Seguici su:

Flash news

Schifani loda il centrodestra allargato ai moderati e definisce i fuoriusciti “una piccola realtà “

Pubblicato

il

Il presidente Renato Schifani ha definito il centrodestra una comunità non un’alleanza. Ha parlato della quota di royalties che è stata destinata al Comune grazie a una legge regionale e del progetto Argo e Cassiopea che darà sviluppo al territorio.Il presidente ha annunciato l’arrivo in Sicilia di Giorgia Meloni e la firma sui fondi FSE per fare sistemate i dissalatori tra cui quello di Gela.

Poi un attacco duro alla burocrazia. “In Sicilia il problema è che non si è riusciti a spendere ed è colpa di una certa burocrazia che non si assume le responsabilità. Ognuno deve pagare il prezzo degli sbagli che fa. Avevamo evitato l’esercizio provvisorio e i dirigenti però non avevano fatto il loro lavoro. Dopo la mia reazione la spesa si è sbloccata .Bisogna avere la mano dura verso un apparato che non vuole cambiare, ci sono incrostazioni mentali di una dirigenza che non vuole cambiare” Schifani si è dichiarato contento della presenza di Italia viva nel progetto di governo della città, le coalizioni si possono allargare se si condividono i progetti.

“Bisogna lavorare a un campo largo nel centrodestra con il coinvolgimento di altre forze moderate. La coalizione che appoggia il candidato sindaco di Gela ne è un esempio”.”Le esperienze del campo largo nel centrosinistra – ha aggiunto Schifani – sono destinate a fallire perché sono solamente alleanze elettorali, che si sciolgono immediatamente dopo il voto perché non c’è intesa sui principali temi. A differenza di quanto avviene, invece, nel centrodestra, dove c’è una sintonia maggiore e più coesa tra le forze moderate”.

Ha parlato poi di piccole realtà che non hanno condiviso il progetto riferendosi ai fuorisciti di Alleanza per Gela.

“Chiunque sarà eletto troverà massimo rispetto e attenzione ma con i nostri è più forte il dialogo. Fate in modo di vincere al primo turno”- ha concluso.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Un seggio conteso tra PeR,Forza Italia e Italia viva

Pubblicato

il

C’è un seggio conteso tra i 24 del consiglio comunale e fare i calcoli con dati che non sono definitivi non è facile.È più facile sbagliare.

Il seggio è nelle fila dell’opposizione ed è conteso da 3 forze politiche: il laboratorio PeR, Forza Italia e Italia viva. Nel primo caso spetterebbe a Paolo Cafà, nel secondo a Nadia Gnoffo ( che con i dati che si hanno ora ha superato per 3 voti Saro Trainito), nel terzo al renziano Alberto Zappietro.

Un caso che va chiarito ma a chiunque sarà assegnato il seggio si intravedono ricorsi.

Continua a leggere

Flash news

La prima giornata del sindaco dal mercato al comizio in piazza

Pubblicato

il

La prima giornata da Sindaco Terenziano Di Stefano la trascorrerà in giro per la città in attesa della proclamazione e della consegna delle chiavi della città da parte di Lucio Greco.

Prevista per stamattina una puntata al mercato settimanale dove si è recato ogni martedì in questi mesi di campagna elettorale. Con lui andranno alcune delle sostenitrici della campagna elettorale.

In serata alle 19 il comizio in piazza Umberto in cui per la prima volta parlerà da sindaco alla città

Continua a leggere

Flash news

Totò Incardona si prepara per le Provinciali

Pubblicato

il

È stato il terzo più suffragato in assoluto con oltre 800 voto ma non siederà in consiglio perchè Grazia Cosentino non ha vinto.

Totò Incardona si congratula con il neo sindaco e annuncia un nuovo progetto politico.

“Il risultato elettorale, con il mio 30% nella lista dei Moderati di centro destra, sicuramente sarà decisivo per le prossime competizioni.Si inizia un lavoro di costruzione in modo partecipato, dal basso, in una casa comune per tutti i moderati di centrodestra”.

Incardona insomma si prepara alle prossime competizioni elettorali.La più vicina dovrebbe essere quella delle provinciali.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852