice Francesco Agati -è legittima per contestare le scelte di Asp prive di logica sanitaria e umanitaria. L’ospedale di Gela come abbiamo negli anni più volte denunciato è abbandonato a se stesso, non esistono le istituzioni in questa struttura sanitaria”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

La Regione da forfait sull’asse attrezzato

Pubblicato

il

Oggi si è svolto il tavolo tecnico per parlare dell’asse attrezzato dell’ex Asi, tratto fondamentale per collegare la zona industriale  alla nuova tangenziale. C’erano il Comune, l’Irsap, il commissario per la tangenziale Raffaele Celia e il sen. Pietro Lorefice che segue da tempo questa procedura.

Mancava la Regione che non ha partecipato neanche in videocollegamento rendendo necessario l’aggiornamento dei lavori. Si è fatto il punto sulla tangenziale.

L’opera ha un valore complessivo di 450 milioni di euro e il governo  deve trovare 79 milioni di euro, a copertura dell’aumento dei costi. Non c’è più il vincolo della gara entro dicembre perché ci sarà una proroga almeno fino a giugno del prossimo anno. Se  tutto filerà liscio  il bando potrebbe essere pubblicato entro fine anno. 

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Sempre scontri politici mai un poco di pace. Segui su www.radiogelaexpress.it

Pubblicato

il

Continua a leggere

Attualità

Convegno sulle reti di comunità per l’apprendimento

Pubblicato

il

Un convegno di alta formazione aperto agli insegnanti e agli educatori di tutto il territorio di Gela per una riflessione dal titolo: scuole e famiglie nell’era del Metaverso: reti di comunità per l’apprendimento e l’educazione emozionale.

Il convegno avrà luogo giovedi, 06 Ottobre 2022 ore 17:00 presso la Pinacoteca Comunale in Viale MediterraneoE’ uno dei tanti frutti del progetto The Youth City Factory realizzato in rete da diverse realtà associative, scuole e parrocchie. Un progetto che in questi anni ha offerto a tanti giovani opportunità educative e agli adulti delle occasioni uniche di alta formazione.

Il convegno si aprirà con gli indirizzi di saluto dell’ avv. Lucio Greco, Sindaco di Gela, di Terenziano Di Stefano, Vice Sindaco e Assessore per le Politiche Giovanili, dell’ arch. Antonino Collura, Dirigente del Comune di Gela, del prof. Maurizio Tedesco, Dirigente Istituto d’Istruzione Superiore “Eschilo” di Gela, del prof. Gianfranco Mancuso, Dirigente Istituto Comprensivo Statale “E. Romagnoli” della prof.ssa Viviana Morello, Dirigente Istituto Comprensivo Statale “S. Quasimo” di Gela e del dott. Salvatore Di Simone, Direttore del progetto The Youth City Factory. 

Tre relatori d’eccezione aiuteranno la riflessione della comunità educante di Gela, si tratta del  Prof. Mario Comoglio, Docente ordinario emerito Facoltà Scienze dell’educazione Università Pontificia Salesiana che affronterà il tema La scuola: comunità di apprendimento educativo; il Prof. Alessandro Ricci Docente presso Istituto di Psicologia Università Pontificia Salesiana che relazionerà su L’educazione emozionale nei contesti educativi e il Prof. Francesco Pira, Professore Associato di Sociologia Università di Messina che tratterà il tema Educare nell’era del Metaverso: la nuova sfida per scuola e famiglia. A moderare sarà il giornalista Domenico Russello.

Si tratta di un momento importante per sostenere le attività educative nel territorio di Gela e rinforzare contestualmente la reti sociali impegnate nell’educazione degli adolescenti.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852